Anteprima The Walking Dead A New Frontier Ep IV

(Roma)ore 13:34:00 del 02/05/2017 - Categoria: , Videogames

Anteprima The Walking Dead A New Frontier Ep IV

Un'impresa non da poco per Telltale, la cui formula videoludica sembra aver ormai esaurito molto del suo passato vigore, complice anche una proliferazione esplosiva delle IP sotto il controllo dello sviluppatore.

Dopo un terzo capitolo tutt'altro che memorabile, pubblicato a ben tre mesi dall'esordio della serie, su Thicker Than Water grava il peso di una doppia responsabilità. Il penultimo episodio di The Walking Dead: A New Frontier deve infatti risollevare la qualità "tensiva" della narrazione dopo la più classica delle crisi di mezza stagione, creando al contempo tutte le condizioni perché il "gran finale" convinca i fan e li spinga a desiderare un futuro per il brand. Un'impresa non da poco per Telltale, la cui formula videoludica sembra aver ormai esaurito molto del suo passato vigore, complice anche una proliferazione esplosiva delle IP sotto il controllo dello sviluppatore. La buona notizia è che Thicker Than Waterè migliore dell'episodio che l'ha preceduto. La cattiva notizia è che non lo è di molto.

Gente francamente insopportabile
Il finale del terzo episodio aveva lasciato un possibile interrogativo in relazione al destino di Javi e di suo fratello David, responsabile della sicurezza dell’insediamento di Richmond. Come prevedibile, le conseguenze delle azioni compiute nell’atto precedente si sono rivelate in tutta la loro drammaticità, sebbene la narrazione fatichi a entrare nel vivo fin da subito. Mettiamola così: se avete in mente la struttura degli episodi della serie televisiva di The Walking Dead, troverete notevoli somiglianze inThicker than Water.

Ciò significa che si assisterà a una sorta di calma narrativa per gran parte della zona centrale dell’episodio, arricchita però dalle azioni inspiegabilmente stupide di personaggi che iniziamo a far fatica a non definire insopportabili. La fine dell’episodio, invece, si presenta finalmente ben strutturata, e se non altro comprendente decisioni che suscitano un minimo di riflessione, al contrario di quanto accadeva nell’atto precedente. Ci preme sottolineare che, proprio come nelle ultime stagioni della serie televisiva, la presenza degli zombi sembra essere sempre in diminuzione, a beneficio del conflitto tra i personaggi principali e secondari. In poco più di 90 minuti, infatti, le scene che includono i morti che camminano si contano sulle dita di una singola mano, e forse non è un caso che le sequenze più appassionanti siano proprio quelle dove i protagonisti rischiano di essere assaggiati dai walkers. In qualche modo, in questo quarto atto i personaggi tornano a farsi interessanti anche se, come detto, alcuni di loro si esibiranno in comportamenti che fanno realmente venire il nervoso, anche perché stereotipati e, di conseguenza, abbastanza prevedibili. Numerosi saranno i momenti dal ritmo lento, in cui lunghe discussioni tra i protagonisti porteranno a decisioni che il gioco considera come importanti, ma che non abbiamo trovato particolarmente coinvolgenti, se non verso le sequenze finali. Nonostante ciò, rispetto al terzo atto questo Thicker than Water è da considerare sicuramente superiore, anche perché evita i numerosi riferimenti a fatti e circostanze della seconda stagione, e fa maturare gli effetti di decisioni prese nei primi episodi.


Clementine e altri soggetti
In questo capitolo sarà più presente anche la cara Clementine, che per la prima volta in questa terza stagione mostrerà un lato realmente meno duro. Le interazioni con Javi tornano generalmente a convincere, mentre resta veramente difficile affezionarsi alla maggioranza delle altre figure secondarie, ad eccezione forse di Kate. Sul fronte del gameplay va segnalata la presenza di pochi momenti dedicati alla ricerca degli oggetti, e di quick time event basati soprattutto sul tempismo con cui si sarà chiamati a spostarsi nelle direzioni indicate. Nulla di trascendentale, né di particolarmente innovativo, sebbene il quarto episodio di una serie di cinque atti non sia proprio il luogo ideale in cui ricercare novità nelle dinamiche di gioco. Ci preme sottolineare maggiormente, invece, una certa povertà sotto il punto di vista della presentazione complessiva, spesso considerabile un vanto delle produzioni Telltale. Pensando ai titoli di testa di The Wolf Among Us, Tales from the Borderlands e addirittura The Walking Dead: Michonne, che tutto sommato non è il miglior titolo uscito dallo studio americano, è possibile notare in Thicker than Water una povertà stilistica che sorprende. È come se ci si sia voluti concentrare fortemente sulla storia e sulla crescita dei personaggi che, se non altro, è tutto sommato presente in questo quarto appuntamento della stagione

Autore: Alberto

Notizie di oggi
Anteprima Tour de France 2017
Anteprima Tour de France 2017
(Roma)
-

Il risultato di questa evoluzione costante e su base annuale è l’uscita del nuovo Tour de France 2017, titolo PS4 che consente di vestire i panni di un ciclista professionista impegnato nella Grande Boucle e non solo.
L’offerta di Cyanide relativa al mondo del ciclismo, da qualche anno a questa...

Sonic Forces, guida
Sonic Forces, guida
(Roma)
-

Quindi meglio tornare ai fasti di Sonic Generations che tanto è stato apprezzato a suo tempo, tirando un colpo di spugna sulle esclusive WiiU che, oltre al vituperato Boom, comprendono anche l’ottimo Lost World.
Quando ti ritrovi a gestire un franchise con più di vent’anni alle spalle hai...

MotoGP 17, anteprima
MotoGP 17, anteprima
(Roma)
-

Di per sé, tutto ciò poteva anche non essere un problema: pur avendo apprezzato la creatività e la diversità dell'atipico Valentino Rossi: The Game, l'idea di tornare ad avere tra le mani un titolo più tradizionale e interamente dedicato ad uno dei campio
MotoGP17 è un chiaro passo indietro rispetto all'anno passato: un capitolo...

Recensione State of Decay 2
Recensione State of Decay 2
(Roma)
-

Il fulcro dell'esperienza sembra essere ancora quel peculiare mix di differenti gameplay che aveva caratterizzato il primo capitolo, al limite tra l'esplorazione, la gestione del proprio campo, e il combattimento. 
Andare dal fioraio, comprare una manciata di semi e mettere su un piccolo...

Saldi estivi Steam 2017: cosa acquistare?
Saldi estivi Steam 2017: cosa acquistare?
(Roma)
-

Stavolta lo store di Valve non si è inventato nessun gioco particolare o iniziativa a tema, semplicemente c’è la solita marea di titoli in offerta, e degli adesivi da sbloccare al completamento di alcune “missioni” particolari.
Il copione è il solito: PayPal annuncia i saldi Steam, Steam conferma i saldi...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati