Boldrini INDAGATA per Attentato alla Costituzione!

(Roma)ore 17:40:00 del 17/09/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Politica

Boldrini INDAGATA per Attentato alla Costituzione!

«Attentato alla Costituzione Italiana» e «Istigazione a delinquere»: per questi reati il presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, risulta essere iscritta nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Cassino.

«Attentato alla Costituzione Italiana» e «Istigazione a delinquere»: per questi reati il presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, risulta essere iscritta nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Cassino. Chi ha presentato l’esposto, un imprenditore cassinate, Niki Dragonetti, ha evidenziato quanto fosse stato inopportuno un messaggio postato sul suo profilo twitter dalla Boldrini, in cui si invitava il popolo a cedere simbolicamente le quote di quella sovranità tanto cara agli italiani e punto cardine dell'articolo 1 della nostra Costituzione.«Europa, resistenza a cedere quote sovranità. Ma traguardo va raggiunto o prevarranno disgregazione e populismo» ha scritto la presidente della Camera dei deputati.

Le parole scritte dalla presidente della Camera erano le seguenti: «Europa, resistenza a cedere quote sovranità. Ma il traguardo va raggiunto o prevarranno disgregazione e populismo». Frasi che dopo la denuncia sono state ritenute comunque meritevoli di approfondimento dalla magistratura che ha quindi deciso di procedere. Nella denuncia si paventava l' inopportunità, da parte della Boldrini, di compiere un atto contrario alla Costituzione che riserva la sovranità al popolo italiano e non ad organi sovranazionali.

Laura Boldrini secondo quanto scritto dal denunciante - avrebbe chiesto agli italiani di compiere un atto contrario alla Costituzione che riserva la sovranità al popolo italiano e non ad organi sovranazionali. «La cessione di sovranità dell' Italia in favore dell' Europa rappresenta indiscutibilmente - si legge ancora nella denuncia - la fine dell' Italia quale nazione libera ed indipendente, ciò è esattamente quello che accadrebbe in caso di occupazione militare del paese».

Niki Dragonetti, proseguendo nell' esposizione dei fatti, puntualizza che «laddove la cessione della sovranità avviene oltre i limiti del dettato Costituzionale, anche se in assenza di violenza, ricorre la piena punibilità dell' ex articolo 243 del codice penale: atto ostile. Anche se si ritenesse che la cancellazione dell' Italia come Stato possa essere atto compiuto nell' interesse del popolo italiano stesso ciò non toglierebbe la qualifica di atto ostile ad un trattato che imponga suddetta incostituzionale cancellazione».

La denuncia stilata dal giovane politico cassinate viene conclusa - come ogni denuncia- con una sollecitazione alla procura alla condanna. Il querelante, infatti, sottolineava nel dossier giuridico di dodici pagine che «ai sensi dell' articolo 52 della Costituzione italiana la difesa della Patria è un sacro dovere del cittadino e dunque la lotta contro la cessione della sovranità nazionale, la nostra sovranità, rientra pienamente tra tali doveri».

Cosa accadrà ora? Nulla di più di quanto possa accadere da una persona formalmente iscritta nel registro degli indagati di una qualsiasi procura italiana: il magistrato ha dato incarico alla polizia giudiziaria di svolgere precise indagini. E lì dove fosse necessario la presidente Boldrini potrà anche essere ascoltata. Con l' avviso di conclusione indagine (dai quattro ai sei mesi di tempo salvo proroghe) l' indagata eccellente potrà discolparsi e presentare una memoria difensiva, salvo che il magistrato non decida prima di chiedere l' archiviazione del procedimento. Sarà poi il Giudice per le Udienze Preliminari a decidere, in base gli elementi investigativi raccolti, se l' indagata possa essere rinviata a giudizio oppure scagionata.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
MIC: ecco la carta che ti da' accesso ai MUSEI DI ROMA gratis per 1 anno
MIC: ecco la carta che ti da' accesso ai MUSEI DI ROMA gratis per 1 anno
(Roma)
-

“Una rivoluzione nell’approccio libero alla cultura”, dicono dal Campidoglio e un chiaro segno di un’apertura nei confronti di residenti e studenti.
Costa 5 euro e a partire da oggi darà accesso gratuito per 12 mesi alle gallerie...

Ecco con quali trucchi i boss aggirano il 41BIS
Ecco con quali trucchi i boss aggirano il 41BIS
(Roma)
-

Il carcere duro previsto per isolare i capi dagli affiliati a piede libero viene sempre più spesso dribblato grazie a una serie di accorgimenti. E così si tradisce l'insegnamento di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino
Non appena il mafioso Alessandro Piscopo arriva alle porte della sua Vittoria,...

Juventus IN ROSSO, 280 milioni di debiti
Juventus IN ROSSO, 280 milioni di debiti
(Roma)
-

Un’operazione da 340 milioni e manca ancora la commissione per Mendes. I costi sono già aumentati con gli ultimi acquisti, la gestione si è un po’ stressata
La domanda è sempre la stessa: come farà la Juventus a consentirsi l’acquisto e...

Quanto PIL viene prodotto in Italia dagli immigrati?
Quanto PIL viene prodotto in Italia dagli immigrati?
(Roma)
-

Per il ministero dell’Economia nel 2018 la gestione dei migranti ci costerà 4,6 miliardi, l’Europa ne mette 80 milioni, ma ci “permette” di non contabilizzare le cifre nel deficit.
Per il ministero dell’Economia nel 2018 la gestione dei migranti ci costerà 4,6...

Austria: espulsi 60 IMAM e bloccate 7 MOSCHEE
Austria: espulsi 60 IMAM e bloccate 7 MOSCHEE
(Roma)
-

Buona iniziativa del governo austriaco per contrastare la conquista islamica, ma purtroppo nel resto d'Europa i governi sonnecchiano colpevolmente
L'AUSTRIA ESPELLE 60 IMAM E BLOCCA 7 MOSCHEE Buona iniziativa del governo...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati