Cannabis, pesticidi e concimi in quelle spacciate in strada - LEGALIZZARE, SUBITO

(Palermo)ore 17:41:00 del 08/05/2017 - Categoria: , Denunce, Salute

Cannabis, pesticidi e concimi in quelle spacciate in strada - LEGALIZZARE, SUBITO

L'unico motivo nella mancata legalizzazione è da ricercare nella tutela degli interessi delle associazioni criminali.

L'unico motivo nella mancata legalizzazione è da ricercare nella tutela degli interessi delle associazioni criminali. Non parlo dello spacciatore di strada, ultimo anello di una catena molto lunga, ma di chi sposta tonnellate di cannabis al mese. Quando la Lorenzin si schiera contro lo fa perché qualcuno fa pressione, punto. È palese in questo veto il breve passo che c'è tra la vecchia politica e le associazioni criminali. L'informazione non dovrebbe fare altro che mettere in evidenza questa cosa. Legalizzare è l'unica strada, il proibizionismo ha fallito ed ogni anno che passa perdiamo miliardi di euro tra quelli che spendiamo per combattere la diffusione ed il mancato guadagno scaturito dall'eventuale gettito fiscale. Chi vota PD sostiene coloro che fanno gli interessi di trafficanti e di chi reinveste quei soldi per chissà quali altri reati.

Il proibizionismo alimenta la criminalità organizzata e impoverisce le casse dello stato ! Bisogna avere il coraggio e la coerenza di legalizzare le droghe leggere e la prostituzione !

CHE COSA VI SIETE FUMATI. Tracce di fungicidi e di cocaina, erbaccia comune e un pezzo di legno, un principio attivo (Thc) fuori controllo e potenzialmente rischioso, in particolare per la salute dei giovanissimi. Sono i risultati dell’inchiesta esclusiva condotta da FQ Millennium sulla cannabis venduta nelle piazze italiane. I giornalisti del mensile si sono procurati 22 campioni di marijuana e hashish nelle principali piazze di spaccio di Milano, Roma, Torino, Napoli e Bologna, e li hanno fatti analizzare dal laboratorio di tossicologia forense del Dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche dell’Università Alma mater di Bologna. Dal test emerge fra l’altro come, nella cannabis acquistata in strada, la quantità di Thc (delta-9-tetraidrocannabinolo, la componente psicotropa della cannabis, cioè che dà alla testa) sia di norma molto elevata e fuori controllo. Oltre venti volte quella contenuta nella maria che fumavano gli hippy negli anni Sessanta-Settanta. Il record è toccato alla marijuana acquistata a Napoli nel rione Traiano, in cui il Thc tocca il 26,25%, e in altri sei casi è risultato superiore al 20%. “Molti clienti dello spaccio sono ragazzi giovanissimi”, afferma Elia Del Borrello, responsabile del laboratorio che ha analizzato i campioni. “Fino a 21 anni il sistema nervoso non è ancora del tutto differenziato e sostanze così forti possono incidere negativamente su quei tessuti. Soprattutto se accompagnate da cocaina e alcol”. Nella cannabis sequestrata in Italia, aggiunge la dottoressa, è comune trovare “concimi, fertilizzanti, ormoni”, utilizzati nella coltivazione illegale, nonché “additivi chimici” impiegati per rinforzare l’effetto dell’erba di bassa qualità.

Autore: Luca

Notizie di oggi
Sempre piu' casi di COLPI DI CALORE: come riconoscerli e prevenirli
Sempre piu' casi di COLPI DI CALORE: come riconoscerli e prevenirli
(Palermo)
-

Quando stiamo per molte ore esposte al sole, può capitare che l’aumento improvviso della temperatura corporea possa causare uno stress termico in grado di mettere in crisi i meccanismi deputati alla termoregolazione.
Il termine scientifico è ipertermia, e tecnicamente si tratta di un innalzamento...

Morte Made in Italy in medio oriente: armi e dittature in guerra
Morte Made in Italy in medio oriente: armi e dittature in guerra
(Palermo)
-

Quasi 30 miliardi di dollari, pari a 70 milioni di euro al giorno. E’ la nuova spesa militare dell’Italia (media giornaliera) calcolata dal Sipri di Stoccolma, l’istituto internazionale di ricerche sulla pace: la spesa militare italiana è salita nel 2016
Quasi 30 miliardi di dollari, pari a 70 milioni di euro al giorno. E’ la nuova...

Mafia Capitale, per Buzzi e Carminati NON C'E' Associazione Mafiosa
Mafia Capitale, per Buzzi e Carminati NON C'E' Associazione Mafiosa
(Palermo)
-

Se invece che in romanesco avessero parlato in corleonese sarebbero mafiosi, le minacce non sono diventate atti (allora non sarebbero tali), i politici sono solo intrallazzatori, Carminati in quanto fascista non può essere mafioso(?).
Se invece che in romanesco avessero parlato in corleonese sarebbero mafiosi, le...

Povia denuncia tutti su Rai1: NON MI INVITERANNO PIU', VERO? VIDEO
Povia denuncia tutti su Rai1: NON MI INVITERANNO PIU', VERO? VIDEO
(Palermo)
-

Si può essere d’accordo o meno con le opinioni di Povia ma di certo bisogna riconoscergli un grande coraggio.
Si può essere d’accordo o meno con le opinioni di Povia ma di certo bisogna...

La contaminazione alimentare? A NORMA DI LEGGE!
La contaminazione alimentare? A NORMA DI LEGGE!
(Palermo)
-

L’Italia è il terzo consumatore a livello comunitario di pesticidi (130mila tonnellate), preceduto solo da Spagna e Francia, mentre siamo il secondo consumatore di fungicidi (oltre 65mila tonnellate utilizzate in un anno).
L’Italia è il terzo consumatore a livello comunitario di pesticidi (130mila...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati