AZIENDE ITALIANE RIPARTITE GRAZIE ALLA RINUNCIA DEGLI STIPENDI DEI PARLAMENTARI 5 STELLE

(Torino)ore 16:30:00 del 19/09/2016 - Categoria: Politica

AZIENDE ITALIANE RIPARTITE GRAZIE ALLA RINUNCIA DEGLI STIPENDI DEI PARLAMENTARI 5 STELLE

Il M5S ha compiuto un gesto senza precedenti. Neanche una riga sui giornali. Guardate cosa hanno fatto.

Il M5S ha compiuto un gesto senza precedenti. Neanche una riga sui giornali. Guardate cosa hanno fatto.. ++DIFFONDETE++

Il M5S ha compiuto un gesto senza precedenti. Neanche una riga sui giornali. Guardate cosa hanno fatto.. ++DIFFONDETE++

Con la rinuncia a parte dei loro stipendi, i 5 Stelle fanno ripartire alcune aziende italiane. E gli imprenditori ringraziano. Luigi, ha ricevuto 20 mila euro grazie al fondo attivato dal Movimento 5 Stelle in favore delle piccole e medie imprese. A darne notizia, nella serata di ieri, è il senatore 5 Stelle Vito Crimi:

Mentre nel Pd continuano a litigare su soglie di sbarramento, premi di lista o di coalizione e mentre i partiti si scannano sul totoQuirinale, noi continuiamo a dimostrare con i fatti che una politica onesta è possibile.

Basta poco per realizzare nei FATTI ciò che questi cialtroni annunciano solo a PAROLE. Mentre attendono una legge (che dovrebbero farsi loro) che gli dimezzi lo stipendio, noi lo abbiamo già dimezzato. Mentre attendono una legge (che dovrebbero farsi loro) per abolire i rimborsi elettorali, noi abbiamo già rinunciato. E per avere l’Iban del conto in cui versare le nostre eccedenze per le piccole e medie imprese abbiamo trascorso le notti davanti al Ministero dell’Economia.

Da solo, questo messaggio mi ripaga di tutto l’impegno profuso in questi due anni a segnare la differenza tra noi e loro. Mentre loro continuano a spartirsi poltrone e privilegi senza rinunciare ad un centesimo, noi pensiamo al Paese. Parliamo al Paese. E progettiamo il suo futuro. Grazie, Luigi.

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Renzi, Monti, Gentiloni: NON COMANDANO NULLA! Ecco a chi obbediscono
Renzi, Monti, Gentiloni: NON COMANDANO NULLA! Ecco a chi obbediscono
(Torino)
-

Il “Senato Mondiale” parla questa lingua, leggete: «Oggi grande occasione per i Buy The Fucking Dip (Btfd), con i Fangs Stocks a caduta libera, salvati proprio all’ultimo in Europa dai Brfd… Aapl bastonati, mentre il S&P 500 Tech Sector gli è andato dietr
Il “Senato Mondiale” parla questa lingua, leggete: «Oggi grande occasione per i...

I partiti? Ci costano 160mila euro al giorno! (M5S compreso)...
I partiti? Ci costano 160mila euro al giorno! (M5S compreso)...
(Torino)
-

La Camera stanzia 32 milioni l’anno (50 mila euro a deputato), il Senato 21,3 milioni (67 mila euro a senatore). A ogni gruppo è assicurata una somma minima, che cresce in proporzione alla consistenza numerica.
Ogni giorno, sette giorni su sette, i gruppi parlamentari percepiscono 160 mila...

Vogliono dare la CITTADINANZA AGLI IMMIGRATI - NO ALLO IUS SOLI
Vogliono dare la CITTADINANZA AGLI IMMIGRATI - NO ALLO IUS SOLI
(Torino)
-

La cittadinanza non è un semplice documento ma deve essere il risultato di un lungo processo di acquisizione delle norme, usanze, consuetudini di un Paese
L'immigr azione rende più della droga. E non solo per l'organizzazione del...

Emilio Fede condannato a 2 anni: ma come mai in Italia NESSUNO va mai in galera???
Emilio Fede condannato a 2 anni: ma come mai in Italia NESSUNO va mai in galera???
(Torino)
-

È doveroso esprimere qui i sensi della più alta stima e considerazione alla brava gente perseguitata ad oltranza, espressamente Emilio Fede, Dell'Utri, Mangano, Riina, Formigoni, ecc. e purtroppo Silvio non c'è più per cambiare le leggi e liberare questi
Beati coloro che hanno fede nel Dio che tutto e tutti perdona e redime.Ma Dio...

Abbiamo quasi 150000 centenari: CHI PENSERA' A LORO?
Abbiamo quasi 150000 centenari: CHI PENSERA' A LORO?
(Torino)
-

I dati dell’Istat sui centenari in Italia sono a dir poco sconcertanti: erano meno di mille negli anni Ottanta, oggi sono 17mila, saranno 150mila nel 2050.
I dati dell’Istat sui centenari in Italia sono a dir poco sconcertanti: erano...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati