Cerchi la felicità? Vai ad abitare a Lecco...

LECCO ore 11:43:00 del 06/02/2014 - Categoria: Cronaca, Curiosità, Salute

Cerchi la felicità? Vai ad abitare a Lecco...

Una classifica redatta dalla scuola di psicologia Enrich Fromm di Bologna indica la città lombarda come quella in cui la gente è più felice. Il Nord trionfa, il Sud ancora una volta in fondo alla graduatoria. La peggiore? Isernia…

Se volete vivere felici, pensate a traslocare. Il mare? No, non è la scelta giusta. La montagna? Neppure quella. Meglio una città che stia fra l’acqua e le colline, che abbracci il verde della Natura ad un’economia sviluppata con servizi e infrastrutture al passo coi tempi. Quella città, paradiso terrestre del Belpaese, ha fortunatamente un nome: Lecco. Sulla base della scuola di psicologia Enrich Fromm di Bologna che ha calcolato l’indice di felicità degli abitanti su una scala di valori che va da 1 a 100, la città lombarda affacciata sul Lago, riparata dal Resegone e celebrata dal Manzoni ne I Promessi sposi, è quella che rende più entusiaste le persone che la abitano.
L’indice di felicità, misurato su un campione di 2mila persone tra i 25 e i 70 anni, è pari a 89. Come dire che la valutazione dei lecchesi sulla propria città è in media un 9 in pagella. Un autentico record che conferma i centri abitati di dimensioni medie, preferibilmente al Nord, come i più appetiti per chi va in cerca di una casa. Lecco ha il paesaggio lacuale a portata di mano, permette rapide escursioni in estate in montagna, è vicino a Milano e alla Svizzera, gode di una buona economia, ha offerta formativa e sanitaria all’altezza della situazione e delle istituzioni che sanno come rispondere ai bisogni dei cittadini.
Classifica “della felicità” che premia Lucca (87), incantevole nel pregio architettonico e da quell’atmosfera passata che non cessa di sorprendere chi la vive e la respira. Le Isole salgono al terzo posto grazie a Oristano (indice di felicità 83), mentre nella top ten a spopolare è il Centro Nord con Trento con indice di felicità pari a 81, Como (80), Viterbo (77), Pordenone (75), Grosseto (72), Ravenna (68) e Cuneo (67). Inutile evidenziare l’onnipresenza di Trento che, nelle graduatorie del “meglio” italiano, trova sempre un ruolo di prestigio. Merito di un centro storico da bocca aperta, di servizi d’eccellenza e di un generale senso di sicurezza assicurato da rapporti di vicinato consolidato e di un controllo costante del territorio. L’unica pecca è il clima, ma chi ci abita è disposto ad infilarsi un maglione in più pur di vivere tranquillo e sereno.
La Provincia del Nord meno felice è Imperia, che conquista comunque il 35esimo posto. Molto più sotto il Sud che paga fattori quali disoccupazioni, clima insopportabile, difficoltà istituzionali e burocratiche, pessime infrastrutture e scarsa avanguardia tecnologica.
In fondo alla classifica molte Province del Sud, tra cui Enna (21), Salerno (18), Crotone (16), Isernia (14) e Catanzaro (9). Ultima posizione per la provincia di Potenza con un indice di felicità di 5 su 100. In sostanza, chi ci abita vorrebbe andarsene quanto prima ma non lo può fare per le difficoltà con cui è costretto a convivere ogni giorno…
Infine, secondo lo studio, la gente che vive in provincia si ritiene più felice del 77% rispetto a chi vive in città, perché ritiene la Provincia meno costosa, più tranquilla e meno inquinata. La maggior parte degli intervistati (80%) che vive in provincia non vivrebbe mai nelle grandi città, perché non ama il ritmo sfrenato, l'aria inquinata, il traffico e la difficoltà a trovare parcheggio e soprattutto il cemento...

Autore: Albertone

Notizie di oggi
Il VERO motivo per cui tutti vogliono la testa di Assad
Il VERO motivo per cui tutti vogliono la testa di Assad

-

Assad è un pericolosissimo dittatore, come lo erano Saddam Hussein e Gheddafi, e su questo non c’è alcun dubbio. Ma la sua destituzione nasconde interessi che vanno molto oltre a ciò che vuole farci credere l’informazione occidentale.
Assad è un pericolosissimo dittatore, come lo erano Saddam Hussein e Gheddafi, e...

Voltaire? Un taccagno intollerante favorevole alla schiavitu'!
Voltaire? Un taccagno intollerante favorevole alla schiavitu'!

-

Da qualche decennio la storiografia più seria ha cominciato a mostrarci il volto nascosto dell'«apostolo della tolleranza», pur con pochi riscontri nella vulgata più comune e, in particolare, in quella scolastica.
Chi era davvero Voltaire? Il difensore intransigente della tolleranza, nemico di...

Cosenza: 'la mia casa pignorata? Finita in mano ai PM!'
Cosenza: 'la mia casa pignorata? Finita in mano ai PM!'

-

La sua casa finisce all’asta e ad acquistarla è un magistrato onorario che opera nello stesso circondario, quello di Cosenza.
La sua casa finisce all’asta e ad acquistarla è un magistrato onorario che opera...

Rapporto OPAC sulla Siria: Armi Chimiche INESISTENTI in quegli edifici
Rapporto OPAC sulla Siria: Armi Chimiche INESISTENTI in quegli edifici

-

Alcuni giorni fa USA, Francia e l’Inghilterra hanno lanciato un attacco missilistico contro alcuni obiettivi in Siria sganciando ben 105 missili tra cui missili Tomahawk lanciati dal mare e bombe Jassm lanciate dai caccia bombardieri.
L’ OPAC (Organizzazione per la proibizione delle Armi Chimiche) aveva...

Saviano, Volo, Litizzetto, Hunziker: come i VIP manipolano il POPOLINO
Saviano, Volo, Litizzetto, Hunziker: come i VIP manipolano il POPOLINO

-

Silenzio, retorica e complicità: i VIP italiani e la guerra in Siria
Da settimane, sui social è diventata virale la campagna di...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati