Auto del Vaticano con 4kg di coca a bordo

(Milano)ore 08:19:00 del 26/07/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce

Auto del Vaticano con 4kg di coca a bordo

Auto del Vaticano con 4 kg di cocaina a bordo: che (diavolo) succede, Francesco?

Auto del Vaticano con 4 kg di cocaina a bordo: che (diavolo) succede, Francesco?

La notizia, sconvolgente, è passata sotto silenzio e rischia di mettere in imbarazzo Papa Francesco: un auto del Vaticano è stata beccata dalla Gendarmeria francese con a bordo 4 kg di cocaina. Che (diavolo) succede? Ecco tutti i dettagli.

I fatti: l’auto con targa del Vaticano, di proprietà del cardinale argentino novantenne Jorge Mejia (ex archivista e bibliotecario della Santa Sede) è stata fermata dalla Gendarmeria francese, che ha scovato all’interno del veicolo 4 kg di cocaina e 150 grammi di cannabis.

Alla guida, ed è questa la stranezza, c’erano però due italiani – secondo le accuse vicini al Cardinale – che avrebbero chiesto l’auto in prestito al prelato senza fornire ulteriori spiegazioni sull’utilizzo del veicolo stesso.

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

Tanto è vero che, come riportato dall’Agi, fonti vaticane hanno assicurato che:

“Nessun dipendente o membro della Santa Sede è stato direttamente coinvolto nella vicenda. Il Vaticano ha quindi confermato la notizia dell’arresto dei due italiani alla dogana francese.

I due erano a bordo dell’auto appartenente al cardinale argentino Jorge Mejia, ex archivista e bibliotecario della Santa Chiesa di Roma. Mejia, 91 anni, è in convalescenza dopo un infarto (Papa Francesco due giorni dopo la sua elezione lo andò a visitare in una clinica romana, ndr).

Secondo una radio francese, è stato il segretario di monsignor Mejia a prestare l’auto ai due italiani affinché provvedessero a fare il tagliando. I due ne hanno approfittato andando in Spagna, comprando la droga e pensando di farla franca grazie all’immatricolazione diplomatica. Sarebbero ancora in stato di fermo nella regione lionese.”

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Molti benzinai truffano ripetutamente persone ignare: ECCO I LORO TRUCCHI
Molti benzinai truffano ripetutamente persone ignare: ECCO I LORO TRUCCHI
(Milano)
-

TRUFFE BENZINAI: QUESTE DICHIARAZIONI FARANNO SICURAMENTE ARRABBIARE MOLTI AUTOMOBILISTI. UN BENZINAIO HA DECISO DI RIVELARE TUTTI I “SEGRETI” DEL MESTIERE. QUEI TRUCCHI CHE MOLTI BENZINAI ADOTTANO QUANDO ANDIAMO A FARE RIFORNIMENTO.
TRUFFE BENZINAI: QUESTE DICHIARAZIONI FARANNO SICURAMENTE ARRABBIARE MOLTI...

STRAGE DI ITALIANI: ecco cosa ci sta uccidendo lentamente
STRAGE DI ITALIANI: ecco cosa ci sta uccidendo lentamente
(Milano)
-

LA MORTALITÀ IN ITALIA AUMENTA A LIVELLI ESPONENZIALI CON NUMERI DA CAPOGIRO PARAGONABILI AI TEMPI DI GUERRA! A SPIEGARE IL PERCHÈ DI CIÒ È MARIO GIORDANO.
LA MORTALITÀ IN ITALIA AUMENTA A LIVELLI ESPONENZIALI CON NUMERI DA CAPOGIRO...

Scandalo Vaticano, lobby maltese per business milionari!
Scandalo Vaticano, lobby maltese per business milionari!
(Milano)
-

Perché i migranti che spettano a Malta per vicinanza alla Libia insieme alla Tunisia li mandano tutti in Italia?
Perché i migranti che spettano a Malta per vicinanza alla Libia insieme alla...

Il corrotto del giorno: Roberto Formigoni
Il corrotto del giorno: Roberto Formigoni
(Milano)
-

Lo scorso 22 dicembre, la decima sezione penale ha condannato Roberto Formigoni a 6 anni per corruzione.
Lo scorso 22 dicembre, la decima sezione penale ha condannato Roberto Formigoni...

Vigili multano famiglia costretta a vivere per strada: SENZA PIETA'!
Vigili multano famiglia costretta a vivere per strada: SENZA PIETA'!
(Milano)
-

Una famiglia italiana di cinque persone alloggiava da ormai cinque giorni all'interno di tende poste provocatoriamente all'interno del giardino di Piazza Italia, proprio di fronte al Comune e alla Prefettura del paese.
Una famiglia italiana di cinque persone alloggiava da ormai cinque giorni...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati