Boss mafioso in carcere: 'Trattato come animale'

NUORO ore 10:32:00 del 30/11/2014 - Categoria: Cronaca, Sociale

Boss mafioso in carcere: 'Trattato come animale'

Boss mafioso si lamenta del trattamento che gli viene riservato in carcere: ecco di chi si tratta

Per anni hanno ucciso tante persone senza scrupoli e usando i peggiori metodi. Poi quando vanno in galera si lamentano per il modo in cui vengono trattati, soprattutto quando finiscono al 41bis. Stiamo parlando dei boss mafiosi che vorrebbero continuare a comandare anche in carcere e che quando non vi riescono cominciano a lamentarsi.

Prima di lamentarsi però dovrebbero pensare a tutti i reati che negli anni hanno commesso, a tutti i terribili omicidi che hanno ordinato e a quelli che hanno commesso, a tutte le strage che hanno determinato la fine di personaggi che stavano limitando e contrastando il loro potere.

Leoluca Bagarella, cognato di Totò Riina, si lamenta. Lo fa dal carcere di Nuoro dove dice che viene trattato in modo disumano, al pari se non peggio di un'animale. Bagarella è stato trasferito nel carcere di Nuoro nel mese di settembre. Negli anni si è macchiato di centinaia di omicidi ed ora si trova sotto accusa anche nel processo sulla trattativa Stato-Mafia.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Medico che per anni ha vaccinato cambia posizione: VIDEO
Medico che per anni ha vaccinato cambia posizione: VIDEO

-

«Nell’arco di tutti questi anni, io sono stata una persona che ha vaccinato, ho vaccinato mio figlio, ho fatto vaccini agli altri.
«Nell’arco di tutti questi anni, io sono stata una persona che ha vaccinato, ho...

E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari milionario?
E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari milionario?

-

Lo scrive sulla propria pagina facebook Gherardo Chirici, professore associato di Inventari forestali e telerilevamento presso Università degli Studi di Firenze
E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari...

Vittime e cavie della Mafia sanitaria. Ricordando la storia
Vittime e cavie della Mafia sanitaria. Ricordando la storia

-

La storia di Tina Anselmi, l’allora Ministro della Sanità nel 1979, ci insegna che da anni siamo vittime di “mafia sanitaria”.
La storia di Tina Anselmi, l’allora Ministro della Sanità nel 1979, ci insegna...

VIDEO Ufo avvistato dalla Stazione Spaziale. Ma la Nasa censura
VIDEO Ufo avvistato dalla Stazione Spaziale. Ma la Nasa censura

-

Nel video che vi mostriamo c’è qualcosa di clamoroso: un Ufo viene avvistato dalla Stazione Spaziale ma, all’improvviso, le comunicazioni vengono interrotte dalla Nasa. Ecco il filmato.
Chi vi dice che gli Ufo non esistono dovete rispondere con i fatti, con...

La Mussolini al Parlamento UE: SCIACQUATEVI LA BOCCA QUANDO PARLATE DELL'ITALIA! VIDEO
La Mussolini al Parlamento UE: SCIACQUATEVI LA BOCCA QUANDO PARLATE DELL'ITALIA! VIDEO

-

E’ una Alessandra Mussolini in grande spolvero quella che durante la seduta plenaria a Strasburgo del Parlamento Europeo ha risposto per le rime a chi ha accusato l’Italia in questi giorni.
E’ una Alessandra Mussolini in grande spolvero quella che durante la seduta...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati