Caffè: guida passo passo

(Catanzaro)ore 18:22:00 del 08/07/2019 - Categoria: , Cucina

Caffè: guida passo passo

Ognuno sceglie la famosa bevanda in base alla sensibilità del proprio palato e gusto: c’è chi lo preferisce deciso o dolce, chi caramellato o cioccolatoso, soave o intenso, superiore e ricco, chi ristretto o long.

 

COME FARE UN BUON CAFFE' - Quella che ci si concede più volentieri durante tutto l’arco della giornata per ricevere la giusta carica di energia, al bar come a casa. Nel nostro paese, l’amata “tazzulella ‘e café’’ è tra le più apprezzate al mondo: consumiamo 6 miliardi di tazzine l’anno, cappuccino compreso, per un consumo di 47 milioni di chilogrammi di miscela e un giro di affari pari a 6,6 miliardi di euro.
Ognuno sceglie la famosa bevanda in base alla sensibilità del proprio palato e gusto: c’è chi lo preferisce deciso o dolce, chi caramellato o cioccolatoso, soave o intenso, superiore e ricco, chi ristretto o long. Comunque sia per tutti il segreto del caffè perfetto è contenuto nel chicco, che deve essere macinato al momento, prima dell’infusione permettendo così agli aromi più volatili di non evaporare.
Il caffè in grani macinato al momento è l’anima di un buon caffè. Qualità che si può ottenere anche a casa, grazie all’avanzamento della tecnologia che offre macchine dedicate sempre più evolute, permettendo inoltre un netto risparmio, dal momento che il costo di una tazzina di caffè in chicchi è tra gli 0,07 e 10 centesimi di euro

COME FARE UN BUON CAFFE' - Come riconoscere quello buono

Il caffè fatto con la moka non ha certo la consistenza densa e cremosa dell’espresso, ma non deve neppure essere troppo acquoso. Il primo segnaleche si sta per bere un buon caffè lo si trova comunque nell’aria. Se mentre esce emana un buon profumo, allora vuol dire che si è sulla strada giusta. Un altro elemento da tenere sotto osservazione, mentre è ancora sul fuoco, è il colore. Il primo liquido deve essere molto scuro, poi, una volta tolto dal fuoco, deve uscire anche un po’ di schiuma, color nocciola o anche più bruna, a seconda dalla miscela che si è deciso di utilizzare. Mentre lo si versa, se la cascata è trasparente, vuol dire che è stata messa troppa acqua.

COME FARE UN BUON CAFFE' - Anche il colore del caffè una volta nella tazzina dipende dalla miscela: se questa è un 100% Arabica sarà più chiaro, se, invece, è un mix di Arabica e Robusta, sarà un po’ più marrone, ma comunque la tinta deve avere una sua consistenza. Prima di berlo, conviene fare ancora un ultimo controllo, ovvero verificare, facendo ruotare la tazzina, se sul fondo c’è un residuo abbondante di polvere. In questo caso vuol dire che la miscela era troppo fine, o che il filtro non era stato pulito con attenzione o, infine, che è ora di cambiarlo.

 

Autore: Carla

Notizie di oggi
Migliori ristoranti italiani a Londra
Migliori ristoranti italiani a Londra
(Catanzaro)
-

MIGLIORI RISTORANTI ITALIANI A LONDRA - La cucina italiana è ampiamente esportata fuori confine, con tutti i pro e i contro del caso, ma saremo sempre sicuri di trovare un ristorante italiano da qualche parte.
MIGLIORI RISTORANTI ITALIANI A LONDRA - La cucina italiana è ampiamente...

Paella Italiana: guida
Paella Italiana: guida
(Catanzaro)
-

Per fare la paella alla italiana, dopo aver spazzolato le cozze per liberarle dalle eventuali barbe e dal bisso, fatele aprire a fuoco vivo, quindi sgusciatele nelle mezze valve e filtrate il liquido di cottura.
  COME FARE LA PAELLA ITALIANA - La paella è un piatto che si presta...

Come usare il Mango
Come usare il Mango
(Catanzaro)
-

Il mango possiede un nocciolo molto grosso, duro e difficile da eliminare perché bene attaccato alla polpa ma niente paura, esiste un trucchetto per rendere le cose più facili, il cosiddetto “taglio a porcospino“: basta tagliare il mango in tre parti per
  COME USARE IL MANGO IN CUCINA - Uno dei più tipici frutti esotici insieme...

Cosa mangiare a Ferragosto
Cosa mangiare a Ferragosto
(Catanzaro)
-

COSA MANGIARE A FERRAGOSTO - Per 8 donne napoletane su 10, il pranzo di Ferragosto, con amici e parenti, si potrebbe trasformare in una fonte di ansia e stress.
COSA MANGIARE A FERRAGOSTO - Per 8 donne napoletane su 10, il pranzo di...

Carta da cucina: alternative ecologiche e sostenibili
Carta da cucina: alternative ecologiche e sostenibili
(Catanzaro)
-

ALTERNATIVE ECOLOGICHE CARTA DA CUCINA - Si calcola che per produrre tutta questa carta da cucina sia necessario abbattere circa 110 milioni di alberi per anno, consumando in fase di produzione quasi 50 miliardi di litri di acqua.
ALTERNATIVE ECOLOGICHE CARTA DA CUCINA - Si calcola che per produrre tutta...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati