Canone Rai: cosa conoscere

(Milano)ore 18:08:00 del 08/05/2016 - Categoria: Denunce, Economia, Politica - Canone Rai anziani

Canone Rai: cosa conoscere

Per loro è prevista una appositaesenzione che, peraltro, potrà essere comunicata al fisco entro il 23 maggio (per inciso: il “resto dei comuni mortali” senza televisione in casa è tenuto a comunicare l’autocertificazione entro il 15 maggio cioè una settim

È giusto, però, che gli italiani sappiano che la stessa Agenzia delle Entrate, lo scorso 26 aprile, aveva comunicato che non sono invece previste esenzioni per gli anziani in case di riposo. La terza età che esce (spesso, purtroppo, definitivamente) da casa propria per mettere piede in un luogo di cura per persone di “una certa età”, deve ugualmente versare l’obolo delle 100 euro allo Stato.

L’Agenzia delle Entrate ha appena comunicato che a non dover pagare il canone Rai saranno gli agenti diplomatici, i funzionari o impiegati consolari, i funzionari di organizzazioni internazionali esenti, i militari di cittadinanza non italiana e il personale civile non residente in Italia corpo Nato. Per loro è prevista una appositaesenzione che, peraltro, potrà essere comunicata al fisco entro il 23 maggio (per inciso: il “resto dei comuni mortali” senza televisione in casa è tenuto a comunicare l’autocertificazione entro il 15 maggio cioè una settimana prima).

Vi avanza un vaffanculo? Canone Rai: non pagano i diplomatici, lo pagano invece gli anziani ricoverati !!

Gli anziani che vanno a vivere nelle case di riposo sono tenuti a pagare l’abbonamento sulla televisione, mentre non devono pagarlo diplomatici, consoli, funzionari di organizzazioni internazionali esenti, personale del corpo Nato.

Risultato: l’anziano, con la sua già modesta pensione, rosicata dalla “retta” per la casa di riposo, continuerà apagare il canone Rai, mentre gli agenti consolari – che certo di elemosina non hanno bisogno – otterranno l’esenzione.

Per non pagare l’abbonamento Tv insieme alle bollette della luce, il pensionato dovrebbe disfarsi completamente dell’apparecchio televisivo, ossia regalarlo, venderlo o buttarlo (sempre, però, dopo averlo comunicato al fisco). Ma, per far ciò, l’anziano dovrebbe anche abbandonare l’intima speranza di poter, di tanto in tanto, far ritorno al proprio tetto; una speranza da cui è difficile distaccarsi, un po’ per scaramanzia, un po’ per quell’inguaribile ottimismo che, spesso, hanno le persone di una certa età.

Autore: Carla

Notizie di oggi
Acqua contaminata nel tuo supermercato! Ritirati 8 lotti
Acqua contaminata nel tuo supermercato! Ritirati 8 lotti
(Milano)
-

Il ministero della Salute ha diffuso una circolare in cui chiede il ritiro dai supermercati di alcuni lotti di acqua minerale in bottiglia perchè contaminata da Pseudomonas aeruginosa.
Il ministero della Salute ha diffuso una circolare in cui chiede il ritiro dai...

'Mi pagano 3 EURO all'ORA...e devo dire anche GRAZIE PADRONE'
'Mi pagano 3 EURO all'ORA...e devo dire anche GRAZIE PADRONE'
(Milano)
-

L'analisi del segretario della Nidil Cgil, Antonio Capezzuto: il sindacato non può far nulla, i lavoratori non denunciano i soprusi: troppa paura di perdere anche quel poco che hanno.
Lavoro nero? Peggio: lavoro sotto ricatto. Un esempio? Eccolo, è quello di una...

Kim Jong Un ci salvera' dalla Minaccia NIBIRU?
Kim Jong Un ci salvera' dalla Minaccia NIBIRU?
(Milano)
-

I teorici di cospirazione sono convinti che un mondo alieno, noto come Nibiru o Pianeta X, sta attraversando lo spazio e sta puntando verso la Terra.
Questo è un articolo che abbiamo trovato in rete, in fondo trovate la fonte...

Prima gli Italiani? Una cosa NORMALE, fatta passare per un ABOMINIO...
Prima gli Italiani? Una cosa NORMALE, fatta passare per un ABOMINIO...
(Milano)
-

La giusta priorità: prima i connazionali poi gli stranieri, prima i vecchi e i bambini poi gli adulti, prima i capaci e i meritevoli poi gli altri, prima chi tutela l'ordine e la sicurezza poi chi li mette a rischio, prima gli onesti poi i delinquenti, pr
La giusta priorità: prima i connazionali poi gli stranieri, prima i vecchi e i...

ITALICUM, ROSATELLUM, CONSULTELLUM: ma quante PAGLIACCIATE?
ITALICUM, ROSATELLUM, CONSULTELLUM: ma quante PAGLIACCIATE?
(Milano)
-

La designazione dei parlamentari da parte dei leader attraverso il meccanismo delle liste bloccate equivale ad una vera e propria privatizzazione della politica nazionale.
Ci iscriviamo convintamente al partito degli scettici: il Rosatellum bis, la...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati