Benigni, dichiarazioni shock!

(Torino)ore 18:37:00 del 11/10/2016 - Categoria: Denunce, Politica

Benigni, dichiarazioni shock!

Il Financial Times mette le mani avanti ma probabilmente vincerà il sì, e non per colpa dei poteri forti ma perché il populismo italiano, nel bene o nel male, è un populismo liberale/liberista.

 

Ecco, cari Italioti, a cosa servono i soldi del Vostro canone: Rai, 200 mila euro per i 6 minuti di Benigni che fa propaganda per il SI!! …Ora diteci, ma proprio non Vi sentite presi per il culo??

Il Financial Times mette le mani avanti ma probabilmente vincerà il sì, e non per colpa dei poteri forti ma perché il populismo italiano, nel bene o nel male, è un populismo liberale/liberista. JP Morgan e Draghi-Trichet dicono cose che piacciono a molti. Sarà una tragedia, ma almeno non così pericolosa di quella dove i populismi sono illiberali.

Sei minuti del Roberto Benigni convertito al Sì per il referendum costituzionale sono costati 200.000 euro circa alla Rai. Un compromesso andato in onda la sera del 2 giugno che ha evitato grandi imbarazzi e lascia qualche strascico di polemiche. Quando nei giorni scorsi a Palazzo Chigi è arrivata la notizia che la Rai prevedeva.

I vertici della tv pubblica hanno pensato di replicare la puntata il 2 giugno scorso. Hanno eliminato i riferimenti all’attualità di 4 anni fa ed hanno aggiunto un prologo di 6 minuti in cui Benigni afferma che “ad eccezione della prima parte sui diritti e doveri, la Costituzione si può ritoccare secondo quanto previsto dall’articolo 138”,  Un chiaro endorsement alla riforma costituzionale di Renzi che non è passato ovviamente inosservato.

Roberto Benigni è’ sicuramente uno dei più grandi artisti italiani ma certe cifre non possono non destare scalpore. Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Fatto, la Rai avrebbe dato al comico toscano 200 mila euro per la registrazione del prologo di 6 minuti della replica di “La più del mondo” la trasmissione sulla Costituzione italiana mandata in onda la prima volta nel 2012 con grande successo: 12 milioni di telespettatori e 43% di share.

Benigni è un bravo attore, ma è anche un divulgatore di notizie false, ne "La vita è bella" mostra un carro armato statunitense ad Auschwitz. Quando mai gli americani misero piede in Polonia durante il conflitto della Seconda Guerra Mondiale? La Polonia fu liberata dall'Armata Rossa al comando del Compagno Generale Zhukov, con i famosissimi carri armati sovietici T34 che spazzarono letteralmente le Panzer Division del Terzo Reich.
Vincere l'oscar divulgando falsi storici e favorendo la beata ignoranza è semplicemente V E R G O G N O S O! Fare i camerieri del capitalismo fa proprio ribrezzo

 

Ciò che invece rischiava di passare in secondo piano erano i costi dell’operazione: 200 mila euro per 6 minuti ovvero più di 33 mila euro al minuto. Cifra che un italiano medio non guadagna neanche in un anno di lavoro. Per la cronaca la replica di “La più bella del mondo” è stato un mezzo flop. Solamente il 15% di share, ben 28 punti in meno di quanto fatto nel 2012.

Autore: Carmine

Notizie di oggi
Toronto: furgone killer uccide 10 persone. Video
Toronto: furgone killer uccide 10 persone. Video
(Torino)
-

Il bilancio ufficiale parla anche di 15 feriti. Arrestato il guidatore: sarebbe uno studente 25enne di origini armene
Panico a Toronto, dove un van di colore bianco è piombato su una piccola...

Meglio dottori criminali che onesti? Due pesi e due misure
Meglio dottori criminali che onesti? Due pesi e due misure
(Torino)
-

L’elenco dei medici indagati, arrestati e incriminati dalla magistratura è lunghissimo
Non passa giorno senza che la cronaca elenchi casi di camici bianchi corrotti,...

Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica
Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica
(Torino)
-

La marea burocratica affonda il Mose. Così 8 miliardi si inabissano in laguna
Ordinanze prefettizie, interventi dell’Autorità nazionale anticorruzione e ora...

La Storia conferma: il mito DEMOCRATICO e' FALLITO
La Storia conferma: il mito DEMOCRATICO e' FALLITO
(Torino)
-

Abbiamo un grosso problema. Si chiama “mito democratico”. Cosa sia questa democrazia, in realtà, è una delle domande più difficili da porre alla modernità.
Abbiamo un grosso problema. Si chiama “mito democratico”. Cosa sia questa...

GENDERLESS: Con la scusa delle liberta' la natura e' stata MESSA DA PARTE!
GENDERLESS: Con la scusa delle liberta' la natura e' stata MESSA DA PARTE!
(Torino)
-

Con la scusa delle libertà l’uomo sta sempre più violentando la parte intima della natura.
Con la scusa delle libertà l’uomo sta sempre più violentando la parte intima...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati