Anche a Benevento qualcosa non torna nella sanità...

BENEVENTO ore 08:24:00 del 11/03/2014 - Categoria: Cronaca, Economia

Anche a Benevento qualcosa non torna nella sanità...

Gli ispettori regionali indagano sulle attività dell’Asl di Benevento e sui pagamenti alle aziende, si allunga così l’elenco degli scandali (o presunti tali) che interessano uno settori più importanti del pubblico

L’elenco è lungo. Regione che vai e scandalo che trovi. Un delirio da strapparsi i capelli se di mezzo non ci fossero fondi pubblici, soldi nostri e un servizio sempre più allo sfacelo. Il cittadino? Quasi un impiccio fra affari privati e comportamenti tutt’altro che ortodossi. Tanto che Giudici e Procure hanno sul tavolo decine e decine di fascicoli. La sanità italiana è da decenni nell’occhio del ciclone. Ha il pregio di essere gratuita – o, meglio, pagata dai contribuenti con le tasse – ed ha la pecca di essere inquinata da personaggi che rovinano il lavoro ottimo di tanti medici convinti che servire il prossimo sia la loro missione.
Una parola, quest’ultima, che per alcuni è fuori dal mondo. Per loro sanità vuol dire guadagno, introiti, guadagni, lucro. Sulla pelle delle persone, con buona pace dei pazienti. L’ultimo scandalo emerso all’opinione pubblica arriva da Benevento, dove gli ispettori della Regione hanno “vivisezionato” il modus operandi dell’Asl provinciale scoprendo qualcosa di “grosso” sotto il sole. Pare che non tutto fili liscio quando si parla di conferimento di incarichi ad avvocati e commercialisti. E non convincono del tutto nemmeno alcuni tempio di pagamento nei confronti di aziende aggiudicatarie di appalti.
La sanità italiana è malata, ma questo lo si sapeva da tempo. D’altronde Regione Lombardia è stata travolta Politicamente e giudiziariamente da un’inchiesta che mette sotto accusa l’ormai ex governatore ciellino Roberto Formigoni per presunti favori all’Istituto Maugeri. Sarà rinviato a giudizio dove avrà la possibilità di dimostrare la propria estraneità ai fatti. Politica e sanità si intrecciano sempre più spesso e in scenari sempre più viscidi, persino indecorosi. A Benevento per fortuna la politica non centra, ma le quattro persone finite agli arresti domiciliari non contribuiscono a rasserenare il quadro.
E anche qui si indaga su un triennio travagliato (2011-2013) durante il quale alla guida dell’Azienda sanitaria locale si succedettero tre direttori generali fra inferenze più o meno note dei partiti locali. Le Iene, Striscia La notizia, Presa Diretta e via discorrendo portano ogni volta alla luce fatti quantomeno insoliti: si va dai degenti abbandonati per ore a loro stessi nei corridoi da cui trasuda umidità e sporcizia, alle cure effettuate con macchinari all’avanguardia, peccato che vengano tenuti spenti e non in funzione.
Una sanità malata, per l’appunto, che non riesce a scrollarsi di dosso la presenza di troppi affaristi o doppiogiochisti. Sempre a Benevento si sta cercando di capire come mai i tempi medi di pagamento risultano essere peggiori negli anni 2011 e 2012, in cui si rileva una concentrazione oltre i 180 giorni, mentre nell’anno 2013 i tempi migliorano notevolmente. E, in apparenza, quasi improvvisamente. Fra le carte, spunta persino un’azienda costretta a chiudere con relativi licenziamenti per i pagamenti troppo tardivi da parte del pubblico. Situazioni limite che in Italia non sono più l’eccezione e rappresentano ormai un terreno di scontro giudiziario. Perché oltre alla politica, è la Giustizia ad occuparsi sempre più della Sanità italiana…

Autore: Albertone

Notizie di oggi
Ultimi 70 anni? Ecco le differenze di redditi tra operai e politici!
Ultimi 70 anni? Ecco le differenze di redditi tra operai e politici!

-

E’ PROPRIO VERO,PRIMA C’ERA PIÙ EQUITÀ,PIÙ EQUILIBRIO,MENO DIFFERENZA SOCIALE.ECCO  DI QUANTO È AUMENTATO LO STIPENDIO DEI POLITICI RISPETTO AGLI OPERAI
E’ PROPRIO VERO,PRIMA C’ERA PIÙ EQUITÀ,PIÙ EQUILIBRIO,MENO DIFFERENZA...

L'ultima intervista a Giovanni Falcone: UN'INQUIETANTE PROFEZIA - VIDEO
L'ultima intervista a Giovanni Falcone: UN'INQUIETANTE PROFEZIA - VIDEO

-

Il 23 maggio 1992 Giovanni Falcone saltò in aria insieme alla moglie e agli uomini della scorta.
Il 23 maggio 1992 Giovanni Falcone saltò in aria insieme alla moglie e agli...

Conto Corrente bloccato il 1 luglio: ECCO CHI RISCHIA
Conto Corrente bloccato il 1 luglio: ECCO CHI RISCHIA

-

Le tasse vanno pagate, rappresentano la forza ed il fulcro di una nazione e di un popolo, ma vanno pagate nella maniera giusta ed equa, immaginate a quanto si potrebbero abbassare se eliminassimo gli sprechi, i privilegi e le cattive gestioni di una class
Le tasse vanno pagate, rappresentano la forza ed il fulcro di una nazione e di...

Multicultura? NO, GRAZIE - Esplosione Manchester: 19 morti, 50 feriti!
Multicultura? NO, GRAZIE - Esplosione Manchester: 19 morti, 50 feriti!

-

Fino a quando gli attentatori colpiranno nel mucchio e quindi morirà solamente la povera gente anonima, non cambierà nulla perchè nel frattempo i potenti del mondo si difenderanno sempre di più in modo da non rischiare di essere colpiti.
Si scoprirà che è un inglese di seconda generazione chiamato Mohammed Abdul, ed...

La Russa usava la carta di AN per GIOIELLI E ABBONAMENTI SKY - VERGOGNA
La Russa usava la carta di AN per GIOIELLI E ABBONAMENTI SKY - VERGOGNA

-

L’accusa è di essersi appropriato e di avere utilizzato 38mila euro in sette anni, prelevandoli direttamente dalle casse di Alleanza Nazionale. Il parlamentare di Fratelli d’Italia Ignazio La Russa rischia il processo per peculato
L’accusa è di essersi appropriato e di avere utilizzato 38mila euro in sette...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati