CARCERE per Formigoni: condannato a 5 anni e dieci mesi

(Milano)ore 11:06:00 del 27/02/2019 - Categoria: , Denunce, Politica

CARCERE per Formigoni: condannato a 5 anni e dieci mesi

La Corte di Cassazione ha condannato Roberto Formigoni a 5 anni e 10 mesi.

La Corte di Cassazione ha condannato Roberto Formigoni a 5 anni e 10 mesi. Il 71enne ex governatore della Lombardia era imputato per corruzione nell'ambito del processo Maugeri. In appello era stato condannato al massimo della pena, sette anni e mezzo e all'interdizione a vita dai pubblici uffici.

I suoi legali avevano presentato ricorso in Cassazione. Oggi l'udienza davanti alla quinta sezione penale della Suprema corte al termine di una vicenda processuale iniziata nel marzo 2014. Nella sua requisitoria il procuratore generale della Cassazione, Luigi Birritteri aveva chiesto di confermare la condanna a Formigoni e di non concedergli sconti di pena. La condanna definitiva per Formigoni è più bassa rispetto a quella decisa in appello (7 anni e 6 mesi). Questo perché è stato dichiarato prescritto il capo di imputazione di corruzione relativo al crac del San Raffaele.

Formigoni andrà in carcere
Adesso, nonostante il lieve sconto di pena, per l'ex Celeste si apriranno le porte del carcere: lo prevede la recente legge "Spazzacorrotti" voluta dal MoVimento 5 stelle. Solo in seguito, considerando la sua età, Formigoni potrebbe chiedere i domiciliari. Il riconoscimento del reato di corruzione, infatti, non prevede misure detentive alternative al carcere. Quando il dispositivo della sentenza verrà trasmesso, il sostituto pg Antonio Lamanna, emetterà l'ordine di esecuzione della pena, che verrà immediatamente eseguito, a meno che l'ex governatore non si costituisca spontaneamente. Il tutto potrebbe avvenire già nella giornata di domani.

L'inchiesta: utilità milionarie in cambio di delibere
Secondo gli inquirenti, tra il 1997 e il 2011 Formigoni, in qualità di presidente della Regione Lombardia, avrebbe favorito la Fondazione Maugeri di Pavia (ente che gestisce delle strutture di cura private) e l'ospedale San Raffaele di Milano (quello fondato da don Verzè) attraverso delibere di giunta che avrebbero garantito alle due strutture rimborsi non dovuti per circa 200 milioni di euro. In cambio Formigoni avrebbe ricevuto "utilità" quantificate in oltre 6,6 milioni di euro e consistenti in vacanze di lusso in yacht e ville, cene e regali. Per finanziare queste utilità sarebbero stati utilizzati parte dei fondi neri, circa 61 milioni di euro, usciti dalle casse della Fondazione e poi transitati dai conti di alcune società di proprietà degli imprenditori Pierangelo Daccò e Antonio Simone che hanno patteggiato in appello.

Dal rinvio a giudizio sono passati cinque anni
Formigoni era stato rinviato a giudizio nel marzo del 2014 con le accuse di associazione per delinquere e corruzione. A dicembre del 2016 era stato condannato a sei anni di reclusione per la sola accusa di corruzione mentre era stato assolto dall'imputazione di associazione a delinquere. In appello, nel settembre 2018, la condanna per l'Ex Celeste era aumentata a sette anni e mezzo di reclusione con l'interdizione perpetua dai pubblici uffici. Formigoni si è sempre proclamato innocente sostenendo che le presunte utilità ricevute fossero semplici regali da parte di amici facoltosi.

Da: QUI

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Grazie POLITICI: questa crisi di governo ci porta dritti all'AUMENTO DELL'IVA
Grazie POLITICI: questa crisi di governo ci porta dritti all'AUMENTO DELL'IVA
(Milano)
-

Aumento iva, di chi è la colpa. Cosa sono le clausole di salvaguardia
AUMENTO IVA IN ARRIVO - La crisi di governo è informalmente aperta con scambi di...

Tanti italiani si sentono dei falliti: un baratro psicologico
Tanti italiani si sentono dei falliti: un baratro psicologico
(Milano)
-

PERCHE' TI SENTI UN FALLITO? Parliamo di una sensazione associata al non essere riusciti a raggiungere gli obiettivi sperati a lungo o a breve termine
PERCHE' TI SENTI UN FALLITO? Parliamo di una sensazione associata al non essere...

Crisi dei negozi infinita: 1 su 4 prevede chiusura entro fine anno
Crisi dei negozi infinita: 1 su 4 prevede chiusura entro fine anno
(Milano)
-

CRISI NEGOZI ITALIANI SOTTO CASA - Secondo un recente sondaggio condotto da SWG per Confesercenti è emerso che un negozio di vicinato su quattro prevede la chiusura a fine anno con bilancio negativo e due su dieci prevedono la riduzione della forza lavoro
CRISI NEGOZI ITALIANI SOTTO CASA - Secondo un recente sondaggio condotto da SWG...

1 italiano su 3 non sa navigare su Internet: SIAMO TRA I PEGGIORI D'EUROPA
1 italiano su 3 non sa navigare su Internet: SIAMO TRA I PEGGIORI D'EUROPA
(Milano)
-

“In Italia troppi analfabeti digitali” ecco di dati dellʼOcse, peggio di noi solo Turchia e Cile
ANALFABETISMO DIGITALE IN ITALIA - Internet accompagna le nostre vite in ogni...

La fine del Governo del cambiamento...in peggio!
La fine del Governo del cambiamento...in peggio!
(Milano)
-

Più spread, capitali in uscita, negozi chiusi e meno lavoro. Il prezzo del governo
FINE DEL GOVERNO DEL "CAMBIAMENTO".... Dovevano abolire la Fornero, la povertà,...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati