Analisi economica: discutiamo sul ritorno alla Lira

MACERATA ore 07:45:00 del 08/02/2015 - Categoria: Economia

Analisi economica: discutiamo sul ritorno alla Lira

Analisi economica: discutiamo sul ritorno alla Lira | Analisi sull’Euro di Italiano Sveglia

Ma davvero credete agli ignoranti/impostori in televisione che affermano che un’eventuale uscita dall’Euro dell’Italia ci potrebbe portare nella più totale Crisi economica? Ma davvero credete a queste fesserie? Eh già, perché ora stiamo bene, con l’Euro tutti lavorano, tutti hanno una casa, un progetto, un futuro………

Molte, troppe persone credono che uscire dall'euro ci danneggerebbe: ma quando c'era la Lira si stava male? Si era terzo mondo? Oppure eravamo una POTENZA economica? Un'economia caratterizzata da molte piccole imprese, ovvero benessere diffuso... i problemi ce li ha portati questa moneta, non è una teoria, è palese. E' dinnanzi agli occhi di tutti. Cinque milioni di italiani sono alla FAME, e se non ci fossero genitori/nonni/figli/fratelli ad aiutare parenti in difficoltà, il numero dei disperati sarebbe quattro o cinque volte superiore.

Il problema in ogni caso non è l'euro in quanto tale: ma il modo in cui viene emesso (addebitandolo e non accreditandolo) e il fatto che sia, scandalosamente, gestito da PRIVATI !!! Banchieri PRIVATI come è privato il burger king! E qui siamo all'assurdo, alla TRUFFA. La proprietà della moneta all'atto dell'emissione deve essere dello STATO, ovvero della collettività, e non di banchieri privati che creano moneta dal nulla, banconote prive di convertibilità in oro, e la PRESTANO alle nazioni, indebitandole sistematicamente. Non c'è via di scampo. O ci affranchiamo dal signoraggio bancario e da un sistema monetario in mano ai privati, o arriveremo non alle condizioni della Grecia, ma forse persino peggio.

Cosa ne pensi di questa situazione? Faresti un referendum per uscire dall’Euro?

ESPRIMI IL TUO GIUDIZIO E DAI UNA VALUTAZIONE IN BASSO DA 1 A 10 SULLA QUESTIONE EURO

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Italia crolla a pezzi? MOTIVO VALIDO PER STANZIARE 5 MILIARDI PER I MIGRANTI! (VERGOGNA)
Italia crolla a pezzi? MOTIVO VALIDO PER STANZIARE 5 MILIARDI PER I MIGRANTI! (VERGOGNA)

-

La rete stradale italiana cade letteralmente a pezzi. E il governo proprio oggi ha previsto una considerevole spesa pubblica, quasi cinque miliardi di euro. Ma non per le strade italiane, per gli africani fatti arrivare in Italia a orde, l'ultima di quasi
Una rampa di collegamento del viadotto della tangenziale di Fossano, nel...

La Cina vincera' sempre: il motivo? LA SOVRANITA' MONETARIA
La Cina vincera' sempre: il motivo? LA SOVRANITA' MONETARIA

-

CANTON, SHANGHAI, GUARDATELE, FANNO SEMBRARE NY E CHICAGO ROBETTA DA SANT’ARCANGELO DI ROMAGNA O URBINO.
CANTON, SHANGHAI, GUARDATELE, FANNO SEMBRARE NY E CHICAGO ROBETTA DA...

EUROPA INFAME
EUROPA INFAME

-

Consiglio rivelatosi giusto come la decisione svedese di non entrare in questo baraccone grottesco dell'Eurozona.
Anche la Svezia per sua fortuna non è nell'Euro e a suo tempo consigliò alla...

Bollettini TAROCCATI: hai una partita IVA? FAI ATTENZIONE
Bollettini TAROCCATI: hai una partita IVA? FAI ATTENZIONE

-

I NUOVI TRUFFATORI NON CONOSCONO CONFINI MA NEANCHE L'ITALIANO. LA FREGATURA SI NASCONDE DIETRO DEI BOLLETTINI POSTALI CHE DA QUALCHE SETTIMANA STANNO ARRIVANDO A NUMEROSE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E AGRICOLE DEL TERRITORIO DOVE VIENE RICHIESTO UN PA
I NUOVI TRUFFATORI NON CONOSCONO CONFINI MA NEANCHE L'ITALIANO. LA FREGATURA SI...

Scuola, LA TASSA OCCULTA: contributi volontari diventano obbligatori! NON FATEVI FREGARE
Scuola, LA TASSA OCCULTA: contributi volontari diventano obbligatori! NON FATEVI FREGARE

-

Lo Stato vuole privatizzare la scuola liquidando quella pubblica a favore delle paritarie e private. Alla fine sarebbe più economico per lo Stato, versa una somma fissa, se la versa e la scuola si rivale sui genitori
Lo Stato vuole privatizzare la scuola liquidando quella pubblica a favore delle...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati