Aiuti i tuoi figli a fare i compiti a casa? Ecco perche' NON dovresti farlo!

(Pescara)ore 15:26:00 del 16/05/2018 - Categoria: , Cultura, Curiosità, Sociale

Aiuti i tuoi figli a fare i compiti a casa? Ecco perche' NON dovresti farlo!

Aiutare i figli con i compiti a casa crea problemi di autostima e rallenta lo sviluppo

I compiti a casa possono essere difficili per questo alcuni genitori aiutano i figli completandoli al posto loro: questo comportamento però è controproducente per lo sviluppo dell’autostima dei più piccoli. I bambini troppo aiutati infatti si sviluppano più lentamente e percepiscono un senso di sfiducia da parte dei genitori.

Le mamme che aiutano i figli a fare i compiti a casa, completandoli al posto loro, in realtà stanno minando la capacità dei bambini di essere autonomi e, tra le righe, mandano un segnale negativo: “non credo in te”.

La conferma arriva dai ricercatori della University of Eastern Finland che sulla rivista Learning and Instruction hanno pubblicato il loro studio intitolato “Maternal homework assistance and children’s task-persistent behavior in elementary school”. Ma come è possibile? E come bisogna comportarsi?

C’è modo e modo di aiutare. I ricercatori svedesi hanno scoperto che più i genitori permettono ai loro figli di svolgere i compiti a casa in maniera autonoma, più questi sviluppano competenze, ostinazione e sicurezza in sé stessi.

Diversamente, quando i genitori aiutano i figli concretamente, quindi facendo i compiti al posto loro, in realtà stanno rallentando il loro sviluppo rendendoli più incapaci di completarli da soli: questo circolo vizioso porta allora mamme e papà ad intervenire ancora di più, minando nuovamente la sicurezza dei più piccoli (ovviamente il tutto involontariamente).

Come è possibile. “Una possibile spiegazione è che quando la madre dà al bambino l’opportunità di fare i compiti autonomamente, la madre invia anche un messaggio e cioè che crede nelle competenze e nelle capacità del bambino.

Questo, a sua volta, rende più sicuro il bambino delle sue stesse capacità”, spiega il professore associato Jaana Viljaranta dell’Università della Finlandia orientale. Al contrario quindi, essere troppo presenti e partecipativi, sostituendosi al bambino, manda un segnale negativo e cioè che i genitori non credono nel figlio.

L’importanza dell’autonomia. Rendere autonomi i propri figli, partendo dai compiti, per quanto possa sembrare ‘crudele’ ad alcuni, è in realtà un modo per insegnare loro ad insistere e persistere e a credere in loro stessi: tanto che il rendimento scolastico in questi casi migliora.

Insomma, “sì” ad aiutare sostenendo e spiegando, ma “no” a sostituirsi.

Da: QUI

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Le ONG rifiutano gli ordini di Salvini!
Le ONG rifiutano gli ordini di Salvini!
(Pescara)
-

Conta di più Un governo sovrano, come quello di cui fa parte il leader del Carroccio, o una ong spagnola che carica in mare gli immigrati partiti dalla Libia? Alla luce degli ultimi eventi la domanda è tutt’altro che retorica.
Tu chiamalo, se vuoi, pure braccio di ferro. Ma stavolta il confronto-scontro...

Caso Attali: credito, per finanziare i viaggi dei migranti
Caso Attali: credito, per finanziare i viaggi dei migranti
(Pescara)
-

Conosciuto come l’eminenza grigia della politica francese dai tempi di Mitterand e noto per il suo ultraeuropeismo, Jacques Attali è l’uomo che ha scoperto Macron, presentandolo al presidente Hollande del quale è diventato consigliere.
Conosciuto come l’eminenza grigia della politica francese dai tempi di Mitterand...

Il 70 per cento degli italiani e' analfabeta (LEGGONO, MA NON CAPISCONO)
Il 70 per cento degli italiani e' analfabeta (LEGGONO, MA NON CAPISCONO)
(Pescara)
-

Non è affatto un titolo sparato, per impressionare; anzi, è un titolo riduttivo rispetto alla realtà, che avvicina la cifra autentica all'80 per cento
Non è affatto un titolo sparato, per impressionare; anzi, è un titolo riduttivo...

MIC: ecco la carta che ti da' accesso ai MUSEI DI ROMA gratis per 1 anno
MIC: ecco la carta che ti da' accesso ai MUSEI DI ROMA gratis per 1 anno
(Pescara)
-

“Una rivoluzione nell’approccio libero alla cultura”, dicono dal Campidoglio e un chiaro segno di un’apertura nei confronti di residenti e studenti.
Costa 5 euro e a partire da oggi darà accesso gratuito per 12 mesi alle gallerie...

Ecco con quali trucchi i boss aggirano il 41BIS
Ecco con quali trucchi i boss aggirano il 41BIS
(Pescara)
-

Il carcere duro previsto per isolare i capi dagli affiliati a piede libero viene sempre più spesso dribblato grazie a una serie di accorgimenti. E così si tradisce l'insegnamento di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino
Non appena il mafioso Alessandro Piscopo arriva alle porte della sua Vittoria,...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati