Cellulari: ecco come scoprire il numero di una chiamata anonima!

BELLUNO ore 13:03:00 del 26/02/2015 - Categoria: Curiosità, Guide, Tecnologia

Cellulari: ecco come scoprire il numero di una chiamata anonima!

Cellulari: ecco come scoprire il numero di una chiamata anonima! Una guida davvero utile

E’ possibile risalire alla persona che ci fa una chiamata anonima e ci disturba continuamente? Le chiamate anonime sono così definite perché, per l’appunto, non è mostrato il numero di chi ci chiama. Scoprire il numero di una chiamata anonima non è impossibile, anzi. Grazie ad alcuni servizi disponibili gratuitamente in Rete è diventato piuttosto semplice, ma bisogna fare degli opportuni distinguo.

Se le chiamate anonime sono utilizzate per disturbarci in Maniera insistente o addirittura minacciarci, il nostro consiglio è quello di andare a fare subito una denuncia alle autorità competenti (magari dopo aver registrato le conversazioni e aver appuntato l’orario in cui sono state ricevute), mentre per i casi isolati, quelli non troppo seri, è possibile affidarsi ai servizi a cui facevo prima riferimento.

Whooming è un servizio italiano che permette di svelare il numero di chi chiama con l’anonimo. Funziona sia per le utenze di linea fissa sia per i cellulari con la tecnica dell’inoltro di chiamata: in sostanza la telefonata viene dirottata verso il numero di Whooming, che ne identifica l’autore. Si può utilizzare gratuitamente ma, in questo caso, i numeri di chi effettua le telefonate anonime viene mostrato solo 24 ore dopo l’avvenuta chiamata. Se si vogliono risultati istantanei occorre acquistare una ricarica online dal valore di almeno 10 euro.

Se sei interessato, puoi attivare Whooming sul tuo cellulare o sul tuo telefono di casa semplicemente collegandoti alla pagina iniziale del servizio e creando un account: clicca sul pulsante Registrati e compila il modulo che compare in basso se vuoi iscriverti con il tuo indirizzo email oppure pigia sul bottone di Facebook e autenticati tramite il tuo profilo social. Ad operazione completata, apri la tua casella di posta elettronica, trova il messaggio di conferma dell’iscrizione a Whooming (potrebbe essere anche nella cartella dello spam, occhio) e clicca sul pulsante Accedi al profilo.

A questo punto, clicca sulla voce Accedi , esegui l’accesso a Whooming usando la password che ti è stata recapitata via email e segui la procedura di configurazione guidata che ti viene proposta.Ci vorrà poco per configurare il tutto, d’altronde non devi far altro che fornire il tuo numero di cellulare, indicare la nazione di appartenenza del tuo operatore telefonico, il suo nome e accettare le condizioni d’utilizzo del servizio.

Dopo aver fornito tutte le informazioni richieste, devi attivare la deviazione delle chiamate verso il numero di Whooming sul tuo telefono e verificare che tutto funzioni a dovere chiamandoti dal tuo stesso numero o telefonandoti da un’altra linea e rifiutando la chiamata.

Per attivare la deviazione delle chiamate devi digitare i seguenti codici e avviare la chiamata per confermare.

  • **67*0694802015# su cellulari Tim, Vodafone e Wind.
  • **67*0694802015*11# su cellulari 3 Italia.
  • *22*0694802015# su rete fissa.

Dopo aver configurato Whooming sul tuo telefono, potrai scoprire il numero di una chiamata anonima semplicemente rifiutando la telefonata e collegandoti al sito Internet del servizio, nella sezione Elenco chiamate, oppure scaricando l’applicazione di Whooming per Android.

Fra i servizi a pagamento di Whooming ci sono anche Parla con lo stalker che svela in tempo reale il numero di chi chiama con l’anonimo senza che il mittente della telefonata si accorga di nulla e Registra la chiamata con lo stalker che registra le conversazioni permettendo di scaricarle sul computer.Quest’ultima funzione può tornare utile nei casi seri, quelli in cui si subiscono minacce o attività di stalking telefonico. Come ti dicevo prima, però, nelle situazioni più delicate è bene rivolgersi alle autorità.A tal proposito, ti ricordo che solitamente chi ci minaccia in modo pesante è una persona che conosciamo, a noi molto vicina o che comunque lo è stata in un tempo non tanto lontano. Difficilmente uno sconosciuto inizia a disturbarci di sana pianta via telefono. Se sospettiamo di alcune persone, quando facciamo la denuncia, indichiamoli chiaramente: può agevolare il lavoro delle autorità.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Voltaire? Un taccagno intollerante favorevole alla schiavitu'!
Voltaire? Un taccagno intollerante favorevole alla schiavitu'!

-

Da qualche decennio la storiografia più seria ha cominciato a mostrarci il volto nascosto dell'«apostolo della tolleranza», pur con pochi riscontri nella vulgata più comune e, in particolare, in quella scolastica.
Chi era davvero Voltaire? Il difensore intransigente della tolleranza, nemico di...

Huawei, ecco il primo smartphone 5G in arrivo nel 2019
Huawei, ecco il primo smartphone 5G in arrivo nel 2019

-

Sarà la seconda metà del 2019 la finestra di lancio del primo smartphone 5G Huawei.
Sarà la seconda metà del 2019 la finestra di lancio del primo smartphone 5G ...

Huji Cam: l'App per le foto USA E GETTA
Huji Cam: l'App per le foto USA E GETTA

-

Su Instagram è scoppiata la 1998 mania. Se stai scorrendo il news feed e vedi un sacco di foto sgranate, che sembrano uscite da una vecchia fotocamera usa e getta, il merito è di Huji Cam, un’app per il fotoritocco gratuita e disponibile per iOS e Android
Su Instagram è scoppiata la 1998 mania. Se stai scorrendo il news feed e vedi un...

Le emozioni ci fanno ammalare?
Le emozioni ci fanno ammalare?

-

Quando parliamo di salute, uno degli aspetti più importanti dei cinque elementi riguarda le nostre emozioni. Ciò che proviamo e sentiamo può davvero farci ammalare
Quando parliamo di salute, uno degli aspetti più importanti dei cinque elementi...

Un bimbo al Papa: 'mio papa' era Ateo, e' in cielo ora?' VIDEO
Un bimbo al Papa: 'mio papa' era Ateo, e' in cielo ora?' VIDEO

-

Papa Francesco è andato a visitare la parrocchia di Corviale, un quartiere della periferia di Roma. Alcuni bambini dovevano fare delle domande al papa, che era seduto davanti a loro.
Un bimbo si alza, si avvicina al microfono ma non riesce a parlare. Sospira un...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati