Bonus Cultura: cosa sapere

(Roma)ore 23:19:00 del 25/08/2016 - Categoria: Lavoro, Nuove Leggi

Bonus Cultura: cosa sapere

Il finanziamento totale previsto dalla legge di stabilità varata nel 2015 consta di 290 milioni di euro e verrà elargito a una platea totale di 574.593 giovani neo-diciottenni, di nazionalità italiana, europea o extracomunitaria purché muniti di regolare

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

Previsto dall'ultima legge di stabilità approvata lo scorso anno, il "bonus diciottenni" prevede l'erogazione di un voucher a scalare da 500 euro che potrà essere speso attraverso l'applicazione 18app, che fungerà inoltre da portafoglio elettronico e permetterà l'acquisto di determinati beni e servizi selezionati anche via web. Il finanziamento totale previsto dalla legge di stabilità varata nel 2015 consta di 290 milioni di euro e verrà elargito a una platea totale di 574.593 giovani neo-diciottenni, di nazionalità italiana, europea o extracomunitaria purché muniti di regolare permesso di soggiorno. Nella prima versione del "bonus cultura", il mini-assegno era previsto venisse erogato ai soli diciottenni di nazionalità italiana, ma denunciata l'evidente discriminazione che avrebbe tagliato fuori migliaia di ragazzi nati e cresciuti in Italia da genitori stranieri, si puntò ad estenderlo – mantenendo intatta la cifra stanziata – anche agli altri neo-maggiorenni, grazie a un emendamento del governo.

Il bonus cultura arriverà quindi nelle tasche dei diciottenni italiani il prossimo 15 settembre e ci sarà tempo fino al 31 dicembre 2017 per spenderlo. Il segretario alla presidenza del Consiglio, Tommaso Nannicini, titolare dell'iniziativa governativa, ha dichiarato: "18app manda un messaggio preciso: quello di una comunità che ti accoglie nella maggiore età ricordandoti quanto siano cruciali i consumi culturali, per il tuo arricchimento personale e per irrobustire il tessuto civile di tutto il Paese. E per una volta i fondi per promuovere la cultura non sono ripartiti dalla burocrazia ma dalle decisioni di migliaia di giovani. I soldi andranno laddove si indirizzeranno le scelte dei 18enni".

 

A QUASI 9 MESI DI DISTANZA DALL'ANNUNCIO, IL TANTO ATTESO "BONUS CULTURA" DESTINATO AI GIOVANI NATI NEL 1998 E CHE QUINDI DIVENTERANNO MAGGIORENNI NEL 2016 STA FINALMENTE PER ARRIVARE E DAL 15 SETTEMBRE SARÀ POSSIBILE USUFRUIRNE PER ACQUISTARE LIBRI, INGRESSI A MOSTRE, MUSEI, AREE ARCHEOLOGICHE, BIGLIETTI PER CINEMA, TEATRI, CONCERTI, EVENTI, FIERE E CHI PIÙ NE HA PIÙ NE METTA.

 



Per usufruire materialmente della somma messa a disposizione dei ragazzi, sarà necessario registrarsi a uno dei cinque provider internet selezionati – Poste, Aruba, Tim, Infocert e Sielte – per ottenere lo "Spid" ovvero la propria identità personale, che successivamente permetterà di accedere ai servizi online forniti dalla Pubblica amministrazione. Una volta effettuata la registrazione, il diciottenne provvederà a scaricare "18app" dai siti dedicati – www.18app.it oppure www.diciottoapp.it – sul proprio smartphone o tablet e infine, inserendo i dati di login forniti da Spid, accederà al sistema che subito genererà il voucher da 500 euro spendibili entro il 31 dicembre 2017. Per poter acquistare i beni e servizi desiderati, il diciottenne potrà scegliere di rifornirsi dagli esercenti individuati dal ministero dei Beni e delle attività culturali. Nella 18app, infatti, è stato caricato un lungo elenco di negozi, biblioteche, librerie, cinema, musei e teatri autorizzati a vendere beni e servizi facenti parte di determinate categorie merceologiche. Per evitare che i ragazzi spendano i 500 euro in oggetti non propriamente definibili come "culturali" – ad esempio vestiti, scarpe, borse o ingressi in discoteca – il voucher erogato con il "Bonus cultura" sarà legato appunto all'acquisto di beni di determinate categorie merceologiche, sia online che in negozio e non sarà quindi possibile utilizzarlo per comprare ciò che non rientra nella lista stilata dal ministero, che comprende:

acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale, di pubblicazioni e di riviste;
acquisto di hardware e software;
iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali
rappresentazioni teatrali e cinematografiche;
ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Conto WeBank 2017: cos'e', costi, opinioni
Conto WeBank 2017: cos'e', costi, opinioni
(Roma)
-

Il Conto WeBank viene presentato dall’istituto come “un mondo di servizi a zero spese e zero canone”.
CONTO WEBANK 2017: COME FUNZIONA - Chi è Webank, banca online del gruppo...

IL LAVORO DELLE MAMME VALE 7000 EURO AL MESE!
IL LAVORO DELLE MAMME VALE 7000 EURO AL MESE!
(Roma)
-

Una ricerca americana ha calcolato che le mamme si meriterebbero uno stipendio da manager
Una ricerca americana ha calcolato  che le mamme si meriterebbero  uno...


(Roma)
-


Ma questa civiltà ti toglie il tempo di capire se quello che stai facendo è...

STAGE SCOLASTICI: ACCORDO TRA SCUOLA E AZIENDE PER SFRUTTARE I GIOVANI
STAGE SCOLASTICI: ACCORDO TRA SCUOLA E AZIENDE PER SFRUTTARE I GIOVANI
(Roma)
-

Manodopera a costo basso, bassissimo e per la quale – certificano le Fiamme gialle – «i mediatori si facevano pagare 60 euro alla settimana per ogni studente impiegato in cucine, bar e alberghi»
In teoria rientrava tutto nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. In...

IN ARRIVO NUOVA LA TASSA SULLA CASA PER SISTEMARE I CONTI!
IN ARRIVO NUOVA LA TASSA SULLA CASA PER SISTEMARE I CONTI!
(Roma)
-

Pagare una tassa per l'occupazione del suolo da parte dell'immobile. Non è una follia, ma l'ultima idea per mettere le mani nelle nostre tasche.
Quest'idea è pura follia. Sia dal punto di vista morale sia economico che anche...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati