Arriva in Italia la super risonanza per bruciare cellule tumorali!

MILANO ore 10:44:00 del 07/03/2016 - Categoria: Salute - Cancro

Arriva in Italia la super risonanza per bruciare cellule tumorali!

Arriva una super risonanza in grado di bruciare le cellule del cancro. Il macchinario della risonanza magnetica è combinato con un macchinario che emette ultrasuoni ad altissima intensità focalizzandoli in un punto in modo da “bruciare” con precisione

Arriva una super risonanza in grado di bruciare le cellule del cancro. Il macchinario della risonanza magnetica è combinato con un macchinario che emette ultrasuoni ad altissima intensità focalizzandoli in un punto in modo da “bruciare” con precisione, in modo non invasivo e con l’assenza quasi totale di effetti collaterali.

Una vera e propria rivoluzione, quindi, quella che sta per approdare in Italia. La super risonanza verrà inaugurata presso l’Irst(Istituto scientifico romagnolo per la cura dei tumori): ‘che consentirà – sottolinea Dino Amadori, direttore scientifico dell’Ircs – di dare al via ad una piano di ricerca per la diagnosi e cura dei tumori unico nel panorama internazionale’.

L’Istituto, per i prossimi tre anni, porterà avanti tre progetti sperimentali per valutare l’accuratezza diagnostica, sicurezza, tollerabilità, comfort e costo-efficacia di questo tipo d’indagine, la capacità della risonanza nell’individuare i danni procurati al fegato dai farmaci chemioterapici e l’utilizzo degli ultrasuoni focalizzati ad alta intensità nel trattamento dalle metastasi ossee e del dolore. ‘La particolarità di questo strumento – spiega Amadori – chiamato Rm 3Tesla con sistema Hifu (High-Intensity Focused Ultrasound), è di avere una potenza doppia rispetto alla risonanza “standard” e ciò permette di “vedere” lesioni tumorali di solo un millimetro quando in genere sotto i 5 millimetri non sono monitorabili. Non solo, è possibile analizzare meglio i tessuti compresi quelli molli’.

 Non solo. La super risonanza è in grado di registrare gli aspetti di funzionamento degli organi: ‘Per esempio – continua – studiando il cervello si possono vedere le reazioni delle diverse aree al dolore e se ne può monitorare l’intensità. Ciò ci consentirà di curarlo meglio’.

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Cannabis Light bocciata dal Consiglio Superiore della Sanita'
Cannabis Light bocciata dal Consiglio Superiore della Sanita'

-

Secondo gli esperti “non può essere esclusa la pericolosità della sostanza”
Secondo gli esperti “non può essere esclusa la pericolosità della sostanza” Non...

Dieta in coppia? Funziona quasi sempre!
Dieta in coppia? Funziona quasi sempre!

-

Ormai il tempo stringe in vista della prova costume: prima di indossare di nuovo il bikini c’è giusto il tempo di buttare giù un paio di chili.
Ormai il tempo stringe in vista della prova costume: prima di indossare di nuovo...

Tutte le proprieta' dimagranti del TE' VERDE!
Tutte le proprieta' dimagranti del TE' VERDE!

-

Buono e ottimo per la salute: il tè verde regala tanti benefici ed è un ottimo alimento dimagrante
Stimola il metabolismo e aiuta a sciogliere i grassi: il tè verde è un ottimo...

Mangi pesce crudo? Ecco 6 cose da sapere
Mangi pesce crudo? Ecco 6 cose da sapere

-

Anisakidosi e sushi: 6 cose importanti da sapere sul verme e sull’infezione del pesce crudo
Scatenata dai vermi nematodi del genere Anisakis, l’anisakidosi è un’infezione...

Scienza conferma: la preghiera puo' guarire
Scienza conferma: la preghiera puo' guarire

-

Alcuni studi confermano che il cervello è in grado di adattarsi al potere della preghiera e guidare l’organismo verso la guarigione.
Gli ospedali sono pieni di molte storie in cui molti pazienti hanno sofferto di...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati