Avellinese morto per il freddo chiese aiuto al Sindaco: LA VERGOGNA CONTINUA! VIDEO

(Avellino)ore 22:22:00 del 15/01/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce

Avellinese morto per il freddo chiese aiuto al Sindaco: LA VERGOGNA CONTINUA! VIDEO

ANGELO LANZARO AVEVA SOLO 43 ANNI. AVEVA CHIESTO PIÙ VOLTE AIUTO, MA ERA SEMPRE STATO IGNORATO DA TUTTI, SOPRATTUTTO DALLE ISTITUZIONI.PARLA IL SINDACO FOTI

ANGELO LANZARO AVEVA SOLO 43 ANNI. AVEVA CHIESTO PIÙ VOLTE AIUTO, MA ERA SEMPRE STATO IGNORATO DA TUTTI, SOPRATTUTTO DALLE ISTITUZIONI.PARLA IL SINDACO FOTI

Angelo Lanzaro era solo un quarantenne che aveva chiesto più volte aiuto al sindaco di Avellino per la sua situazione di forte disagio economico e sociale, costretto a dormire al mercatone al freddo e al gelo con altri clochard, ma è sempre stato ignorato da tutti, soprattutto dalle istituzioni.

[video]

Ora Angelo è morto per il freddo, tra l’indifferenza delle istituzioni e l’indignazione di un popolo che vede italiani senza tetto senza il diritto ad un tetto dove dormire, e stranieri ospitati in hotel al caldo finanziati dallo stesso stato che li ospita. Un assurdo paradosso che sta facendo riflettere molti, soprattutto dopo la morte di Angelo, che come i richiedenti asilo, aveva chiesto e richiesto aiuto….

A parlare di questa morte assurda è stato anche il sindaco di Avellino Paolo Foti, duramente contestato, il quale non ha potuto fare altro che chiedere scusa ai microfoni di  Ottochannel e Telenostra:

“Chiedo scusa alla città per la morte di Angelo Lanzaro. Non era un cittadino di Avellino, ma un uomo fatto di carne e ossa. Un uomo che non meritava di morire così. Aprirò un’indagine interna per individuare eventuali colpevoli. Un’indagine rivolta a chi doveva occuparsi del caso di Angelo e dei suoi amici.  (Foti si riferisce fra gli altri all’assessorato alle Politiche Sociali e  ai vigili urbani, n.d.r.). Ringrazio gli organi di informazione che sono più attenti degli addetti ai Lavori. Queste notizie ridatele direttamente a me: ho l’impressione che ricada tutto sulle mie spalle. Non è un modo per scusarmi. Dovrò fare più attenzione al lavoro di chi mi circonda. So che comunque tutte le scuse del mondo non possono bastare. Troppo è il dolore. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. Anche delle associazioni di settore. Da soli non possiamo farcela”.

Vi mostriamo di seguito l’intervento integrale del sindaco Foti

Intanto la Procura ha annunciato l’apertura di un’indagine. Il pm del Tribunale di Avellino, Paola Galdo, ha aperto un fascicolo per accertare eventuali responsabilità sulla morte di Angelo Lanzaro.

http://www.jedanews.it/blog/cronaca/morto-freddo-chiese-aiuto-al-sindaco/

Autore: Sasha

Notizie di oggi
Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica
Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica
(Avellino)
-

La marea burocratica affonda il Mose. Così 8 miliardi si inabissano in laguna
Ordinanze prefettizie, interventi dell’Autorità nazionale anticorruzione e ora...

La Storia conferma: il mito DEMOCRATICO e' FALLITO
La Storia conferma: il mito DEMOCRATICO e' FALLITO
(Avellino)
-

Abbiamo un grosso problema. Si chiama “mito democratico”. Cosa sia questa democrazia, in realtà, è una delle domande più difficili da porre alla modernità.
Abbiamo un grosso problema. Si chiama “mito democratico”. Cosa sia questa...

GENDERLESS: Con la scusa delle liberta' la natura e' stata MESSA DA PARTE!
GENDERLESS: Con la scusa delle liberta' la natura e' stata MESSA DA PARTE!
(Avellino)
-

Con la scusa delle libertà l’uomo sta sempre più violentando la parte intima della natura.
Con la scusa delle libertà l’uomo sta sempre più violentando la parte intima...

FMI avverte: Italia deve aumentare TASSE su case e consumi
FMI avverte: Italia deve aumentare TASSE su case e consumi
(Avellino)
-

Per il Fondo Monetario Internazionale, l’Italia dovrebbe prioritariamente porre in essere azioni per risanare i conti pubblici
Per il Fondo Monetario Internazionale, la priorità per l'Italia deve essere il...

Italia: una Repubblica fondata sulla STRAGE sul lavoro (grazie al JOBS ACT)
Italia: una Repubblica fondata sulla STRAGE sul lavoro (grazie al JOBS ACT)
(Avellino)
-

Uno stillicidio di omicidi bianchi difficile da raccontare. Giuseppe Greco, un 51enne di Isola Capo Rizzuto, e Kiriac Dragos Petru, un romeno di 35 anni, residente a Rocca di Neto, sono rimasti uccisi dal crollo di un vecchio muro di contenimento in un ca
Uno stillicidio di omicidi bianchi difficile da raccontare. Giuseppe Greco, un...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati