Alimentazione: dieta fai da te per il 31% degli italiani

(Torino)ore 19:29:00 del 09/04/2017 - Categoria: , Salute

Alimentazione: dieta fai da te per il 31% degli italiani

C’è chi ricorre a spezie etniche per le loro proprietà salutari. E chi si autoconvince di soffrire di intolleranze ed allergie tanto da bandire in assoluto alcuni cibi

C’è chi ricorre a spezie etniche per le loro proprietà salutari. E chi si autoconvince di soffrire di intolleranze ed allergie tanto da bandire in assoluto alcuni cibi. Tra alimenti demonizzati e mitizzati aumentano le diete ‘fai da te’ e così la ‘confusione alimentare’ sulle tavole italiane. E’ quanto emerge dai dati dell’Osservatorio Nestlé – Fondazione Adi (Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica), presentati oggi al Congresso Nu.Me in corso a Torino. La nuova edizione dello studio, che in sette anni ha analizzato oltre 55 mila italiani, rileva che il 51% negli ultimi anni ha praticato una dieta, in particolare il 31% una ‘dieta fai da te’. Il 18% preferisce, invece, la dieta mediterranea, il 7% la dieta ‘Dukan’, il 4% quella ‘a zona’ e il 4% quella ‘dello sportivo’. I risultati mostrano una sempre maggiore curiosità per gli alimenti ‘salva Salute’ come il tè verde per le sue proprietà antiossidanti (33% del campione) e la curcuma per la sua potenziale funzione digestiva (20% del campione). “La dieta ‘fai da te’ è un abitudine scorretta che sembra andare di pari passo con l’aumento della popolazione obesa in Italia – commenta Giuseppe Fatati, presidente Fondazione Adi – Inoltre oggi la dieta mediterranea viene associata ad un consumo basato unicamente su frutta e verdura. In realtà non esistono alimenti da escludere totalmente ma scelte alimentari all’insegna dell’equilibrio e della varietà. Se leggiamo questi dati contestualizzandoli agli allarmismi che dilagano, creando paure esagerate e spesso infondate, emergono scelte non razionali e abitudini alimentari non basate su necessità ma dettate da miti del momento“. Importante anche la percentuale di italiani che sempre più spesso si affidano all’autodiagnosi: solo il 16% del campione considera il medico di fiducia come punto di riferimento per le scelte alimentari. “Questo dato deve farci alzare le antenne – osserva Fatati – il metodo di informazione e diagnosi non può essere quello del fai da te, soprattutto se si considera che la popolazione in sovrappeso continua a crescere (28% nel 2009, 30% nel 2016) – Inoltre l’autodiagnosi porta con sé i semi della cattiva informazione che è madre di allarmismi spesso esagerati e senza fondamenta“. “Basti pensare che negli ultimi anni abbiamo assistito ad una crescita del numero di pazienti che dichiara di soffrire di improbabili allergie o intolleranze. Il 12% del campione – sottolinea l’esperto – dichiara di soffrire di allergia al lievito che invece non è scientificamente provata e a pensarlo sono soprattutto le persone obese (17%), che dichiarano di avvertire gonfiore e spossatezza. Troppa confusione: un primo passo verso una maggiore consapevolezza potrebbe essere affidarsi un po’ meno all’esperienza personale e lasciare al medico la diagnosi di reali patologie“.

Da: QUI

Autore: Luca

Notizie di oggi
Ecco cosa accade al tuo corpo se smetti di mangiare Carboidrati
Ecco cosa accade al tuo corpo se smetti di mangiare Carboidrati
(Torino)
-

A dispetto dei consigli degli esperti molte persone decidono comunque di eliminare i carboidrati dal loro regime alimentare.
A dispetto dei consigli degli esperti molte persone decidono comunque di...

Le emozioni ci fanno ammalare?
Le emozioni ci fanno ammalare?
(Torino)
-

Quando parliamo di salute, uno degli aspetti più importanti dei cinque elementi riguarda le nostre emozioni. Ciò che proviamo e sentiamo può davvero farci ammalare
Quando parliamo di salute, uno degli aspetti più importanti dei cinque elementi...

Bagni pubblici? Ecco l'errore che noi tutti commettiamo
Bagni pubblici? Ecco l'errore che noi tutti commettiamo
(Torino)
-

Bagni pubblici, l’errore che abbiamo sempre commesso nel lavarci le mani
Quando entriamo nei bagni pubblici abbiamo sempre pensato che non toccare nulla...

Tasse su sigarette elettroniche da CAPOGIRO: ecco cosa non ti dicono
Tasse su sigarette elettroniche da CAPOGIRO: ecco cosa non ti dicono
(Torino)
-

Proprio non trovate che c’è qualcosa che non va? Lo stesso Stato che rende obbligatori 10 vaccini “per il bene della gente” stronca le sigarette elettroniche (che riducono del 95% i danni rispetto a una normale sigaretta) con imposte da capogiro…
Proprio non trovate che c’è qualcosa che non va? Lo stesso Stato che rende...

Dimagrire con la dieta della pasta fresca
Dimagrire con la dieta della pasta fresca
(Torino)
-

Ravioli, Tagliatelle, Gnocchi : nell immaginario collettivo questi piatti non vengono mangiati, specie se sottoposto a dieta dimagrante, perche’ considerati antidieta.
Ravioli, Tagliatelle, Gnocchi : nell immaginario collettivo questi piatti non...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati