COCAINA PER POLITICI E ATTORI, FUORI I NOMI! ROMA TREMA

(Roma)ore 11:04:00 del 04/10/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Politica

COCAINA PER POLITICI E ATTORI, FUORI I NOMI! ROMA TREMA

Il traffico internazionale di sostanze stupefacenti nel quale è coinvolta Federica Gagliardi, l’ex dama bianca al seguito di Silvio Berlusconi fermata con 24 chili di cocaina a Fiumicino, sarebbe stato gestito direttamente da tre clan di Napoli.

Il traffico internazionale di sostanze stupefacenti nel quale è coinvolta Federica Gagliardi, l’ex dama bianca al seguito di Silvio Berlusconi fermata con 24 chili di cocaina a Fiumicino, sarebbe stato gestito direttamente da tre clan di Napoli. E ora la donna, che vuole fare tutti i nomi, fa tremare la Roma dei festini. Attori e politici nel mirino, scrive Affaritaliani.

Il traffico internazionale di sostanze stupefacenti nel quale è coinvolta Federica Gagliardi, l’ex dama bianca al seguito di Silvio Berlusconi fermata con 24 chili di cocaina a Fiumicino, sarebbe stato gestito direttamente da tre clan di Napoli. E ora la donna, che vuole fare tutti i nomi, fa tremare la Roma dei festini. Attori e politici nel mirino. Che però ora fanno tutti finta di non conoscerla. Un copione già visto.

La procura partenopea e gli investigatori hanno ‘bocche cucite’. Ciò che è certo è che il traffico di droga è vasto e coinvolgerebbe decine di persone. Si tratta di un’inchiesta avviata dal sostituto procuratore di Napoli, Pierpaolo Filippelli della Dda e che vede impegnate le forze dell’ordine da oltre un anno.

Federica Gagliardi avrebbe importato dal Venezuela 24 chili di cocaina che una cosca avrebbe poi provveduto a rivendere a sei milioni di euro e l’incarico le sarebbe stato affidato da un intermediario, probabilmente già con un nome e un cognome. Sul reato procederà la procura di Civitavecchia anche se c’e’ un continuo scambio di informazioni tra i pm napoletani e laziali. La donna, assistita dall’avvocato Nicola Capozzoli, nei prossimi giorni sarà sottoposta ad interrogatorio per convalida del fermo disposto. L’avvocato ha incontrato la sua assistita nel carcere femminile di Civitavecchia e non sarebbe entrato nel merito della questione in quanto la sua assistita sarebbe molto provata psicologicamente.

Il complice: secondo gli investigatori se una persona sbarca da Caracas e sa di avere 24 chili di cocaina nel trolley sa anche che qualcuno la salverà dai controlli. Magari facendola passare per il corridoio riservato al personale dello scalo, che porta direttamente all’uscita senza dover passare tutti i controlli.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
25 aprile: liberati, ma da chi? Sono 72 anni che viviamo sotto LADRI, DELINQUENTI E POLITICI CORROTTI
25 aprile: liberati, ma da chi? Sono 72 anni che viviamo sotto LADRI, DELINQUENTI E POLITICI CORROTTI
(Roma)
-

E’ da quel 25 Aprile 1945 che l’Italia vive sotto la prigionia di ladri, delinquenti, affamatori di popoli, di politici corrotti e arraffoni ingordi.
E’ da quel 25 Aprile 1945 che l’Italia vive sotto la prigionia di ladri,...

Tumore al cervello per uso del cellulare: prima sentenza
Tumore al cervello per uso del cellulare: prima sentenza
(Roma)
-

Gli era venuto un cancro perché usava il telefonino per lavoro, per più di tre ore al giorno per 15 anni e adesso l'Inail è stata condannata a pagare la rendita perpetua per il danno sul lavoro subito da un dipendente Telecom.  
Gli era venuto un cancro perché usava il telefonino per lavoro, per più di tre...

Siem Pilot: la nave che porta i migranti in Italia. VIDEO SHOCK
Siem Pilot: la nave che porta i migranti in Italia. VIDEO SHOCK
(Roma)
-

QUESTA L’INCREDIBILE ATTIVITÀ DELLA NAVE SIEM PILOT, CHE PORTA I MIGRANTI DALLE COSTE LIBICHE ALLE COSTE ITALIANE, CAMPANE, SICILIANE E SOPRATTUTTO SARDE.
QUESTA L’INCREDIBILE ATTIVITÀ DELLA NAVE SIEM PILOT, CHE PORTA I MIGRANTI DALLE...

LA SCHIAVITU' SILENZIOSA ALL'INTERNO DEI CENTRI COMMERCIALI
LA SCHIAVITU' SILENZIOSA ALL'INTERNO DEI CENTRI COMMERCIALI
(Roma)
-

I centri commerciali aperti con regolarità la domenica e i festivi sono certamente una comodità, ma a quale prezzo? Sicuramente, oltre alla crisi dei piccoli esercenti, a farne le spese sono i lavoratori delle grandi catene, costretti a rinunciare alla pr
E il settimo giorno si riposò, ma mai di  domenica o nei festivi I centri...

L'uso del gas in Siria? Una bufala costruita ad arte per attaccare Turchia e Russia!
L'uso del gas in Siria? Una bufala costruita ad arte per attaccare Turchia e Russia!
(Roma)
-

Ieri, l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche ha respinto la proposta di Russia e Iran di aprire un’indagine sul presunto attacco con armi chimiche in Siria. Da ricerche preliminari risulta che l’Organizzazione per la proibizione delle ar
Ieri, l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche ha respinto la...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati