Calcio notizie: la vergogna delle scommesse continua

PIACENZA ore 12:03:00 del 11/02/2015 - Categoria: Calcio

Calcio notizie: la vergogna delle scommesse continua

Calcio notizie: la vergogna delle scommesse continua | Ecco il clamoroso accaduto

Il calcio è diventato un business-vergogna. Hanno addirittura introdotto le scommesse per le serie minori (quali eccellenza e promozione) che è una vera e propria azione di autolesionismo. Pensate a tutti i calciatori che non prendono lo stipendio (700 euro) da un paio di mesi: 500 euro ciascuno sulla sconfitta della propria squadra e il guadagno è servito. Il calcioscommesse è un vergognoso e brutto aspetto del calcio. Calciatori che guadagnano milioni e milioni di € si mettono anche a fare queste scommesse (non rispettando i propri tifosi tra l'altro) solo per avere qualche soldo in più. E' incredibile a che livello si è arrivati, le persone non si accontentano mai di niente, neanche se stanno benissimo.

I giocatori che guadagnano tanti milioni di euro in un anno, quanti noi (non) ne guadagneremo in tutta la vita e si vendono una sconfitta andrebbero radiati e arrestati. Chi lo fa (e parliamo delle serie minori) per coprire dei debiti ha qualche attenuante. Andrebbero fatte alcune precisazioni: un conto è chi si vende la sconfitta della propria squadra, un conto sono le partite di fine campionato che sono sempre state più o meno indirizzate, almeno per quelle fra una squadra che lotta per qualcosa e una che non ha niente da perdere.

La possiamo fare anche noi una scommessa? Scommettiamo che tutto questo scandalo finirà a tarallucci a vino, come è consuetudine in terra italica, landa rinomata in ogni dove per impunità e furberie (basta leggere le prime pagine dei quotidiani esteri di questi giorni per averne conferma). E se poi la nazionale dovesse vincere il prossimo campionato europeo allora apriti cielo! Avremo mediaworld che dispensa TV come caramelle come nel 2006, avremo il popolo in visibilio, avremo tornelli con tanto di po-po ro-po-po-po-po sulle note dei White Stripes, et voilà: gran chissenefrega con tutti che si saranno dimenticati di tutto. Politicanti e opinionisti in primis, gli stessi che oggi fanno gli indignati.

Una galleria di personaggi che sembra fatta apposta per mostrarci come il mondo del calcio abbia eletto l’eccesso a propria misura. Un campionario di comportamenti che al confronto le sceneggiature da cinepanettone sembrano firmate da Tarkovskij. Stiamo parlando dei protagonisti dell’ultimo Calcioscommesse all’italiana, delle loro azioni e delle conversazioni telefoniche a cui davano vita. Uno spaccato impietoso sul national pastime italiano e i suoi idoli.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Juve, torna il dottor Agricola (COINVOLTO NELLO SCANDALO DOPING)
Juve, torna il dottor Agricola (COINVOLTO NELLO SCANDALO DOPING)

-

L’ex medico sociale della Juventus, coinvolto nel processo doping dei primi anni Duemila, sarà il nuovo direttore sanitario del J-Medical, la struttura medica privata di eccellenza creata dalla società bianconera accanto all’Allianz Stadium, dove anche i
Torna sulla scena Riccardo Agricola. L’ex medico sociale della Juventus,...

Nuova inchiesta JUVE: rischio blocco calciomercato!
Nuova inchiesta JUVE: rischio blocco calciomercato!

-

Che dite che una condanna esemplare potrà mai attenuare la loro tanta arroganza ? O è solo pura utopia? O finirà tutto in prescrizione ?
Che dite che una condanna esemplare potrà mai attenuare la loro tanta arroganza...

Donnarumma-Milan: tutti vanno via per soldi!
Donnarumma-Milan: tutti vanno via per soldi!

-

Improvvisamente, il 15 giugno del 2017, il calcio italiano scopre chi è Mino Raiola e si indigna per il no gridato in faccia al Milan per il rinnovo di Donnarumma
Raiola e' un furbone ma anche uno con cui bisogna instaurare buoni rapporti...

1 anno dopo: Caro Gonzalo....ne e' valsa la pena?
1 anno dopo: Caro Gonzalo....ne e' valsa la pena?

-

Tutti hanno giocato a pallone almeno una volta per strada, in cortile o a scuola, da bimbi. E quindi tutti conoscono i tipi umani che queste occasioni ludiche ma assai competitive (i bambini lo sono per natura, per poi scontrarsi con i propri limiti e mod
Tutti hanno giocato a pallone almeno una volta per strada, in cortile o a...



-


STATE BONUCCI, SE POTETE  - "JUVE ADDIO? SOLO CHIACCHIERE" MA CONTE LO VUOLE AL...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati