Boss mafioso in carcere: 'Trattato come animale'

NUORO ore 10:32:00 del 30/11/2014 - Categoria: Cronaca, Sociale

Boss mafioso in carcere: 'Trattato come animale'

Boss mafioso si lamenta del trattamento che gli viene riservato in carcere: ecco di chi si tratta

Per anni hanno ucciso tante persone senza scrupoli e usando i peggiori metodi. Poi quando vanno in galera si lamentano per il modo in cui vengono trattati, soprattutto quando finiscono al 41bis. Stiamo parlando dei boss mafiosi che vorrebbero continuare a comandare anche in carcere e che quando non vi riescono cominciano a lamentarsi.

Prima di lamentarsi però dovrebbero pensare a tutti i reati che negli anni hanno commesso, a tutti i terribili omicidi che hanno ordinato e a quelli che hanno commesso, a tutte le strage che hanno determinato la fine di personaggi che stavano limitando e contrastando il loro potere.

Leoluca Bagarella, cognato di Totò Riina, si lamenta. Lo fa dal carcere di Nuoro dove dice che viene trattato in modo disumano, al pari se non peggio di un'animale. Bagarella è stato trasferito nel carcere di Nuoro nel mese di settembre. Negli anni si è macchiato di centinaia di omicidi ed ora si trova sotto accusa anche nel processo sulla trattativa Stato-Mafia.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
La felicita'? La trovi nel TEMPO, non nei SOLDI!
La felicita'? La trovi nel TEMPO, non nei SOLDI!

-

Fin da bambini siamo portati a credere che i soldi facciano la felicità. Riversiamo il nostro desiderio di sentirci bene sugli oggetti, come se fossero effettivamente l’origine del benessere.
Fin da bambini siamo portati a credere che i soldi facciano la felicità....

Genitori insopportabili sui Social: smettetela!
Genitori insopportabili sui Social: smettetela!

-

I genitori su Facebook possono essere tanto amabili quanto insopportabili: foto pubblicate a raffica, pareri non richiesti, commenti fuori luogo e condivisione di bufale.
Genitori e Facebook: quando queste due grandi forze si incontrano, i risultati a...

Terremoto nel Centro Italia, la ricostruzione e' un DISASTRO: CHE FINE HANNO FATTO LE PROMESSE?
Terremoto nel Centro Italia, la ricostruzione e' un DISASTRO: CHE FINE HANNO FATTO LE PROMESSE?

-

Muffa tossica nelle casette e caporalato nei cantieri post-sisma.
Prima Amatrice, poi Accumoli, infine Arquata del Tronto. Era l’11 giugno...

Droga, a Napoli nella piazza di spaccio minorenni usati come pusher e corrieri
Droga, a Napoli nella piazza di spaccio minorenni usati come pusher e corrieri

-

Il blitz nel quartiere di Ponticelli. Coinvolte dodici persone, tutte indagate per traffico e spaccio di droga
Bambini pusher o veri e propri corriere di droga: è questa la scoperta dei...

Migranti: ecco il business della DETENZIONE e del RIMPATRIO (e i FRANCESI fanno soldi)
Migranti: ecco il business della DETENZIONE e del RIMPATRIO (e i FRANCESI fanno soldi)

-

La prefettura di Milano pubblica i bandi di gara per affidare centri e strutture per migranti e mette nero su bianco una realtà: punita economicamente la piccola accoglienza
È ufficiale: i famosi 35 euro per migrante sono stati cancellati. È finita la...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati