Camorra: ecco chi critica veramente Gomorra

LECCE ore 15:20:00 del 19/02/2015 - Categoria: Cronaca, Cultura, Curiosità, Editoria, Sociale

Camorra: ecco chi critica veramente Gomorra

Camorra: ecco chi critica veramente Gomorra. Coloro che attaccano lo scrittore sono servi delle mafie

Saviano criticato aspramente anche dalle forze di polizia. Ma a quali valori si crede oggi? In questo paese la risposta non può che essere ai disvalori mafiosi che sono rappresentati dal privilegio barattato, dalla mancanza completa di qualsiasi etica condivisa, dalla totale ottusità e sordità morale verso qualsiasi cosa che vada oltre il proprio vantaggio spicciolo, dalla vile acquiescenza alla prepotenza, dal ciarpame pubblico di cui siamo quotidiani complici e vittime.

No, non è così per tutti certamente, chi si oppone a questo clima putrescente che ammorba questa nazione c'è ancora e Roberto Saviano ne è un esempio. come tutti quelli che pagano del proprio anche con la vita, non perché vogliono, ma perché non possono fare a meno per quanto quotidianamente sconfitti dalle complicità e dall' indifferenza degli idioti.

No, Saviano probabilmente non è un eroe, come non lo è chi vive onestamente e resiste, senza poter arrendersi, sperando follemente in un riscatto del paese in cui è nato, come chi soffoca per il tanfo e cerca una boccata d' aria pulita perché non può non voler respirare, anche se denigrato e minacciato di morte da omuncoli che di umano hanno solo l' aspetto esteriore e di marcio tutto il resto.

No, Saviano non è un eroe, è un uomo che non può fare a meno di esserlo, a differenza di tutte queste congreghe repellenti che disconoscono agli esseri uMani il diritto di essere tali, infangando l' individuo con la loro comunanza concorde e mafiosa, sempre interessata e rosa da un cancro che cresce da dentro. Pare di sentirli urlare i loro ributtanti grugniti suini: "E che è sto Saviano? Che ha fatto poi di così grande e importante sto Saviano? Non si è preso anche lui i suoi bei soldini sto Saviano!"

Il libro di Saviano è arrivato in un momento in cui in Italia non si sopportano più i poteri segreti. Si sopporta Berlusconi perché più o meno si sa come si è arricchito, ma non si sopporta il potere che origlia, che spia, che complotta, che obbliga al segreto la moglie il figlio il suocero il vicino il collega il passante il commerciante, l'assessore, il politico, che minaccia in modo subdolo e ipocrita, che non dà ordini ma si fa capire, rendendo pesante l'atmosfera della famiglia della strada del quartiere della città della provincia della regione e dell'Italia.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Vi ricordate questo cellulare? Costava 2 milioni di lire!!!
Vi ricordate questo cellulare? Costava 2 milioni di lire!!!

-

Il nuovo iPhone X costerà più di 1.000 euro. Per la precisione, il modello da 64 GB avrà un prezzo di 1.189 euro, mentre quello da 256 GB salirà fino a 1.349 euro.
Il nuovo iPhone X costerà più di 1.000 euro. Per la precisione, il modello da 64...

Sala (indagato per EXPO) graziato dai PG: a cosa serve ancora la Giustizia?
Sala (indagato per EXPO) graziato dai PG: a cosa serve ancora la Giustizia?

-

Continua la persecuzione o la sfortuna per il PD. Questa magistratura non ha altro da fare che prendersela con un partito in cui quasi ogni giorno qualcuno è coinvolto in giri di malaffare.
Continua la persecuzione o la sfortuna per il PD. Questa magistratura non ha...

Nasa: mostrate accidentalmente prove di MANIPOLAZIONE METEO! Foto e Video
Nasa: mostrate accidentalmente prove di MANIPOLAZIONE METEO! Foto e Video

-

È una cospirazione enorme? O è possibile che la NASA stia giocando con il nostro clima sulla Terra? Molte persone sarebbero probabilmente d’accordo che stiamo guardando solo una complessa massa nuvolosa, mentre altri ritengono che le prove siano proprio
È una cospirazione enorme? O è possibile che la NASA stia giocando con...

Se Dio esiste ed e' buono: perche' permette il male?
Se Dio esiste ed e' buono: perche' permette il male?

-

La piccola chiesa antica crepitava dolcemente sotto la pioggerella marzolina e la sera pigra di un giovedì scendeva sul paesello in collina quando un giovane trentenne vi entrò con soggezione ma fermezza, deciso a trovare risposte.
La piccola chiesa antica crepitava dolcemente sotto la pioggerella marzolina e...

Come controbattere ai PRO ABORTO: CHI SEI TU PER GIUDICARE???
Come controbattere ai PRO ABORTO: CHI SEI TU PER GIUDICARE???

-

gni persona ha un certo grado di impulso libertario. Non vogliamo che lo Stato ci costringa a fare le cose, inoltre ciascuno conosce la propria situazione personale meglio di chiunque altro, vi è perciò qualcosa di naturalmente intuitivo nell'idea che gli
1) CHI SEI TU PER GIUDICARE? Questa frase, è la perfetta candidata a diventare...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati