Banche, la nuova truffa

(Milano)ore 08:38:00 del 09/02/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Economia, Editoria, Politica

Banche, la nuova truffa

Per meglio comprendere, ascoltate “Nessuno” cosa dice nel video del Gabbia, partento da un assunto conteplato anche da un libro, perchè, è proprio così: “SCHIAVI DELLE BANCHE” è ANCHE UN FAMOSO LIBRO DI Maurizio Blondet del lontano 2004!!!

COME SEMPRE PARTIAMO DA UNO SPUNTO, IN QUESTO CASO IL VIDEO DI “NESSUNO” LA GABBIA, PER ALLARGARE POI IL DISCORSO E CERCARE DI CAPIRCI DI PIÙ SULL’ARGOMENTO. PARTIAMO…

Argomento: BANCHE (ARGOMENTO non proprio caro agli italiani in questo periodo, stando agli uomori che percepiamo tra le masse. tra la gente comune)

Può l’uomo essere schiavo delle banche? Se osserviamo la STORIA RECENTE, allora questa affermazione può esser più che valida! Per meglio comprendere, ascoltate “Nessuno” cosa dice nel video del Gabbia, partento da un assunto conteplato anche da un libro, perchè, è proprio così: “SCHIAVI DELLE BANCHE” è ANCHE UN FAMOSO LIBRO DI Maurizio Blondet del lontano 2004!!!

Ed in questo libro si racconta appunto questo:

Il capitalismo trionfante e globale ha ormai raggiunto la sua razionalizzazione estrema: retribuisce sempre più il capitale, retribuendo sempre meno il lavoro. Ma così facendo, il capitalismo si dirige verso il proprio suicidio: poiché i lavoratori con potere d’acquisto calante diventano sempre meno capaci di acquistare le merci che il capitalismo produce in volumi sempre maggiori. Cosa spinge il capitalismo a correre verso la propria implosione? La finanza. La frode fondamentale della banca, che lucra l’interesse dal denaro che crea dal nulla per prestarlo, è qui spiegata con chiarezza politicamente scorretta. Il lettore scoprirà che è la frode bancaria, creando massa monetaria dal nulla, a creare inflazione; e che gli interessi finanziari incorporati nel prezzo di ogni merce costituiscono in media il 50% del prezzo; dunque ogni merce ci potrebbe costare la metà. Il sistema bancario estrae pertanto da ciascuno di noi, più volte, una imposta occulta, per il solo fatto di esistere. In queste pagine si discutono le alternative per un’economia sana. Il denominatore comune di ogni ripresa consiste nella riconquista, da parte degli Stati, della sovranità monetaria, strappandola alle cosiddette “Banche Centrali”.

[video]

Autore: Luca

Notizie di oggi
Parlamentare si vende per una legge? INSINDACABILE
Parlamentare si vende per una legge? INSINDACABILE
(Milano)
-

Un motivo in piú per odiare il parlamento europeo, altra ignobile mangiatoia per scaldapoltrone insaziabili.
Un motivo in piú per odiare il parlamento europeo, altra ignobile mangiatoia per...

Di giorno la manifestazione pro migranti, di notte lo straniero falcia con l’automobile il clochard
Di giorno la manifestazione pro migranti, di notte lo straniero falcia con l’automobile il clochard
(Milano)
-

Una marcia ideologica ma astratta. La manifestazione che si è svolta sabato pomeriggio a Milano a favore dell’inclusione, è stata una passeggiata antirazzista in veste folkloristica
Una marcia ideologica ma astratta. La manifestazione che si è svolta sabato...

Energia pulita INSABBIATA in Italia su ordine degli USA
Energia pulita INSABBIATA in Italia su ordine degli USA
(Milano)
-

In questa importantissima conferenza il giornalista RINO DI STEFANO ci introduce alla conoscenza di un argomento di eccezionale interesse e le cui implicazioni potrebbero determinare profondi cambiamenti negli assetti politico-economici, socio-culturali e
LA MACCHINA DI DIO: IL MISTERO DEL RAGGIO DELLA VITA. ETTORE MAJORANA E...

Malta, il NUOVO paradiso fiscale degli italiani
Malta, il NUOVO paradiso fiscale degli italiani
(Milano)
-

Destinazione Svizzera? Macché. Lussemburgo? Nemmeno. È Malta la nuova terra promessa per chi fugge dalle tasse. L'Espresso, con un'inchiesta realizzata insieme al consorzio giornalistico Eic (European Investigative Collaborations), ha potuto consultare lo
Destinazione Svizzera? Macché. Lussemburgo? Nemmeno. È Malta la nuova terra...

Il carcere uccide: la situazione drammatica delle galere italiane
Il carcere uccide: la situazione drammatica delle galere italiane
(Milano)
-

Carmelo Mortari aveva 58 anni. Lo hanno trovato in una pozza di sangue nella sua cella di Rebibbia, reparto G9, lo scorso 25 marzo. Si è tagliato la gola ed è morto lentamente, dissanguato.
Prigionieri e suicidi: così il carcere uccide Carmelo Mortari aveva 58 anni. Lo...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati