Analisi economica: discutiamo sul ritorno alla Lira

MACERATA ore 07:45:00 del 08/02/2015 - Categoria: Economia

Analisi economica: discutiamo sul ritorno alla Lira

Analisi economica: discutiamo sul ritorno alla Lira | Analisi sull’Euro di Italiano Sveglia

Ma davvero credete agli ignoranti/impostori in televisione che affermano che un’eventuale uscita dall’Euro dell’Italia ci potrebbe portare nella più totale Crisi economica? Ma davvero credete a queste fesserie? Eh già, perché ora stiamo bene, con l’Euro tutti lavorano, tutti hanno una casa, un progetto, un futuro………

Molte, troppe persone credono che uscire dall'euro ci danneggerebbe: ma quando c'era la Lira si stava male? Si era terzo mondo? Oppure eravamo una POTENZA economica? Un'economia caratterizzata da molte piccole imprese, ovvero benessere diffuso... i problemi ce li ha portati questa moneta, non è una teoria, è palese. E' dinnanzi agli occhi di tutti. Cinque milioni di italiani sono alla FAME, e se non ci fossero genitori/nonni/figli/fratelli ad aiutare parenti in difficoltà, il numero dei disperati sarebbe quattro o cinque volte superiore.

Il problema in ogni caso non è l'euro in quanto tale: ma il modo in cui viene emesso (addebitandolo e non accreditandolo) e il fatto che sia, scandalosamente, gestito da PRIVATI !!! Banchieri PRIVATI come è privato il burger king! E qui siamo all'assurdo, alla TRUFFA. La proprietà della moneta all'atto dell'emissione deve essere dello STATO, ovvero della collettività, e non di banchieri privati che creano moneta dal nulla, banconote prive di convertibilità in oro, e la PRESTANO alle nazioni, indebitandole sistematicamente. Non c'è via di scampo. O ci affranchiamo dal signoraggio bancario e da un sistema monetario in mano ai privati, o arriveremo non alle condizioni della Grecia, ma forse persino peggio.

Cosa ne pensi di questa situazione? Faresti un referendum per uscire dall’Euro?

ESPRIMI IL TUO GIUDIZIO E DAI UNA VALUTAZIONE IN BASSO DA 1 A 10 SULLA QUESTIONE EURO

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Una casa non l'avremo mai: MORIREMO IN AFFITTO...
Una casa non l'avremo mai: MORIREMO IN AFFITTO...

-

I lavori di oggi ti permettono di aprire un mutuo per acquistare l'auto dei tuoi sogni a rate, di andare tutti i pomeriggi al bar a bere l'aperitivo o di acquistare un capo firmato al mese, ma non ti permettono più di essere autosufficiente al 100%, di co
I meravigliosi anni 90 sono finiti, nonostante si tenti in tutti i modi di...

La tua banca e' in crisi? Ti Bloccano il Conto Corrente!
La tua banca e' in crisi? Ti Bloccano il Conto Corrente!

-

Sarà senz’altro per il caldo, ma la notizia è sfuggita praticamente a tutti, sebbene la fonte fosse molto autorevole: la Reuters.
Sarà senz’altro per il caldo, ma la notizia è sfuggita praticamente a tutti,...

La Pressione Fiscale Reale? IL 50% LO DAI ALLO STATO LADRO!!! DIFFONDI!
La Pressione Fiscale Reale? IL 50% LO DAI ALLO STATO LADRO!!! DIFFONDI!

-

Secondo al Cgia il dato reale della pressione fiscale si attesta intorno al 48,8 per cento. Una vera e propria mazzata sulle famiglie
Secondo al Cgia il dato reale della pressione fiscale si attesta intorno al 48,8...

Universita': tasse piu' alte d'Europa e servizi SCADENTI
Universita': tasse piu' alte d'Europa e servizi SCADENTI

-

Queste trovate sembrano fatte apposta per non farti laureare e per aiutare i ricchi. Sono anni che aumentano tasse con servizi sempre peggiori: questa è l'università attuale.
Queste trovate sembrano fatte apposta per non farti laureare e per aiutare i...

In Italia partorire GRATIS e' impossibile: maternita' gratis diritto negato
In Italia partorire GRATIS e' impossibile: maternita' gratis diritto negato

-

Liste d'attesa infinite, prestazioni insufficienti rispetto alle richieste dei ginecologi, eccessivo ricorso al cesareo: in Italia partorire interamente a carico del Servizio sanitario nazionale come garantito dalla legge è un'impresa praticamente impossi
Liste d'attesa infinite, prestazioni insufficienti rispetto alle richieste dei...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati