Caso Riina: BUTTATE LA CHIAVE E NON DATE PIU' VISIBILITA' A QUESTO ASSASSINO

(Palermo)ore 11:04:00 del 15/07/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Politica, Sociale

Caso Riina: BUTTATE LA CHIAVE E NON DATE PIU' VISIBILITA' A QUESTO ASSASSINO

Processarlo ancora? Ma quanti ergastoli ha gia'? Anche se ne venisse annullato il 90%, rimarrebbe comunque abbastanza per farlo morire in carcere piu' volte

Processarlo ancora? Ma quanti ergastoli ha gia'? Anche se ne venisse annullato il 90%, rimarrebbe comunque abbastanza per farlo morire in carcere piu' volte. E' da moltissimo tempo che ha accumulato tanto che nemmeno l'avvocato piu' furbo riuscirebbe a fargli annullare TUTTO. Quindi perche’ gli stanno facendo ALTRI processi, specialmente quelli che non comportano la pena dell’ergastolo, di cui ne ha gia’ 1000000000000? Secondo noi, e’ solo per non lavorare sul serio, indagando sui mafiosi liberi, che lo hanno rimpiazzato, sui loro protettori in politica e nelle forze dell’ordine. Anche, se d’altra parte, forse e’ comprensibile: i politici, giudici corrotti e poliziotti venduti verrebbero comunque assolti in cassazione o anche prima, e molta gente direbbe che hanno pure diritto a una ricompensa, mentre chi li ha processati dovrebbe andare in galera.

RACCOGLIAMO quello che si semina,questo il Boss RINA lo capisce bene,così è nella giustizia delle cose che si continui con una linea dura e ferma senza appelli e sconti.CARCERE DURO,pensando alle famiglie dei morti per mano del capo della mafia e al loro dolore.

Ma vi rendete conto che Noi sperperiamo fior di denaro pubblico per questi processi? Nel mondo ci stanno deridendo, infatti dicono che si starebbe poco a calare il cuneo fiscale, basterebbe farne uno di legno e darlo in testa a questi personaggi di stragi, di mafie, di omicidi plurimi eseguiti con acido, di colonne di cemento e asfalti con dentro umani.

Invece di spendere tutto questo denaro per nulla, non si potrebbe incrementare la Sanità e l'Istruzione?

Siamo un popolo governato da marionette, puffi e veline, io dico che non ci meritiamo tutto questo, la nostra dignità di persone oneste dev'essere rispettata, questi personaggi devono pagare il loro fio ai lavori forzati, fino alla loro fine della vita, non meritano alcun rispetto, il rispetto lo pretendiamo noantri.

Autore: Luca

Notizie di oggi
Contratto GOVERNO: sgravi per gli asili nido solo alle famiglie italiane
Contratto GOVERNO: sgravi per gli asili nido solo alle famiglie italiane
(Palermo)
-

Nell’intesa siglata da Matteo Salvini e Luigi di Maio sono stati inseriti gli sgravi per gli asili nido, ma solo per le famiglie italiane. Nel contratto Salvini aggiunge la “ruspa”: verranno smantellati anche i campi rom autorizzati e regolari.
Luigi Di Maio e Matteo Salvini stanno limando gli ultimi punti prima di...

JUVENTUS DIFFIDATA! 36 scudetti? PUBBLICITA' INGANNEVOLE!
JUVENTUS DIFFIDATA! 36 scudetti? PUBBLICITA' INGANNEVOLE!
(Palermo)
-

La Juventus sostiene di aver vinto 36 scudetti ma secondo l’avvocato napoletano Angelo Pisani si tratta di “pubblicità ingannevole”.
La Juventus sostiene di aver vinto 36 scudetti ma secondo l’avvocato napoletano...

L'Aquila: scuole ricostruite dopo il terremoto? ZERO!
L'Aquila: scuole ricostruite dopo il terremoto? ZERO!
(Palermo)
-

A quasi 9 anni la situazione è invariata, nessun edificio scolastico è stato ricostruito
I bambini nati dopo il 2007, a L’Aquila, potrebbero essere definiti la...

Non tagliateci i vitalizi. Gli ex Parlamentari scrivono a Fico e Casellati!
Non tagliateci i vitalizi. Gli ex Parlamentari scrivono a Fico e Casellati!
(Palermo)
-

Gli ex parlamentari scrivono ai presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico ed Elisabetta Casellati, per avviare un confronto sul tema dell’abolizione dei vitalizi, mettendo tuttavia in guardia i vertici delle istituzioni sul rischio incostituzionalità di
Gli ex parlamentari scrivono ai presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico ed...

Rifiuti, la raccolta differenziata non basta piu'
Rifiuti, la raccolta differenziata non basta piu'
(Palermo)
-

Arriva in questi giorni la notizia del deferimento dell’Italia alla Corte europea per una serie di infrazioni di tipo ambientale: la questione degli olivi e della Xylella, l’inquinamento da pm10 e la gestione dei rifiuti radioattivi.
Arriva in questi giorni la notizia del deferimento dell’Italia alla Corte...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati