Anteprima Vampyr

(Cagliari)ore 20:28:00 del 17/02/2018 - Categoria: , Videogames

Anteprima Vampyr

La nostra prova partiva esattamente dalla cut-scene iniziale del gioco, quella dove Reid si risveglia intorpidito in mezzo alle strade di Londra per scoprire d'esser diventato un famelico vampiro.

Vampyr è ambientato a Londra, nel 1918, ovvero il periodo successivo alla Great War che mise in ginocchio la città.

Il protagonista di questa macabra storia è il dottor Jonathan Reid, un uomo che sarà chiamato a salvare la città nel duplice ruolo di medico e vampiro.

La nostra prova partiva esattamente dalla cut-scene iniziale del gioco, quella dove Reid si risveglia intorpidito in mezzo alle strade di Londra per scoprire d'esser diventato un famelico vampiro. Quella che ne consegue sarà un'avventura fatta di sangue e di scelte importanti; il destino della città è tutto nelle nostre mani. Il plot narrativo di Vampyr infatti è abbastanza particolare: da una parte dovremo investigare sulla malattia che affligge la città, dall'altra dovremo capire perché siamo stati trasformati in vampiri e che ruolo ha questa specie nell'economia della storia. La parole d'ordine, lo capirete presto, è equilibrio. In quanto vampiro Reid dovrà nutrirsi per sopravvivere, cercando però d'evitare di esagerare, altrimenti le conseguenze saranno devastanti. Il tessuto sociale in Vampyr è fondamentale e dovrà essere monitorato costantemente. Ogni azione avrà una conseguenza e decidere chi uccidere evolverà il mondo di gioco in un modo o nell'altro.

Quello che colpisce particolarmente del titolo di Dontnod è la stratificazione del gameplay, che oltre a un combat system ispirato a quello dei souls ma reso più dinamico dalle abilità vampiresche, oltre che da movimenti e animazioni più rapide, propone un sistema di progressione del personaggio legato a doppio filo al nostro modo di giocare.

Per salire di livello infatti potremo intraprendere due strade: nutrirci o dedicarci al crafting. La prima, più intrigante e, se vogliamo, facile, dovrà però essere affrontata con molta discrezione e oculatezza, cercando d'evitare di mandare in malora il quartiere che altrimenti verrà infestato dai putridi mostri notturni che c'impediranno d'investigare in serenità. La seconda invece sarà più lenta e laboriosa, ma altrettanto soddisfacente: raccogliere materiali e assemblarli porterà comunque Reid a salire di livello, anche se in tempistiche molto più dilatate. In Vampyr comunque avrete molta libertà d'azione (si può terminare il gioco senza uccidere) e spetterà solo a voi decidere che tipo di vampiro essere. Le due ore passate in compagnia di Jonathan ci hanno trasportato in un mondo di gioco affascinante e dal colpo d'occhio notevole, merito di un motore di gioco (Unreal Engine) molto performante in termini ambientali e leggermente più grezzo a livello di animazioni e modelli dei vari npc; quest'ultimi aspetti però non rovinano per niente un'esperienza di gioco che promette davvero grandi cose. 

Dal punto di vista tecnico Dontnod sembra aver fatto un bel lavoro, creando una città complessa, ricca di bivi e di segreti da scovare, con discreti effetti particellari e un buon character design. Nel complesso, però, il gioco non sembra possa avere grossi problemi a essere convertito su console, anche se non lo abbiamo potuto ancora vedere in azione su PS4 e Xbox One, nonostante uscirà su queste piattaforme tra pochi mesi in contemporanea col PC.

Il vero pericolo per Vampyr potrebbero essere le grandi ambizioni del suo sviluppatore. Dontnod ha voluto creare un'esperienza complessa, interconnessa, affascinante, nella quale ad ogni azione dovrebbe corrispondere ad una reazione, con una moltitudine di personaggi che sono in possesso di una storia e una personalità ben definita, in grado di renderli una pedina importante per lo scacchiere di gioco.

Autore: Alberto

Notizie di oggi
La prova di Unravel 2
La prova di Unravel 2
(Cagliari)
-

Se in Unravel il filo di cui era composto Yarny era l’unico strumento con cui poter superare ostacoli ed enigmi, in questo secondo capitolo l’interessante aggiunta del multiplayer co-op in locale rende le fasi puzzle decisamente più frizzanti e soddisface
A due anni di distanza dall’uscita di Unravel, Coldwood Interactive torna a...

Overkill's The Walking Dead, cosa sapere
Overkill's The Walking Dead, cosa sapere
(Cagliari)
-

La lacuna nella fase stealth è il game changer: se i ragazzi di Starbreeze riuscissero a risolvere questo aspetto il gioco farebbe un enorme salto in avanti e allora sarebbe un assoluto must have per gli appassionati del genere o della saga.
Otto stagioni e un successo mondiale da capogiro per The Walking Dead, la serie...

Anteprima Jurassic World Evolution
Anteprima Jurassic World Evolution
(Cagliari)
-

Jurassic World Evolution, è un prodotto ricco non solo per i fan ma un grande gestionale del quale conosciamo solo la punta dell’iceberg, gli sviluppatori sono tutt’ora al lavoro per proporre nuovi contenuti in stretto collegamento a questa ip.
È vero, i videogiochi sono belli e ci fanno vivere storie incredibili... Ma...

Dead or Alive 6, cosa sapere
Dead or Alive 6, cosa sapere
(Cagliari)
-

Tutto inizia con l'introduzione del Break Gauge meter, una barra che si riempie colpo dopo colpo e che una volta al massimo può essere usata per sferrare il Fatal Rush, una combo devastante formata da più "Break Blows", o contrattaccare quasi qualunque at
In un mondo di picchiaduro dove il genere, i giochi, i set di mosse e in...

PES 2019, cosa sapere
PES 2019, cosa sapere
(Cagliari)
-

Potete immaginare la delusione quindi quando il provato ci ha mostrato invece un titolo che probabilmente si ritrova addirittura qualche passo indietro rispetto all'anno scorso.
Sembrano ormai secoli da quando nei primi anni 2000 non esisteva titolo...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati