Buona Scuola: cosa conoscere

(Milano)ore 14:40:00 del 27/11/2016 - Categoria: , Cultura, Denunce, Politica

Buona Scuola: cosa conoscere

Quando quattro studenti politicizzati invadono le piazze per contestare le riforme del governo esercitano un loro diritto democratico.

Poco importa se vengono spinti allo sciopero da 144 (centoquarantaquattro!!!!!!!) sigle sindacali che da sole con i loro segretari, i distaccati, i portaborse e i pensionati riciclati nella gestione delle sezioni periferiche sono in grado di riempire il 99% del Circo Massimo. Invece la manifestazione al Pablo Neruda di Roma fa tornare alla mente quelle di mussoliniana memoria. Ma per favore!!!.

Quando quattro studenti politicizzati invadono le piazze per contestare le riforme del governo esercitano un loro diritto democratico.

Ci sembra un'altra epoca dove ci invitavano ,puliti e lindi, con grembiulino e con il grosso fiocco blu a cantare :evviva ,evviva , arriva il Direttore ,ecc. Il Bomba è andato all'inizio del mandato a fare le sceneggiate tra i bambini e dopo ci ritorna dopo tre anni ...prima di essere mandato ..... dagli insegnanti e dai cittadini stufi di questo presuntuoso e arrogante personagetto.

Poi dicono che il governo renzi non è di sinistra: la russia di stalin non avrebbe saputo fare meglio. Viva il compagno renzi. Curiosamente quando i manifestanti non sono minori coartati ma adulti consapevoli al posto dei balli devono mettere le cariche della polizia in tenuta antisommossa.

Non sono degni del tuo pudore. Sono degni della spazzatura, soprattutto i presidi e gli insegnanti che si sono prestati. I ragazzi, porelli, può anche darsi che siano stati ricattati visto ciò che dice l'insegnante che parla.

Ormai siamo ben oltre i carri armati di cartone.Mi chiedevo se maestre e insegnanti sappiano cosa sono la dignità e l'autonomia, il perché i genitori non evitino ai loro figli tutto questo tenendoli a casa. Questi siparietti in odor di ventennio sono disgustosi.

Siparietto di regime per il presidente del Consiglio Matteo Renzi all’istituto scolastico Pablo Neruda di Roma, in occasione della firma del protocollo d’intesa con la Bei e la Cassa depositi e prestiti per l’incremento delle risorse per il piano dell’edilizia scolastica in occasione della prima giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole. Canti, balli e cartelloni celebrano la buona scuola renziana davanti allo stesso presidente, al ministro Stefania Giannini e a i vertici di Bei e Cdp

Autore: Luca

Notizie di oggi
Aquarius: piu' del 75% degli italiani sta con Salvini
Aquarius: piu' del 75% degli italiani sta con Salvini
(Milano)
-

Aquarius: in 24 ore di (non) azione si è ottenuto più che in 24 mesi di prediche
Appare chiaro che la vicenda delle ONG al servizio del trasporto immigrati sta...


(Milano)
-


Nel dibattito pubblico si possono constatare degli assunti da tutti asseriti...

Craxi nel 1990: soldi ai poveri, e il mondo guarira' entro il 2020
Craxi nel 1990: soldi ai poveri, e il mondo guarira' entro il 2020
(Milano)
-

«Proporre ai paesi poveri del mondo un “contratto di solidarietà” che rompa, entro il 2020, il ciclo infernale della miseria e della fame»
«Proporre ai paesi poveri del mondo un “contratto di solidarietà” che rompa,...

Quanto guadagna Salvini? Ecco stipendio e pensione
Quanto guadagna Salvini? Ecco stipendio e pensione
(Milano)
-

Quello degli stipendi dei politici nostrani è un tema che da sempre indispettisce l’opinione pubblica
Quello degli stipendi dei politici nostrani è un tema che da sempre...

Nel SILENZIO generale, i MANAGER DI STATO SI AUMENTANO LO STIPENDIO
Nel SILENZIO generale, i MANAGER DI STATO SI AUMENTANO LO STIPENDIO
(Milano)
-

Zitti zitti i presidenti delle società pubbliche quotate hanno approfittato del mancato rinnovo di una raccomandazione del Tesoro per aumentarsi lo stipendio. Grieco (Enel) più 173 per cento. Marcegaglia (Eni) più 110. De Gennaro (Leonardo) più 106. Farin
E ora la palla passa al neo-ministro dell’Economia. Cosa dirà Giovanni Tria...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati