Alieno nei musei Vaticani?

MILANO ore 10:11:00 del 19/04/2016 - Categoria: Cronaca, Curiosità, Scienze - Alieni

Alieno nei musei Vaticani?

Oggi possiamo dire che la Chiesa sta, lentamente, svelando anche i suoi misteri più reconditi

Così ha parlato il portavoce vaticano Alejandro Porfaido: “In tutti questi anni, mai nessun Papa ha osato così tanto. Oggi, invece, possiamo dire che la Chiesa sta, lentamente, svelando anche i suoi misteri più reconditi”.

Da stamattina, ai Musei Vaticani, è possibile vedere un corpo alieno. La decisione di aprire una parte dei sotterranei vaticani spetta al nuovo pontefice. Papa Bergoglio, infatti, dopo anni di mistero ha deciso di dare il via libera.

Il flusso di fedeli è aumentato di dieci volte da stamattina. Si stima che nei prossimi giorni giungeranno in Vaticano 10 milioni di persone almeno. Una sorpresa scandalosa che giunge proprio nell’anno del Giubileo. “Assurdo. Altre forme di vita esistono” ha detto Michele, uno dei tanti presenti oggi in Santa Sede. Fra i fedeli c’è sconcerto ed emozione. Nelle prossime ore è attesa una conferenza stampa proprio con Bergoglio. Questo Papa non smetterà mai di stupirci. L’alieno potrà essere visitato fino al 22 giugno. Affrettatevi!

Ma da dove proviene questo corpo alieno? Ce lo siamo fatti spiegare dal noto ufologo Klaus Scario: “L’alieno proviene da un incontro che Papa Giovanni Paolo II ebbe con un rappresentante di un altro pianeta. Secondo i documenti ufficiali, mai divulgati dalla Santa Sede. Questo rappresentante extra-terrestre, affidò alle cure vaticane, un suo amico. Non si conoscono ancora i documenti riguardanti l’incontro avvenuto fra l’alieno e il papa. Si pensa che questo avvicinamento sia avvenuto nel 1985, e che si discusse di futuro del pianeta. A questo incontro era presente anche un noto banchiere ancora vivente, che non mi è concesso rivelare. Credo che con questo Papa molte altre verità verranno a galla molto presto”.

La decisione ha aperto finalmente uno scenario di comunicazione, sembra infatti che la Chiesa sia ad oggi disposta a rivelare tutto ciò che sa sull’universo. Grazie a Papa Francesco, che ancora una volta ha rivoluzionato la chiesa aprendo tutti a una visione dell’universo più completa.

Autore: Luca

Notizie di oggi
Dimenticare le cose? E' sinonimo di intelligenza!
Dimenticare le cose? E' sinonimo di intelligenza!

-

Dimenticare le cose è spesso visto come un problema, ma è stato scoperto che succede principalmente a chi ha un'intelligenza superiore. Ecco i dettagli dello studio
Vi capita spesso di dimenticare le cose? Non preoccupatevi, è sintomo...

Toronto: furgone killer uccide 10 persone. Video
Toronto: furgone killer uccide 10 persone. Video

-

Il bilancio ufficiale parla anche di 15 feriti. Arrestato il guidatore: sarebbe uno studente 25enne di origini armene
Panico a Toronto, dove un van di colore bianco è piombato su una piccola...

Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica
Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica

-

La marea burocratica affonda il Mose. Così 8 miliardi si inabissano in laguna
Ordinanze prefettizie, interventi dell’Autorità nazionale anticorruzione e ora...

L'Universo NON E' infinito: cosi muoiono le false speranze dei comunisti!
L'Universo NON E' infinito: cosi muoiono le false speranze dei comunisti!

-

L'universo è spazialmente finito o infinito? L'idea oggi più diffusa è che sia infinito: è tanto grande, viene da pensare, che non ha fine
L'universo è spazialmente finito o infinito? L'idea oggi più diffusa è che sia...

Il VERO motivo per cui tutti vogliono la testa di Assad
Il VERO motivo per cui tutti vogliono la testa di Assad

-

Assad è un pericolosissimo dittatore, come lo erano Saddam Hussein e Gheddafi, e su questo non c’è alcun dubbio. Ma la sua destituzione nasconde interessi che vanno molto oltre a ciò che vuole farci credere l’informazione occidentale.
Assad è un pericolosissimo dittatore, come lo erano Saddam Hussein e Gheddafi, e...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati