CALDE FESTE ECCITANTI? POTETE REGALARVI UN LIBRICINO...

(Cagliari)ore 08:50:00 del 27/12/2017 - Categoria: , Sesso

CALDE FESTE ECCITANTI? POTETE REGALARVI UN LIBRICINO...

Se volete passare delle calde Feste eccitate e umide tra le gambe, potete regalarvi un libricino, “ERoTiC +” (80144 edizioni), da custodire gelosamente nel cassetto del comodino, accanto al vostro vibratore preferito.

VOLETE PASSARE CALDE FESTE ECCITATE? POTETE REGALARVI UN LIBRICINO, “EROTIC +” (80144 EDIZIONI), DA CUSTODIRE ACCANTO AL VIBRATORE PREFERITO - UN LIBRETTO DA FAR LEGGERE ANCHE AL VOSTRO LUI, PERCHÉ SAPPIA COSA SI AGITA NEI DESIDERI FEMMINILI. SOLO UNA DONNA CONOSCE LA SENSAZIONE DEL CLITORIDE GONFIO E VOGLIOSO CHE PREME SUGLI SLIP…

Se volete passare delle calde Feste eccitate e umide tra le gambe, potete regalarvi un libricino, “ERoTiC +” (80144 edizioni), da custodire gelosamente nel cassetto del comodino, accanto al vostro vibratore preferito. Un libretto prezioso, da far leggere anche al vostro lui, perché finalmente sappia.

“Se voi uomini solo sapeste…”, dice Nicole Kidman a Tom Cruise in Eyes Wide Shut, ve la ricordate quella scena, e glielo dice in un misto di rancore e sfida. Se gli uomini davvero sapessero cosa agita l’immaginario erotico femminile, quanto può essere osceno e perverso, ecco qui, in questo libretto, è tutto scritto, riga dopo riga, i pensieri più segreti di una donna, cosa le piace, cosa la eccita, come e quanto gode, estasi che spesso si “riduce” alla pratica sessuale che solo a donne affette da seria frigidità non procura orgasmi sicuri: il cunnilingus.

Uomini, se volete avere successo a letto, se volete che una donna sia oralmente e analmente generosa con voi, e se volete ricevere voti altissimi nei racconti tra femmine arrapate, allora dovete leccare, leccare, leccare, e poi succhiare, insomma, impegnarvi a muovere e roteare la vostra lingua con gusto e lentezza.

ERoTiC + sono 9 racconti porno scritti da 9 donne scatenate, vere mantidi della parola, che senza freni inibitori mettono su pagina termini proibiti, donne che chiamano scopata una scopata e non riescono per nulla volgari a farlo. È porno al femminile sbattuto in faccia al lettore, ma è porno che non spaventa, massacra sesso e testa di stimoli ma non lascia lividi (tranne nel racconto “Safeword:you”, dedicato al sadomaso).

Forse certe verità agli uomini non andrebbero mai rivelate, ma se non si commette questo peccato, allora come potrebbero sapere che per noi nel sesso la sottomissione ha tutto un altro gusto, e che ci sono momenti in cui abbiamo bisogno di forti dita dentro, e bocche che ci lasciano sui seni reggiseni di saliva?

Come spiegare meglio che a letto tra un uomo e una donna non c’è legge che tenga tranne quella del consenso, e che rispetto e parità valgono zero, perché non c’è donna persa nei sensi che non brami prendere e dare, succhiare e ingoiare, essere nient’altro che carne da riempire?

Solo una donna sa cos’è sentirsi vischiose tra le gambe, sa cos’è l’odore, l’afrore del proprio sesso bagnato perché acceso. Solo una donna conosce la sensazione del clitoride gonfio e voglioso che preme sugli slip, sa che tormento sia quel piccolo lembo di stoffa a contatto con la carne aperta e in attesa. L’odore di una vagina eccitata è così pregnante che non esiste sapone o profumo che lo possa rimuovere. Rimane sulle dita, nella bocca, tutto macchia e contamina.

In ERoTiC +, leggi storie che ci siamo passate tutte: chi di noi non ha mai scopato uno sposato, uno che in questi giorni di festa bacia a stampo la legittima consorte sotto il vischio, fa il marito-modello tra pranzi, tombole e regali, come se non fosse lo stesso uomo con cui abbiamo scambiato liquidi e sudore fino alla mattina del 24? Certe cose non le puoi confidare nemmeno alla tua migliore amica, ma a una pagina bianca sì. Una pagina non giudica.

Per me che scrivo di porno vero e non di porno sognato, è sollievo e spasso leggere donne che scrivono di uomini che sono solo numeri, oggetti da collezione sulla mensola della mente. Racconti metà ebbrezza mentale, metà vita vissuta o scopo da raggiungere, dove la parola amore non ha spazio. Perché noi donne non siamo così diverse da voi, cari uomini, né così dolcemente complicate come dice quella vecchia, stupida canzone. Tanti giochetti sconci nel sesso ci piacciono, eccome: tutto sta a trovare l’uomo che li sappia fare. O uno disposto ad imparare. 

Dago

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Sesso grandioso dopo i 50 anni!
Sesso grandioso dopo i 50 anni!
(Cagliari)
-

Il sesso a 50 anni può risultare più piacevole e appagante che in giovane età: è quanto affermano gli utenti dei social network
Il sesso dopo i 50 anni migliora o peggiora? È una domanda che ha interessato,...

Alla donna piace essere trattata come un oggetto? Ecco lo studio
Alla donna piace essere trattata come un oggetto? Ecco lo studio
(Cagliari)
-

A prima vista la questione dovrebbe essere semplice: le donne moderne non vogliono essere “misurate” per il proprio aspetto fisico e non accettano di essere trattate come oggetti sessuali.
A prima vista la questione dovrebbe essere semplice: le donne moderne non...

Sesso, cosa e' meglio mangiare?
Sesso, cosa e' meglio mangiare?
(Cagliari)
-

Mangiare è bellissimo, ma anche il sesso non è niente male. Ma come si può abbinare una buona, sana e gustosa alimentazione con prestazioni a letto degne di questo nome?
Mangiare è bellissimo, ma anche il sesso non è niente male. Ma come si può...

Forma del viso? Fa capire la tua vita sessuale!c
Forma del viso? Fa capire la tua vita sessuale!c
(Cagliari)
-

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Archives of Sexual Behavior e condotto presso la  Nipissing University  in Canada, la forma del viso rivela la qualità della propria vita sessuale.
Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Archives of Sexual Behavior e...

Prima volta andata male? Ecco perche'
Prima volta andata male? Ecco perche'
(Cagliari)
-

Che la prima volta possa andare male è piuttosto comune, ma sapere i motivi può aiutare a sistemare la situazione. Vediamone alcuni
Perchè la prima volta va male La prima volta è uno di quei momenti...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati