Adotti un cane abbandonato? Ti spettano dei soldi

CREMONA ore 22:48:00 del 02/12/2014 - Categoria: Curiosità, Denunce, Editoria, Sociale

Adotti un cane abbandonato? Ti spettano dei soldi

Adotti un cane abbandonato? Ti spettano dei soldi | Analisi completa di Italianosveglia

Alcune regioni Italiane possono dare un contributo a chi adotta un cane dal canile a titolo di risarcimento delle spese sostenute per curare l’animale tolto dalla strada ed il contributo varia a seconda dell'età dell'animale. Per ottenere questo contributo dovreste rivolgervi al comando di polizia municipale, che vi darà delle spiegazioni e vi dirà se la vostra città è adibita al rilascio di contributi per adozione animali abbandonati. Il contributo varia a seconda dell’età dell’animale e soprattutto dalla Salute di quest’ultimo.

Adottare un animale significa accogliere nella propria famiglia un animale che può essere stato abbandonato, malato, oppure un cucciolo nato in una famiglia che non può più tenerlo. Ci si impegna a dargli una casa e delle cure adeguate in modo da farlo vivere felicemente, sano e a lungo. Per adottare un animale per esempio un cane o un gatto puoi andare in un canile o un gattile. Chi vuole adottare un gatto va a fare una visita nella struttura nella quale risiedono numerosi gatti liberi, vaccinati, sterilizzati e testati Fiv e FeLV. I gatti una volta erano randagi o di qualcuno che non li voleva più, adesso vivono tutti insieme nella struttura. Una volta scelto il gatto i volontari faranno delle domande per capire se la persona che lo vuole adottare ha buone intenzioni e poi faranno visita a casa sua per controllare che sia in grado di ospitare un amico felino. Una volta che loro sono certi di avere davanti una brava persona questa dovrà firmare un contratto di cessione e se vuole potrà lasciare un'offerta libera per il gattile. A questo punto potrai portare il tuo nuovo amico a casa. Di solito la struttura chiede sempre notizie dei gatti o dei cani adottati nel tempo.

Legalmente quando si trova un cane, invece,  bisogna portarlo al canile, dove valuteranno la presenza del microchip per risalire al proprietario. In assenza di esso, il cane dimorerà per 60 giorni nella struttura tempo imposto per legge in cui il padrone puo' recuperarlo, trascorsi i 2 mesi, il cane diventa a tutti gli effetti svincolato quindi pronto per una nuova adozione, e chiunque in questo caso puo' prenderlo con tutti gli effetti di legge.

Tenere un cane trovato senza aver ottemperato a quanto sopra scritto è una appropriazione indebita perseguibile per legge per quanto sia nobile il gesto di tenerlo subito, pero' vanno rispettate tutta una serie di prassi imposte dalla legge. Una volta adottato, il canile lo cederà con gli eventuali vaccini e quant'altro, bisogna richiedere il libretto sanitario alla struttura stessa, dove verranno segnati i vaccini ed altri interventi effettuati al cane. Il microchip lo inseriscono nel momento che entra nella struttura se ne è privo/a. Se femmina per obbligo devono darla già sterilizzata. Il maschio no, quindi inizialmente avrai come unica spese iniziale cibo oggettistica cuccia e quant’altro.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Medico che per anni ha vaccinato cambia posizione: VIDEO
Medico che per anni ha vaccinato cambia posizione: VIDEO

-

«Nell’arco di tutti questi anni, io sono stata una persona che ha vaccinato, ho vaccinato mio figlio, ho fatto vaccini agli altri.
«Nell’arco di tutti questi anni, io sono stata una persona che ha vaccinato, ho...

TRISTEZZA, VIRUS CHE DISTRUGGE L'ARANCIA ROSSA IN SICILIA
TRISTEZZA, VIRUS CHE DISTRUGGE L'ARANCIA ROSSA IN SICILIA

-

Sono ormai anni che in Sicilia si parla del virus Tristezza (Citrus Tristeza Virus), che rischia di mettere in ginocchio i produttori locali di arance
Sono ormai anni che in Sicilia si parla del virus Tristezza (Citrus Tristeza...

E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari milionario?
E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari milionario?

-

Lo scrive sulla propria pagina facebook Gherardo Chirici, professore associato di Inventari forestali e telerilevamento presso Università degli Studi di Firenze
E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari...

Vittime e cavie della Mafia sanitaria. Ricordando la storia
Vittime e cavie della Mafia sanitaria. Ricordando la storia

-

La storia di Tina Anselmi, l’allora Ministro della Sanità nel 1979, ci insegna che da anni siamo vittime di “mafia sanitaria”.
La storia di Tina Anselmi, l’allora Ministro della Sanità nel 1979, ci insegna...

VIDEO Ufo avvistato dalla Stazione Spaziale. Ma la Nasa censura
VIDEO Ufo avvistato dalla Stazione Spaziale. Ma la Nasa censura

-

Nel video che vi mostriamo c’è qualcosa di clamoroso: un Ufo viene avvistato dalla Stazione Spaziale ma, all’improvviso, le comunicazioni vengono interrotte dalla Nasa. Ecco il filmato.
Chi vi dice che gli Ufo non esistono dovete rispondere con i fatti, con...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati