CERVELLONI GRAZIE A UNA DIETA A BASE DI FRUTTA

(Ancona)ore 18:43:00 del 01/04/2017 - Categoria: , Salute

CERVELLONI GRAZIE A UNA DIETA A BASE DI FRUTTA

Secondo uno studio pubblicato online su 'Nature Ecology & Evolution', infatti, un team di ricercatori punta il dito sulla predilezione per questi alimenti per spiegare come mai gli esseri umani e altri primati hanno un cervello più grande rispetto a molti

'Cervelloni' grazie a una dieta a base di frutta. Secondo uno studio pubblicato online su 'Nature Ecology & Evolution', infatti, un team di ricercatori punta il dito sulla predilezione per questi alimenti per spiegare come mai gli esseri umani e altri primati hanno un cervello più grande rispetto a molti altri animali. Precedenti ricerche puntavano il dito sulla complessità dei rapporti sociali e su altri aspetti per spiegare il 'cervellone' di alcuni primati. Ma finora senza dati conclusivi. Ebbene, Alex DeCasien della New York University e i suoi colleghi hanno compilato il più vasto database delle dimensioni del cervello di oltre 140 differenti specie di primati non umani, esplorando il legame tra dimensioni cerebrali e vari elementi sociali (dimensioni del gruppo in cui si vive, sistemi sociali e comportamenti riproduttivi) ma anche abitudini alimentari delle varie specie. Alla fine i ricercatori non hanno trovato legami tra dimensioni del cervello e complessità dei rapporti sociali. Al contrario, è emerso il potere predittivo della dieta. Gli autori hanno infatti scoperto che i primati mangiatori di frutta hanno circa il 25% di tessuto cerebrale in più rispetto a quelli che preferiscono le piante. Dieta verde per tutti, con effetti diversi dunque. E questo anche se l'analisi non consente di capire perché mangiare la frutta dovrebbe portare ad evolvere con cervelli più grossi: i ricercatori suggeriscono che entri in gioco una combinazione di elementi cognitivi (ricordare dove si trovano i vari tipi di frutta e sviluppare strategie di estrazione dei bocconi) e di ricompensa energetica (la frutta è più ricca di energia rispetto alle piante). "Credo che questo studio - dice Chris Venditti dell'University of Reading, commentando la ricerca - rifocalizzerà e darà nuova forza agli studi sulla complessità cognitiva dei primati e di altri mammiferi. Molte questioni però - conclude - restano aperte".

Da: QUI

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Dieta del piatto unico: 5 chili in 5 giorni!
Dieta del piatto unico: 5 chili in 5 giorni!
(Ancona)
-

Spesso l’ossessione di bilance e calorie rischia di vanificare i buoni propositi di mettersi a dieta.
Spesso l’ossessione di bilance e calorie rischia di vanificare i buoni propositi...

Il giorno in cui smetterai di dire SBRIGATI tornerai FELICE!
Il giorno in cui smetterai di dire SBRIGATI tornerai FELICE!
(Ancona)
-

Nella nostra vita distratta e indaffarata, ogni minuto conta. Ti senti costantemente come se dovessi spuntare una voce sulla tua lista delle cose da fare, fissare uno schermo, correre verso la destinazione successiva.
Nella nostra vita distratta e indaffarata, ogni minuto conta. Ti senti...


(Ancona)
-


La nuova rete 5G (5a generazione) è da poco diventata realtà, l'azienda di...

Dieta RIGIDA per curare il DIABETE
Dieta RIGIDA per curare il DIABETE
(Ancona)
-

Una dieta rigida può fermare il diabete di tipo 2 e salvare milioni di persone che ne soffrono in tutto il mondo. Le stime sostengono che entro il 2040 ci saranno 642 milionidi pazienti.
Una dieta rigida può fermare il diabete di tipo 2 e salvare milioni di persone...

Dieta per Diabete di tipo 2
Dieta per Diabete di tipo 2
(Ancona)
-

Diabete di tipo 2, la patologia forse più diffusa dei giorni nostri. Molti sono gli studi che tentano di prevenirlo, e di combatterlo.
Diabete di tipo 2, la patologia forse più diffusa dei giorni nostri. Molti sono...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati