Allarme della polizia: Clonazione di carte in atto - VIDEO

(Bologna)ore 20:15:00 del 01/09/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce

Allarme della polizia: Clonazione di carte in atto - VIDEO

La truffa più diffusa in Italia è la clonazione delle carte di credito tramite lo “skimmer” installato nel bancomat, e non solo.La polizia ci da informazioni su come difendersi da questa truffa in atto.

La truffa più diffusa in Italia è la clonazione delle carte di credito tramite lo “skimmer” installato nel bancomat, e non solo.La polizia ci da informazioni su come difendersi da questa truffa in atto.

Aumentano sempre di più i casi di bancomat clonati in tutta Italia, molti utenti si sono visti pian piano prosciugare i propri risparmi senza rendersene conto, in quanto i malviventi hanno effettuato prelievi con carte di credito clonate da quelle originali.

Basta andare una volta a prelevare e la nostra carta potrebbe essere clonata. La polizia ci fornisce informazioni su come evitare questa truffa, e a quali particolari dobbiamo prestare molta attenzione prima di inserire la nostra carta nel lettore.

I truffatori per avere le informazioni necessarie per la clonazione hanno bisogno di prelevare i dati presenti nella banda magnetica o nella memoria della nostra carta di credito. Per fare ciò utilizzano dei lettori modificati, gli skimmer, che vanno posti dinanzi la fessura apposita creando un evidente ispessimento della stessa.

Infatti le alterazioni provocate dall’ istallazione degli skimmer sono quasi sempre visibili sulla maschera dello sportello bancomat, in genere gli skimmer modificati non combaciano perfettamente con la struttura di tale sportello.

lo skimmer riesce a prelevare il numero del conto corrente o della carta e altri dati relativi alla banca emittente, ma non il codice pin per accedervi.

Per rilevare il codice pin i truffatori utilizzano due tecniche diverse. Quella più diffusa è l’istallazione di una micro videocamera in corrispondenza del tastierino numerico dove andremo a digitare il codice. Sarebbe quindi un’azione prudente coprire il tastierino con una mano, un pezzo di carta ecc, mentre con l’altra si digita il codice.

La seconda tecnica per prelevare i codici pin è quella di istallare una tastiera modificata che trasmette su un supporto esterno i dati digitati. In questo caso c’è poco da fare, se non cercare di notare alterazioni provocate dall’ istallazione della tastiera.

[video]

Da: QUI

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Milioni di Polacchi recitano ROSARIO lungo tutto il loro confine contro gli Immigrati
Milioni di Polacchi recitano ROSARIO lungo tutto il loro confine contro gli Immigrati
(Bologna)
-

Che scandalo se un milione di persone si trovano a pregare il rosario ai confini di una nazione, che ha pagato molte volte col sangue la sua fedeltà a una religione e una cultura!
Che scandalo se un milione di persone si trovano a pregare il rosario ai confini...

GIUSTIZIA ALL'ITALIANA – TESORIERE PD INDAGHERA' SUL PADRE DELLA BOSCHI
GIUSTIZIA ALL'ITALIANA – TESORIERE PD INDAGHERA' SUL PADRE DELLA BOSCHI
(Bologna)
-

Sono un po' tutti cascati dal pero. Ma come, davvero? Davvero ve la siete presa? Eh, pare di sì, accidenti
GIUSTIZIA ALL’ITALIANA – BONIFAZI, TESORIERE PD, INDAGHERA’ SUL MANCATO SUOCERO:...


(Bologna)
-


Un gruppo di scienziati statunitensi ha dato il via a un progetto per "riportare...

Che Guevara: LA VERITA' SUL SANGUINARIO EROE DELLA SINISTRA
Che Guevara: LA VERITA' SUL SANGUINARIO EROE DELLA SINISTRA
(Bologna)
-

Propagandava l'odio come fattore di lotta per trasformare l'uomo in una reale, violenta, selettiva e fredda macchina per uccidere
Propagandava l'odio come fattore di lotta per trasformare l'uomo in una reale,...

L'Islanda sconfigge l'ECONOMIA GLOBALE: la rivoluzione SILENZIOSA
L'Islanda sconfigge l'ECONOMIA GLOBALE: la rivoluzione SILENZIOSA
(Bologna)
-

NAZIONALIZZAZIONE DELLE BANCHE E DEMOCRAZIA DIRETTA E PARTECIPATA: LA “RIVOLUZIONE SILENZIOSA” DELL’ ISLANDA CHE HA PERMESSO AGLI ISLANDESI DI RIAPPROPRIARSI DEI PROPRI DIRITTI.
NAZIONALIZZAZIONE DELLE BANCHE E DEMOCRAZIA DIRETTA E PARTECIPATA: LA...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati