Bonus Disoccupati 2017: requisiti e come fare domanda

(Genova)ore 17:18:00 del 18/11/2017 - Categoria: , Economia, Lavoro

Bonus Disoccupati 2017: requisiti e come fare domanda

Ecco una guida per ottenere i benefici riservati alle famiglie in difficoltà, che hanno diritto ad una serie di bonus disoccupati, che vengono erogati a seconda dei requisitiposseduti.

Orientarsi tra i diritti che toccano alle famiglie in difficoltà a volte risulta difficile, soprattutto per la mancata chiarezza e correttezza delle informazioni.

Ecco una guida per ottenere i benefici riservati alle famiglie in difficoltà, che hanno diritto ad una serie di bonus disoccupati, che vengono erogati a seconda dei requisitiposseduti.

Affari Miei dedica la sezione lavoro e formazione anche agli aiuti ed ai sussidi per chi ha perso l’impiego: su questa pagina vedremo, dunque, schematicamente tutte le agevolazioni previste per il 2017.

Se avete perso il lavoro, ecco tutte le prospettive di Welfare che ci sono per voi: aggiorneremo periodicamente questa pagina nel caso in cui dovessero esserci novità.

1. Assegno di Povertà (Reddito d’Inclusione)

Questo sussidio rappresenta una delle misure volte a contrastare la povertà e prevede uno stanziamento di 1,6 miliardi di euro nel 2017 e di 1,8 miliardi nel 2018.

Questo assegno di povertà o reddito di inclusione (REI) è stato pensato per sostituire l’assegno di povertà SIA (sostegno per l’inclusione attiva).

I soggetti in possesso dei requisiti possono ottenere, grazie a questa misura, un contributo economico fino a 500 euro mensili per le famiglie dai 5 componenti in su.

Come anticipato, occorrono dei requisiti per accedere a questa somma. Ad oggi sono ancora validi i requisiti validi per l’ottenimento del SIA:

  • presenza di almeno un minore nel nucleo famigliare;
  • ISEE basso (che è stato comunque aumentato a 6 mila euro);
  • assenza di contributi economici superiori a 600 euro mensili;
  • assenza di un’automobile sopra i 1300 cc per il periodo dei 12 mesi precedenti la presentazione della domanda, o moto sopra i 250 cc, immatricolati nei 3 anni precedenti la richiesta;
  • presenza di adulti disoccupati nel nucleo familiare al momento della domanda;
  • cittadinanza italiano o comunitaria, oppure presenza di un permesso di soggiorno CE da almeno 2 anni.

A quanto ammonta il sussidio di disoccupazione 2017

Per sapere a quanto ammonta il sussidio di disoccupazione, va effettuato un calcolo  sul 75% relativo alla media mensile degli ultimi 4 anni. In ogni caso, l’indennità non può superare i 1.195 euro, che è l’importo stabilito annualmente in base alla variazione dell’Indice Istat. Nel caso in cui venisse superata la cifra, al 75% andrebbe sommato il 25% della differenza tra la retribuzione media mensile e l’importo stabilito dalla legge. L’indennità sarà soggetta ad una riduzione mensile del 3% dopo il quarto mese di utilizzo del bonus.

Vengono presi in considerazione gli ultimi quattro anni lavorativi del soggetto, e l’erogazione viene effettuata per la metà di quante sono state le settimane totali in cui esso ha lavorato. Il sussidio può avere una lunghezza massima di due anni. La data di inizio varia, a seconda di quando la domanda viene inoltrata, e a seconda delle motivazioni della richiesta. Nello specifico, l’indennità spetterà dall’ottavo giorno successivo alla data in cui è terminato il rapporto di lavoro qualora la domanda sia stata presentata entro l’ottavo giorno.

Dunque spetterà: dal giorno immediatamente successivo alla presentazione della richiesta, se quest’ultima è stata presentata dopo l’ottavo giorno successivo al licenziamento, dall’ottavo giorno successivo alla fine di un periodo come la maternità, malattia o infortunio sul lavoro, solo se la domanda è stata presentata entro l’ottavo giorno, oppure, dal giorno successivo alla presentazione della domanda nel caso venisse presentata dopo l’ottavo giorno rientrando nei termini di legge.

A partire dal trentottesimo giorno successivo al licenziamento per giusta causa, è possibile ottenere il Bonus, nel caso in cui la richiesta sia stata presentata entro il trentottesimo giorno,.  Lo si otterrà, invece, dal giorno successivo alla presentazione della domanda, nel caso in cui la stessa fosse stata presentata oltre il trentottesimo giorno successivo al licenziamento.

Come fare domanda all’Inps per ottenere il Bonus disoccupati?

Per poter inoltrare la domanda ed ottenere la Nuova Assicurazione sociale per l’impiego, l’interessato dovrà, in primo luogo, entrare nel portale nazionale delle politiche del lavoro e dichiarare l’immediata disponibilità a svolgere un’attività occupazionale ed a partecipare alle misure politiche che sono state stabilite in collaborazione con i centri per l’impiego. Solo in un secondo momento, il soggetto in questione, potrà inoltrare la richiesta del Bonus Disoccupati 2017. Entro 15 giorni il disoccupato dovrà stipulare il patto di servizio personalizzato recandosi personalmente presso un centro per l’impiego.

E’ possibile accedere al sito internet ufficiale dell’Inps per compilare la domanda in via telematica. Sempre sullo stesso sito si trovano tutte le informazioni riguardanti la Naspi. Una volta cessato il rapporto lavorativo, si hanno 68 giorni di tempo per eseguire quest’operazione. Lo si può fare anche chiamando il Contact Centre al numero gratuito 803164, da rete fissa, oppure 06164164 per rete mobile. Ci si può recare presso i patronati o intermediari dell’Inps, dove sarà possibile usufruire dei vari servizi telematici ed inviare la richiesta del Bonus Disoccupati anche da li.

Autore: Sasha

Notizie di oggi
Accoglienza, da 35 a 19 euro a migrante: ecco i tagli di Salvini
Accoglienza, da 35 a 19 euro a migrante: ecco i tagli di Salvini
(Genova)
-

Matteo Salvini taglia i costi dell’accoglienza: da 35 euro a 19 euro a migrante
Con una conferenza stampa al Viminale e con il via libera del Capo dipartimento...

Che fine ha fatto la legge sulle CHIUSURE DOMENICALI promessa entro fine anno?
Che fine ha fatto la legge sulle CHIUSURE DOMENICALI promessa entro fine anno?
(Genova)
-

Qualche mese fa, il ministro Luigi Di Maio decise di intervenire sulla polemica relativa alle aperture domenicali e festive indiscriminate di negozi e centri commerciali promettendo che il governo si sarebbe occupato della questione e avrebbe lavorato per
Qualche mese fa, il ministro Luigi Di Maio decise di intervenire sulla polemica...

Ecco l'associazione italiana che dona a 2626 mamme 4000 euro a testa!
Ecco l'associazione italiana che dona a 2626 mamme 4000 euro a testa!
(Genova)
-

Le feste di compleanno celebrano la memoria gioiosa della nostra nascita; per questo l’iniziativa di Cecilia in favore delle donne che aspettano un figlio e sono in difficoltà è un vero colpo di genio e di generosità.
Le feste di compleanno celebrano la memoria gioiosa della nostra nascita; per...

Come MILIONI DI ITALIANI non vedranno MAI la pensione
Come MILIONI DI ITALIANI non vedranno MAI la pensione
(Genova)
-

Milioni di italiani rischiano di non ricevere mai l'assegno dell'Inps. Perché non hanno accumulato abbastanza mesi di contribuzione nel corso della vita. Una bomba che esploderà nei prossimi anni
Pulire i pavimenti, apparecchiare i tavoli della mensa, servire i pasti. Una...

La Chiesa deve pagare l'ICI: ecco quanto
La Chiesa deve pagare l'ICI: ecco quanto
(Genova)
-

Oltre al danno, la beffa. Lo Stato italiano deve recuperare l’Ici non pagata dalla Chiesa: lo stabilisce la Corte di giustizia dell’Unione europea.
Oltre al danno, la beffa. Lo Stato italiano deve recuperare l’Ici non pagata...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati