COCAINA PER POLITICI E ATTORI, FUORI I NOMI! ROMA TREMA

(Roma)ore 11:04:00 del 04/10/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Politica

COCAINA PER POLITICI E ATTORI, FUORI I NOMI! ROMA TREMA

Il traffico internazionale di sostanze stupefacenti nel quale è coinvolta Federica Gagliardi, l’ex dama bianca al seguito di Silvio Berlusconi fermata con 24 chili di cocaina a Fiumicino, sarebbe stato gestito direttamente da tre clan di Napoli.

Il traffico internazionale di sostanze stupefacenti nel quale è coinvolta Federica Gagliardi, l’ex dama bianca al seguito di Silvio Berlusconi fermata con 24 chili di cocaina a Fiumicino, sarebbe stato gestito direttamente da tre clan di Napoli. E ora la donna, che vuole fare tutti i nomi, fa tremare la Roma dei festini. Attori e politici nel mirino, scrive Affaritaliani.

Il traffico internazionale di sostanze stupefacenti nel quale è coinvolta Federica Gagliardi, l’ex dama bianca al seguito di Silvio Berlusconi fermata con 24 chili di cocaina a Fiumicino, sarebbe stato gestito direttamente da tre clan di Napoli. E ora la donna, che vuole fare tutti i nomi, fa tremare la Roma dei festini. Attori e politici nel mirino. Che però ora fanno tutti finta di non conoscerla. Un copione già visto.

La procura partenopea e gli investigatori hanno ‘bocche cucite’. Ciò che è certo è che il traffico di droga è vasto e coinvolgerebbe decine di persone. Si tratta di un’inchiesta avviata dal sostituto procuratore di Napoli, Pierpaolo Filippelli della Dda e che vede impegnate le forze dell’ordine da oltre un anno.

Federica Gagliardi avrebbe importato dal Venezuela 24 chili di cocaina che una cosca avrebbe poi provveduto a rivendere a sei milioni di euro e l’incarico le sarebbe stato affidato da un intermediario, probabilmente già con un nome e un cognome. Sul reato procederà la procura di Civitavecchia anche se c’e’ un continuo scambio di informazioni tra i pm napoletani e laziali. La donna, assistita dall’avvocato Nicola Capozzoli, nei prossimi giorni sarà sottoposta ad interrogatorio per convalida del fermo disposto. L’avvocato ha incontrato la sua assistita nel carcere femminile di Civitavecchia e non sarebbe entrato nel merito della questione in quanto la sua assistita sarebbe molto provata psicologicamente.

Il complice: secondo gli investigatori se una persona sbarca da Caracas e sa di avere 24 chili di cocaina nel trolley sa anche che qualcuno la salverà dai controlli. Magari facendola passare per il corridoio riservato al personale dello scalo, che porta direttamente all’uscita senza dover passare tutti i controlli.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Stampa REGIME in Italia: ECCO CHI COMANDA DIETRO LE QUINTE
Stampa REGIME in Italia: ECCO CHI COMANDA DIETRO LE QUINTE
(Roma)
-

CHI POSSIEDE O CONTROLLA,SEDUTO NEI CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE,I PRINCIPALI QUOTIDIANI ITALIANI?INCHIESTA SULLA”LONGA MANUS”DELLE BANCHE E DELL’INDUSTRIA NELLA STAMPA ITALIANA.
CHI POSSIEDE O CONTROLLA,SEDUTO NEI CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE,I PRINCIPALI...

SENZA PAROLE - I cittadini greci PIU' POVERI ​dei migranti che li hanno invasi!
SENZA PAROLE - I cittadini greci PIU' POVERI ​dei migranti che li hanno invasi!
(Roma)
-

Da Atene. La capo infermiera si accende una sigaretta dietro l’altra, torcendosi le mani coperte di tatuaggi. Ci prega di non rivelare il suo nome: «Altrimenti mi licenziano», spiega.
Da Atene. La capo infermiera si accende una sigaretta dietro l’altra,...

Bonus mamma 800 Euro, cosa conoscere
Bonus mamma 800 Euro, cosa conoscere
(Roma)
-

Le mamme lo aspettavano da gennaio, ma l’Inps non ha ancora attivato la piattaforma per presentare domanda. 
BONUS MAMMA 800 EURO ANNUNCIATO E SCOMPARSO: CODE ALL’INPS Le mamme lo...

Lo Stato vuole la DISTRUZIONE DELLA SCUOLA: ALUNNI SEMPRE PIU' ANALFABETI
Lo Stato vuole la DISTRUZIONE DELLA SCUOLA: ALUNNI SEMPRE PIU' ANALFABETI
(Roma)
-

Basta leggere alcune delle testimonianze drammatiche dei 600 professori universitari che in pochi giorni hanno sottoscritto un accorato appello al governo e al Parlamento per mettere in campo un piano di emergenza che rilanci lo studio della lingua italia
Possibile ritrovarsi a correggere una tesi di laurea dovendo usare la matita...

Schedano i terroristi, MA LI LASCIANO LIBERI DI UCCIDERE
Schedano i terroristi, MA LI LASCIANO LIBERI DI UCCIDERE
(Roma)
-

«Un anno dopo Bruxelles, c'è Londra, e la lista degli obiettivi non è esaurita - commenta da Washington Edward Luttwak, esperto di strategia militare e consulente della Casa Bianca - L'attentatore di Westminster era noto ai servizi di sua Maestà, il che e
Il terrore arriva fin sotto il Big Ben, e porta il nome di Khalid Masood. «Un...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati