Bonolis: 'Juve in difficolta'? SCATTA SEMPRE L'AIUTINO. Titoli per DOPING e PRESCRIZIONE'

(Torino)ore 08:42:00 del 05/05/2018 - Categoria: , Calcio, Denunce

Bonolis: 'Juve in difficolta'? SCATTA SEMPRE L'AIUTINO. Titoli per DOPING e PRESCRIZIONE'

“In Inter-Juventus e’ successo quello che capita costantemente: una squadra forte come la Juve, quando ha difficolta’ di percorso, trova incidentalmente errori sempre a suo vantaggio, e tutto si rimette in carreggiata”.

“In Inter-Juventus e’ successo quello che capita costantemente: una squadra forte come la Juve, quando ha difficolta’ di percorso, trova incidentalmente errori sempre a suo vantaggio, e tutto si rimette in carreggiata”.

Paolo Bonolis, nel corso del suo intervento su Radio Radio, ha attaccato duramente la Juventus anche per gli scandali del passato, dal processo doping a Calciopoli: “La Juve non è uscita massacrata da Calciopoli, è uscita in gloria da Calciopoli perché per quello che è stato dimostrato prevedeva la radiazione di una società. Invece è andata in Serie B penalizzata di qualche punto, gli sono stati tolti due scudetti che loro alla faccia di chiunque continuano a fregiarsi, non è successo niente. È stata condannata per il doping il giorno dopo che la situazione era caduta in prescrizione. Che barzelletta ci stiamo raccontando? Ma di cosa stiamo parlando? Facciamo finta che non succede mai niente? Ci sono delle cose che sono opinabili, altre invece sono cose oggettive”, le parole di Bonolis.

“Un arbitro tremendamente bravo come Orsato e’ incappato, guarda un po’, in un pasticcio – spiega Bonolis, tornando alle polemiche arbitrali del Derby d’Italia – Puo’ capitare, ma una categoria si ritrova sempre a sbagliare in una direzione e in un determinato momento. E’ sempre la stessa storia: gioiscono gli stessi e altri pagano dazio per farli gioire”.

E ancora: “Spalletti puo’ aver commesso degli errori ma la realta’ e’ che in questo campionato la Juve pratica un gioco valido a livello difensivo, perche’ fa sempre falli tattici: gli altri si beccano costantemente un’ammonizione, la Juve una volta su dieci, e cosi’ ha meno diffidati. E poi c’e’ il lodo Pjanic: l’ammonizione diventa un certificato di garanzia, quando un bianconero prende un cartellino puo’ fare cio’ che vuole”.

Bonolis non ha peli sulla lingua: “Non ricordo campionati in cui alla Juve e’ stato sottratto qualcosa per errori arbitrali… Quando questo accade in Europa contro i bianconeri, giu’ urla e strepiti perche’ non sono abituati. Il sistema e’ sempre lo stesso, le polemiche sono successive: il mancato secondo cartellino a Pjanic, che ha fatto un fallo alla Bruce Lee, assomiglia al fallo di Iuliano su Ronaldo. La Juventus ha vinto tanti scudetti e forse li avrebbe vinti ugualmente anche senza queste ombre. Ogni tanto vince un’altra squadra – conclude Bonolis – ma deve dimostrare di essere molto piu’ forte del potere”.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Come la NATO uccise GHEDDAFI per fermare la creazione della VALUTA africana con riserva AURIFERA
Come la NATO uccise GHEDDAFI per fermare la creazione della VALUTA africana con riserva AURIFERA
(Torino)
-

Le e-mail scoperte di Hillary Clinton continuano a regalarci le prove dei crimini compiuti dell’Occidente. 
Le e-mail scoperte di Hillary Clinton continuano a regalarci le prove dei...

Italia a PEZZI come se avesse perso una GUERRA: cosa e' successo VERAMENTE?
Italia a PEZZI come se avesse perso una GUERRA: cosa e' successo VERAMENTE?
(Torino)
-

Ci prospettarono un gioioso approdo ai lidi dell’Europa unita: nuova terra promessa dove scorre latte e miele.
Ci prospettarono un gioioso approdo ai lidi dell’Europa unita: nuova terra...

Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
(Torino)
-

Stop ai corsi di italiano e alla formazione professionale. Non solo: via gli psicologi, ridotta al minimo la presenza di assistenti sociali, operatori culturali, medici e infermieri
Ogni ospite vedrà il medico per massimo 4 ore l’anno. L’infermiere, invece, non...

15 anni dall'attentato Nassiriya: la strage che si DOVEVA evitare
15 anni dall'attentato Nassiriya: la strage che si DOVEVA evitare
(Torino)
-

Sono passati 15 anni da quella tragica mattina del 12 novembre: alle 10:40, le 08:40 in Italia, due terroristi a bordo di un’autocisterna carica di esplosivo attaccarono la base Maestrale a Nassiriya, in Iraq.
Sono passati 15 anni da quella tragica mattina del 12 novembre: alle 10:40, le...

Gli effetti della CRISI GRECA? HIV, DISTURBI MENTALI E SUICIDI
Gli effetti della CRISI GRECA? HIV, DISTURBI MENTALI E SUICIDI
(Torino)
-

La crisi greca esplode nel 2009: all’epoca come primo ministro si è appena insediato George Papandreou del Pasok, figlio di Andreas che risulta capo dell’esecutivo tra gli anni  Ottanta e Novanta e protagonista della vita politica successiva alla caduta d
La crisi greca esplode nel 2009: all’epoca come primo ministro si è appena...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati