Anoressia, ecco come uscirne

RAVENNA ore 22:40:00 del 23/02/2015 - Categoria: Medicina, Salute, Scienze, Sociale

Anoressia, ecco come uscirne

Anoressia, ecco come uscirne. Ecco perché i mass media tacciono su questa questione molto delicata

Anoressia. Partendo dal presupposto che siamo dell' idea che ognuno reagisce a modo proprio, chi soffre di anoressia -di solito- non lo sbandiera al mondo (soprattutto quello "reale"), però a volte questa 'cosa' diventa un peso troppo pesante da portare tutto da sola dentro sé, quindi alcune trovano "conforto" nel virtuale, quindi internet. Che poi scrivano di essere Pro-Ana, per quanto anche a noi faccia pena, può far pensare che hanno davvero urgentissimamente bisogno di aiuto... Perché semplicemente non sono più in sé: non è il loro reale pensiero, quella è l'anoressia che parla.

Perché quando ci sei dentro... Ti viene (diciamo) naturale "proteggerla". Una parte di te sa che è sbagliato tutto ciò e vorrebbe guarire, ma un'altra parte, quella più 'forte' continua a farsi soggiogare da quella voce che hai dentro e che ti dice sempre che non devi mangiare, che sei grassa etc. di conseguenza ciò che esce dalle loro bocche sarà: che bello essere magre" oggi non ho mangiato , "devo resistere", etc. E tutto questo lo pensano! Anche se non lo scrivono su di un blog, nella loro testa si fanno di questi monologhi... Perché è l'anoressia che le spinge a farlo, una malattia terribile.

Problema oscurato dai principali mass media ufficiali. Di anoressia si parla poco, troppo poco, nonostante il problema in Italia riguardi, in forme più o meno gravi, 150-200.000 ragazzine. I numeri del fenomeno sono questi. Allarmanti. Eppure non esiste prevenzione, e sul web al contrario ci sono siti, pagine, gruppi "Pro Ana", dove adolescenti che SOGNANO DI DIVENTARE anoressiche si scambiano consigli per riuscire a digiunare, a mangiare pochissimo, con i "trucchi" per non farlo capire ai genitori.

Anziché oscurare i siti che propongono film in streaming, forse sarebbe il caso di oscurare quelli che incentivano e promuovono l'anoressia. Ma i primi danneggiano le lobby, mentre l'anoressia danneggia "solo" centinaia di migliaia di giovani, inoltre le malattie sono un business.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Ecco cosa accade al tuo corpo se smetti di mangiare Carboidrati
Ecco cosa accade al tuo corpo se smetti di mangiare Carboidrati

-

A dispetto dei consigli degli esperti molte persone decidono comunque di eliminare i carboidrati dal loro regime alimentare.
A dispetto dei consigli degli esperti molte persone decidono comunque di...

La Storia conferma: il mito DEMOCRATICO e' FALLITO
La Storia conferma: il mito DEMOCRATICO e' FALLITO

-

Abbiamo un grosso problema. Si chiama “mito democratico”. Cosa sia questa democrazia, in realtà, è una delle domande più difficili da porre alla modernità.
Abbiamo un grosso problema. Si chiama “mito democratico”. Cosa sia questa...

L'Universo NON E' infinito: cosi muoiono le false speranze dei comunisti!
L'Universo NON E' infinito: cosi muoiono le false speranze dei comunisti!

-

L'universo è spazialmente finito o infinito? L'idea oggi più diffusa è che sia infinito: è tanto grande, viene da pensare, che non ha fine
L'universo è spazialmente finito o infinito? L'idea oggi più diffusa è che sia...

GENDERLESS: Con la scusa delle liberta' la natura e' stata MESSA DA PARTE!
GENDERLESS: Con la scusa delle liberta' la natura e' stata MESSA DA PARTE!

-

Con la scusa delle libertà l’uomo sta sempre più violentando la parte intima della natura.
Con la scusa delle libertà l’uomo sta sempre più violentando la parte intima...

Ex moglie ostacola rapporto padre e figlio? DEVE PAGARE RISARCIMENTO!
Ex moglie ostacola rapporto padre e figlio? DEVE PAGARE RISARCIMENTO!

-

I figli devono poter mantenere un rapporto pieno e soddisfacente, in termini di qualità e quantità, con entrambi i genitori, quando questi decidono di interrompere la loro relazione
AVVISO ALLE EX MOGLI STRONZETTE: SE OSTACOLANO IL RAPPORTO TRA PADRE E FIGLIO,...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati