Anziano finge mal di testa e va in ospedale: era il suo compleanno e non voleva passarlo da solo!

(Torino)ore 18:05:00 del 02/10/2017 - Categoria: , Cronaca, Curiosità, Esteri

Anziano finge mal di testa e va in ospedale: era il suo compleanno e non voleva passarlo da solo!

na storia che stringe il cuore quella raccontata dall’infermiera argentina Gisel Rach sul proprio profilo Facebook. Oscar ha compiuto 84 anni l’altro giorno, per stare un po’ in compagnia ha finto una cefalea e si è recato all’ospedale di Bahia Blanca…

Qualche giorno fa, Oscar si è recato all'ospedale regionale di Bahia Blanca (Argentina), lamentando dei forti dolori alla testa. È stato assistito da un gruppo di infermiere, che dopo aver parlato per un po’ con lui, hanno subito capito che il problema dell’anziano non era solo fisico. Era il suo compleanno, e non voleva starsene da solo a casa. Così hanno improvvisato una festa per il vecchino, comprando una torta con delle candeline e utilizzando i guanti monouso per farne dei palloncini. Gisel Rach, l’infermiera che si è presa cura di lui, ha raccontato tutto su Facebook: “Sapete qual è il suo vero malessere? Oggi compie 84 anni e non voleva restare da solo”. La moglie di Oscar è scomparsa quattro anni fa (la coppia non ha avuto figli) e lui è l’ultimo dei suoi quattro fratelli ancora vivo. “Abbiamo deciso di comprare un mini torta – ha scritto ancora l’infermiera – e una candelina a cui chiedere tre desideri. E, come si vede, abbiamo improvvisato dei palloncini con dei guanti”.

L’infermiera ha condiviso sul social network anche una foto in cui Oscar è attorniato dalle altre sue colleghe. Il post è diventato ultra-virale ed è stato condiviso quasi da 100mila persone su Facebook: “l volto di quest’uomo con gli occhi pieni di lacrime ed emozione per una cosa così semplice non lo dimenticherò mai”, ha commentato ancora la Rach. Il post di Gisel si chiude con una riflessione: "Apprezziamo ciò che abbiamo e non quello che ci serve, se hai qualcuno che ti aspetta, qualcuno che ti chiama, che si preoccupa per te, che ti apprezza e ti ama, ti ama molto, prenditene cura perché tu sei un milionario e non te ne stai rendendo conto”.

Da: QUI

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
RISO ASIATICO, POMODORI CINESI, NOCCIOLE TURCHE NEI NOSTRI SUPERMERCATI
RISO ASIATICO, POMODORI CINESI, NOCCIOLE TURCHE NEI NOSTRI SUPERMERCATI
(Torino)
-

Dal riso asiatico alle conserve di pomodoro cinesi, dall'ortofrutta sudamericana alle nocciole turche, gli scaffali dei supermercati dell'Unione Europea sono invasi dalle importazioni di prodotti extracomunitari ottenuti dallo sfruttamento schiavista e sp
Dal riso asiatico alle conserve di pomodoro cinesi, dall'ortofrutta sudamericana...

Condimenti pizza: cosa sapere
Condimenti pizza: cosa sapere
(Torino)
-

La pizza mele e gorgonzola è ormai diffusa in molte pizzerie nella lista delle pizze bianche ed è semplicissima da preparare in casa.
MIGLIORI CONDIMENTI PER PIZZA - C’è poco da fare: la pizza piace a tutti. Un...

Ammollo di Legumi e Cereali: tutti i segreti e a cosa serve
Ammollo di Legumi e Cereali: tutti i segreti e a cosa serve
(Torino)
-

Errate tecniche di preparazione e cottura dei cereali integrali e legumi sono alla base di molte affermazioni del tipo “A me i cereali integrali non piacciono” o “Io non li digerisco” o “Sono troppo duri da masticare”.
Errate tecniche di preparazione e cottura dei cereali integrali e legumi sono...

QUANTO SIETE DISPOSTI A SOPPORTARE? ANCHE LA PAZIENZA DEGLI ITALIANI (CHE DORMONO) HA UN LIMITE
QUANTO SIETE DISPOSTI A SOPPORTARE? ANCHE LA PAZIENZA DEGLI ITALIANI (CHE DORMONO) HA UN LIMITE
(Torino)
-

Siete disposti a rimanere segregati in casa perché se uscite fuori per una semplice passeggiata rischiate di essere aggrediti, picchiati ed anche uccisi per un furto di pochi euro e nessun branca delle istituzioni ha la voglia e la capacità di difendervi?
Siete disposti a rimanere segregati in casa perché se uscite fuori per una...

8 mila bambini OGNI GIORNO muoiono di fame PRIMA DEI 5 ANNI: E NOI PARLIAMO DEL NULLA!
8 mila bambini OGNI GIORNO muoiono di fame PRIMA DEI 5 ANNI: E NOI PARLIAMO DEL NULLA!
(Torino)
-

I numeri sono numeri, e poco importa che quelli denunciati da Save the Children nel rapporto appena rilasciato sulla malnutrizione e l’infanzia siano esorbitanti: 3 milioni di bambini muoiono ogni anno prima di compierne 5 per mancanza di cibo o di cibo a
I numeri sono numeri, e poco importa che quelli denunciati da Save the Children...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati