Astinenza sessuale, la castita' fa bene

(Roma)ore 07:11:00 del 11/04/2017 - Categoria: , Sesso

Astinenza sessuale, la castita' fa bene

C’è chi lo fa per noia, chi per sport; chi per puro piacere, chi per dovere; c’è persino chi lo fa per mestiere. Ma c’è anche chi non lo fa. La sovrabbondanza di sesso, a quasi cinquant’anni dalla rivoluzione sessuale, ha finito con il fare subentrare in

C’è chi lo fa per noia, chi per sport; chi per puro piacere, chi per dovere; c’è persino chi lo fa per mestiere. Ma c’è anche chi non lo fa. La sovrabbondanza di sesso, a quasi cinquant’anni dalla rivoluzione sessuale, ha finito con il fare subentrare in noi un senso di nausea, o almeno la noia, ed oggi sono sempre di più coloro che scelgono di astenersi dai rapporti sessuali convinti che questo giovi sia al corpo che allo spirito.

La castità fa bene. O almeno questo è ciò che sostiene chi la pratica. Essa favorirebbe, infatti, la concentrazione; svilupperebbe la creatività; migliorerebbe i rapporti di coppia portando i partner ad una condivisione più profonda delle loro emozioni e aiuterebbe ciascuno ad adottare un approccio meno materialistico nei confronti dell’esistenza, che troppo spesso viene ridotta al sesso, come se questo fosse il fulcro di tutto oltre che l’obiettivo fondamentale di ogni serata fuori casa. Lo sanno bene preti e suore che, avendo seguito la loro vocazione, hanno deciso di rinunciare per sempre ai rapporti sessuali, ammesso e non concesso che ci rinuncino davvero - lecito dubbio -. Questo è uno dei grandi misteri della Chiesa.

O Dio o il sesso, considerato il male assoluto, la forma con cui si manifesta il demonio, il peccato che allontana gli uomini dal paradiso e dalla fede. È questa l’inconciliabile antitesi tra spirito e materia. Tocca agli uomini scegliere tra l’uno e l’altra. E spesso lo fanno in modo tanto radicale quanto maldestro.

Pratica già utilizzata nel mondo orientale antico, dove si riteneva che evitare di eiaculare preservasse l’energia, l’astinenza sessuale, in realtà, è roba vecchia almeno quanto il sesso. A chiunque di noi sono capitati dei periodi più o meno lunghi in cui il sesso era qualcosa che non faceva parte della nostra quotidianità e, tuttavia, stavamo bene, eravamo felici e ci sentivamo appagati in altri ambiti.

Persino i calciatori rinunciano al sesso nei giorni che precedono una partita importante, lo fanno perché credono di massimizzare così la loro prestazione sul campo. Certo, diversa è la situazione di quegli uomini che non hanno rapporti sessuali non per scelta loro, ma delle loro mogli.

Insomma, senza sesso si può vivere. Il problema è: perché vivere senza sesso? 
Non si può escludere che dietro la scelta di privarsi del sesso si celino dei disturbi, dei traumi o dei conflitti interiori mai risolti. A volte persino la paura: quella verso le malattie sessualmente trasmissibili o quella dell’intimità, difficoltà di abbandonarsi completamente all’altro. In questo senso, eliminare il sesso dalla propria vita equivale un po’ a volersi proteggere. Ma forse lo si fa in modo sbagliato. Perché, se la castità fa bene, ancora di più ci fa stare bene il sesso.


Ne è convinto Mario Mancini, andrologo ed endocrinologo presso l’ospedale San Carlo di Milano, responsabile di andrologia pediatrica e dell’adolescenza, secondo il quale l’astinenza sessuale apporta benefici all’organismo e alla coppia solo se necessaria nonché inserita nell’ambito di una terapia, quindi sotto consiglio medico.
«Noi andrologi non abbiamo mai favorito le pratiche di astinenza protratta perché sia per il corpo della donna che per quello dell’uomo essa sarebbe qualcosa di innaturale. L’apparato genitale, infatti, produce delle secrezioni che vengono riassorbite se non vengono espulse, creando così un dannoso ristagno. È opportuno un ricambio continuo, utile anche per eliminare eventuali infiammazioni. Un minimo di funzionalità serve», dichiara Mancini, il quale ritiene che l’astinenza inizia a diventare eccessiva già dopo due settimane.

Il medico, inoltre, sottolinea l’importanza che riveste una sana attività sessuale nel mantenerci fertili. Se l’astinenza è troppo lunga, negli uomini peggiora la qualità del liquido seminale; nelle donne, invece, l’ambiente vaginale diventa meno idratato ed il rapporto sessuale, già dopo due mesi di astinenza, può diventare persino doloroso o produrre irritazioni. «L’astinenza è deleteria per vari motivi, perché indebolisce la sicurezza di sé», afferma Mancini. Dunque, la castità ci fa tornare tutti un po’ adolescenti insicuri che temono di non essere all’altezza o preparati nel momento in cui si troveranno a letto con lui o lei per la prima volta. E se l’uomo in astinenza da sesso tende di più a soffrire di ansia da prestazione; la donna ha una diminuzione del piacere. «Si tratta di problematiche non irreversibili», sottolinea l'andrologo. Insomma, basterà ricominciare a darsi da fare sotto le lenzuola per risolverle del tutto.

Fare sesso, in fondo, è un po’ come mangiare. Meno lo facciamo e più diminuisce l’appetito sessuale. «L’astinenza totale e molto lunga, quella che dura da circa un anno, innesca un meccanismo di difesa dell’organismo, cioè gli ormoni calano, il desiderio diminuisce e il corpo si adatta a questa condizione di assoluta mancanza di rapporti sessuali», spiega Mancini. Insomma, insorge una specie di asessualità, una mancanza di pulsioni libidiche. Inoltre, non alimentarsi o farlo in modo scarso per lungo tempo può portare a sviluppare distorsioni gravi e patologiche nel nostro rapporto con il cibo e con il nostro corpo, come i disturbi del comportamento alimentare. E questo vale anche nella sfera sessuale. Non si può credere di trascurare una parte essenziale del nostro essere senza che questo abbia delle conseguenze importanti sul nostro equilibrio psico-fisico e sulla nostra vita.

La mancanza di sesso nuoce al pari della eccessiva pratica sessuale. “In medio stat virtus”, dicevano non a torto i latini. Conciliare spirito e materia equivale al mantenere questo equilibrio, accettando di essere fatti di carne, che non può essere mortificata, e di spirito, che non può essere ignorato.

Da: QUI

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Sesso dopo una litigata? Alle donne non serve
Sesso dopo una litigata? Alle donne non serve
(Roma)
-

Ciascuno di noi ha un modo diverso di uscire da una dura discussione o, peggio, da una litigata. Specialmente da quelle che riguardano il proprio rapporto di coppia. Chi urla, chi piange, chi si chiude in un silenzio tombale
Ciascuno di noi ha un modo diverso di uscire da una dura discussione o, peggio,...

Sesso orale perfetto: i segreti per una gola profonda!
Sesso orale perfetto: i segreti per una gola profonda!
(Roma)
-

Quando parliamo di tecnica della gola profonda parliamo proprio dell'abilità di migliorare le tue competenze nel sesso orale, per dargli il massimo piacere, senza strozzarti.
Quando parliamo di tecnica della gola profonda parliamo proprio dell'abilità di...

Troppo caldo? Prova il sesso astrale!
Troppo caldo? Prova il sesso astrale!
(Roma)
-

A tutti piace il sesso, ma bisogna ammettere che a volte si è troppo stanchi per farlo, soprattutto quando fa caldo. Come fare, allora, per non rinunciare all’intimità con il proprio partner? Semplice: basta fare sesso astrale.
A tutti piace il sesso, ma bisogna ammettere che a volte si è troppo stanchi per...

Sesso al mattino e' meglio! Ecco cosa amano gli italiani
Sesso al mattino e' meglio! Ecco cosa amano gli italiani
(Roma)
-

Gli uomini e le donne preferiscono fare sesso al mattino. A svelarlo è un sondaggio di Speed Vacanze, il tour operator che organizza i viaggi per single. Ma come mai? Perché gli altri giorni siamo troppo stanchi!
Gli uomini e le donne preferiscono fare sesso al mattino. A svelarlo è un...

Il sesso ti fa RINASCERE: ecco le 5 ragioni
Il sesso ti fa RINASCERE: ecco le 5 ragioni
(Roma)
-

Fa caldo, si sa. E il pensiero che, soprattutto se non siete armati di condizionatore, qualcuno vi si avvinghi addosso vi fa già sudare. Ma non deponete le armi, perché il sesso fa bene. Tanto alla coppia, quanto al singolo. Tanto all’umore, quanto al fis
Fa caldo, si sa. E il pensiero che, soprattutto se non siete armati di...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati