Buffon IMBARAZZANTE: rigore netto e sacrosanto. SI E' SEMPRE TERRONI DI QUALCUNO!

(Palermo)ore 09:30:00 del 15/04/2018 - Categoria: , Calcio, Denunce

Buffon IMBARAZZANTE: rigore netto e sacrosanto. SI E' SEMPRE TERRONI DI QUALCUNO!

Ho visto il capitano della nazionale italiana, oltre che della squadra bianconera, inerpicarsi su un sentiero sconnesso e improbabile nel quale l’arbitro pecca di cinismo nell’applicazione di un regolamento. Il cuore.

Ho visto il capitano della nazionale italiana, oltre che della squadra bianconera, inerpicarsi su un sentiero sconnesso e improbabile nel quale l’arbitro pecca di cinismo nell’applicazione di un regolamento. Il cuore. L’italiano che parla del cuore, l’organo nazionale. Il cuore del direttore di gara paragonato ad un bidone dell’immondizia è stata una metafora così povera e scarnificata da lasciarmi cadere le braccia.

Un’accozzaglia di comportamenti scoordinati

Non ne ho mai avuto una venerazione personale, ma ho sempre ammirato Gianluigi Buffon, un portiere di talento puro. Ascoltarlo formulare pensierini da dettato di scuola elementare a valle di una prestazione maiuscola della propria squadra mi conferma lo stato catatonico della cultura sportiva italiana – nella quale si è convinti di poter strattonare un arbitro e mandarlo a quel paese nella certezza di farla franca, o si usa (da laureati) un inglese stentato per sfottere o insultare l’avversario che parla un’altra lingua. Una accozzaglia di comportamenti scoordinati che ricorda quei turisti italiani che vedi scendere dagli aerei, quando sei all’estero.

È il simbolo triste dell’Italia

Li riconosci da chilometri di distanza, atterrano in una città straniera e si prendono a gomitate tra loro parlandosi in codice e immaginando che quel luogo sia di loro proprietà. Si prova imbarazzo. Ne ho provato anche per Buffon. E provarlo mentre ascolti un campione del mondo lascia un discreto amaro in bocca. È il simbolo triste dell’Italia, alla ricerca perenne di scuse. Alla quale neppure un quarantenne che ha avuto e dato tanto alla vita sportiva riesce a regalare qualche breve sprazzo di saggezza – un “Ci ho provato, ora ci proveranno altri”. Tutti avvinghiati alle proprie sedie ormai stantie. Peccato.

Da: QUI

Autore: Samuele

Notizie di oggi
'Sei italiano? Non mi servi'! Ecco a cosa servono veramente gli IMMIGRATI
'Sei italiano? Non mi servi'! Ecco a cosa servono veramente gli IMMIGRATI
(Palermo)
-

Nelle campagne della provincia bresciana è stata condotta un’inchiesta giornalistica, pubblicata dal Giornale di Brescia: c’è posto, per un italiano, come lavoratore agricolo?
Nelle campagne della provincia bresciana è stata condotta un’inchiesta...

Europa fondata sulla paura: NON TEMETE I SOVRANISTI
Europa fondata sulla paura: NON TEMETE I SOVRANISTI
(Palermo)
-

Anche in Svezia l’onda sovranista cresce, ma non abbastanza da rovesciare gli assetti di governo
Anche in Svezia l’onda sovranista cresce, ma non abbastanza da rovesciare gli...

Cozze pericolose: contaminazione batteria in tutta Italia
Cozze pericolose: contaminazione batteria in tutta Italia
(Palermo)
-

Cozze ritirate dal mercato: è scattato in questi giorni in tutta Italia l’allarme per le cozze vive refrigerate che, secondo le analisi condotte sui mitili, sarebbero contaminate oltre i limiti consentiti dalla legge dal batterio Escherichia Coli.
Cozze ritirate dal mercato: è scattato in questi giorni in tutta Italia...

Edlettrodomestici costruiti per rompersi subito dopo la garanzia
Edlettrodomestici costruiti per rompersi subito dopo la garanzia
(Palermo)
-

Germania, uno studio dimostra: elettrodomestici costruiti per rompersi subito dopo la garanzia
Quando in casa un elettrodomestico si rompe all’improvviso, senza motivo e...

Forno a microonde: tutte le malattia collegate
Forno a microonde: tutte le malattia collegate
(Palermo)
-

Durante la Seconda Guerra Mondiale , due scienziati hanno inventato un tubo a microonde chiamato magnetron .
Durante la Seconda Guerra Mondiale , due scienziati hanno inventato un tubo a...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati