Arezzo: disarma saccheggiatore col fucile

AREZZO ore 09:47:00 del 10/11/2014 - Categoria: Cronaca

Arezzo: disarma saccheggiatore col fucile

Arezzo | Disarma saccheggiatore dotato di un pericolosissimo fucile

Quando si ha coraggio nella vita possiamo dire che abbiamo avuto tutto. Raffaele Zelli ha subito avvertito i carabinieri di Pergine ai quali ha consegnato l’arma nel corso della stessa serata. Possiamo ipotizzare che da parte delle forze dell’ordine il controllo delle impronte digitali, escludendo ovviamente quelle di Raffaele e dell’amico che ha scaricato il fucile. A quanto pare i carabinieri potrebbero aver individuato una cerchia ristretta di personaggi sospetti tra i quali, forse, si annida l’autore dell’irresponsabile gesto. Insomma, il caso dell’assalto al bar potrebbe trovare una soluzione nel giro di pochi giorni.

Ha disarmato il suo rapinatore che aveva con sè un fucile e poi, insieme ai clienti del suo locale, lo ha inseguito fino a perdere le sue tracce. L'eroe per caso è Raffaele Zelli, 43 anni, titolare del bar al centro di Pergine Valdarno. Sono le 23 di sera, giovedì. Il locale è aperto, insieme al titolare, ci sono tre persone, tra cui un bambino. Nella sala accanto, sei astanti sono intenti a giocare accanitamente a carte. «Ho visto quest’uomo entrare nel bar con una doppietta in braccio - racconta Raffaele - aveva il volto coperto da un passamontagna, si è avvicnato a me con fare minaccioso e mi ha puntato il fucile al petto, a un ventina di centimetri di distanza. Gli ho detto, ma che sei scemo, cosa vuoi fare? E forse la mia aggressività lo ha sconcertato... Lui con il fucile ha indicato la cassa, ci saranno stati 150 euro sì e no, io la sera non ci tengo tanto denaro. Quando però ha spostato la canna, d’istinto gli ho afferrato il fucile strappandoglielo dalle Mani. Lui a quel punto è scappato. Ho gridato e insieme agli altri che in quel momento erano nel bar l’abbiamo inseguito. Niente da fare, è fuggito nei campi e ha fatto perdere le tracce. Il fucile è rimasto a me, era la prima volta che avevo un’arma in mano, l’ha aperto un amico e abbiamo visto che c’erano due proiettili in canna». 

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Nuovo missile della Corea? Gli USA non interverranno mai. NON C'E' PETROLIO - NON CONVIENE!!!!
Nuovo missile della Corea? Gli USA non interverranno mai. NON C'E' PETROLIO - NON CONVIENE!!!!

-

Se davvero la Cina volesse potrebbe mettere in ginocchio il regime di Kim Jong Un in poche settimane bloccando le forniture di petrolio e i commerci con quel paese.
Se davvero la Cina volesse potrebbe mettere in ginocchio il regime di Kim Jong...

Boldrini INDAGATA per Attentato alla Costituzione!
Boldrini INDAGATA per Attentato alla Costituzione!

-

«Attentato alla Costituzione Italiana» e «Istigazione a delinquere»: per questi reati il presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, risulta essere iscritta nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Cassino.
«Attentato alla Costituzione Italiana» e «Istigazione a delinquere»: per questi...

Stiamo vivendo i sintomi del declino di un Impero (EURO)
Stiamo vivendo i sintomi del declino di un Impero (EURO)

-

Riuscire a trovare i segnali che rivelano la decadenza ed il declino di un Impero è una specie di gioco da salotto.
Riuscire a trovare i segnali che rivelano la decadenza ed il declino di un...

300 neonati morti in Italia ogni anno: 1 su 1000. La verita' sul SIDS
300 neonati morti in Italia ogni anno: 1 su 1000. La verita' sul SIDS

-

Morti bianche: 300 neonati ogni anno, in Italia, muoiono “in culla”. Uno su mille. Si chiama Sids, sindrome da morte infantile improvvisa (Sudden Infant Death Syndrome).
Morti bianche: 300 neonati ogni anno, in Italia, muoiono “in culla”. Uno su...

ALLARME VIRUS CHIKUNGUNYA in Italia: BLOCCATE LE DONAZIONI
ALLARME VIRUS CHIKUNGUNYA in Italia: BLOCCATE LE DONAZIONI

-

ALLARME VIRUS CHIKUNGUNYA - Ricordiamo che storicamente, si sono avute epidemie proprio dovute a immigrazioni, come avvenne ad esempio nel nuovo mondo, quando oltre a soldati, preti e quant'altro, si portarono anche malattie che gli autoctoni non conoscev
ALLARME VIRUS CHIKUNGUNYA - Ricordiamo che storicamente, si sono avute epidemie...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati