Addio di Conte alla Nazionale: ecco perchè

ROMA ore 11:05:00 del 18/03/2016 - Categoria: Calcio, Denunce - Conte

Addio di Conte alla Nazionale: ecco perchè

Dopo aver ufficializzato l’addio dell’ex allenatore della Juventusda tecnico della nazionale al termine degli Europei di Francia 2016, Tavecchio ha precisato di aver “puntato sempre su Conte, lo sento quasi quotidianamente

Che se ne vada prima dell'europeo, magari mettiamoci subito sulla panchina il buon Donadoni: via un patteggiato dentro un allenatore.

Conte per il suo profilo giudiziario non doveva proprio sedere a quel posto. Ma forse in Italia un CT a processo per frode sportiva, già condannato dalla giustizia sportiva, è proprio l'uomo giusto al posto giusto

Dopo aver ufficializzato l’addio dell’ex allenatore della Juventus da tecnico della nazionale al termine degli Europei di Francia 2016, Tavecchio ha precisato di aver “puntato sempre su Conte, lo sento quasi quotidianamente. Prenderemo le valutazioni con serenità, ora è il momento di prendere atto e avere a che fare con una persona che ha dato un recupero dell’immagine della Nazionale, l’impegno e il sacrificio. E io lo ringrazierò sempre per questo. I destini della vita cambiano”. L’attuale ct azzurro, quasi sicuramente, la prossima stagione andrà ad allenare ilChelsea di Roman Abramovic, che ha voluto fortemente l’ex allenatore della Juve.

Antonio Conte mi ha comunicato che al termine del campionato Europeo la sua esperienza finirà”. A comunicarlo è stato oggi Carlo Tavecchio, presidente della Figc, entrando negli uffici di via Allegri a Roma dove si terrà il Consiglio federale. La notizia era già nell’aria da qualche giorno e stamane è arrivata la conferma dal numero uno della Federcalcio. Tavecchio ha aggiunto che “Conte sente il richiamo del campo, la quotidianità dell’allenamento e questo è comprensibile”.

Conte è già andato a Londra diverse volte negli ultimi mesi per sondare il terreno e ha fatto corsi accelerati di inglese. Il ct ha le idee chiare: porterà con lui al Chelsea alcuni stretti collaboratori, dal vice Angelo Alessio al preparatore Paolo Bertelli, oltre al fratello Gianluca Conte. Al Chelsea ha in mente di compiere una rivoluzione di mercato: Cavani sembra il primo nome per l’attacco, da affiancare a Diego Costa, e Nainggolan a centrocampo, da sempre pallino dell’allenatore nato a Lecce. Intanto circolano già i nomi dei probabili successori di Conte in azzurro. Tra gli allenatori in pole position ci sono Roberto Donadoni, Claudio Ranieri, ma sono aperte anche le opzioni Giampiero Ventura e Fabio Capello, oltre a quelle che circolano da giorni di Roberto Mancini e Massimiliano Allegri

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Sala piena per il PD? FOTO TAROCCATA! SENZA PAROLE
Sala piena per il PD? FOTO TAROCCATA! SENZA PAROLE

-

“Pubblico fittissimo per la sessione plenaria della giornata dei #luoghideali con #FabrizioBarca.”, scrivono felici sul profilo Facebook del Pd di Parma.
“Pubblico fittissimo per la sessione plenaria della giornata dei #luoghideali...

CASO NDRANGHETA-JUVE: AGNELLI IN AULA COME TESTIMONE
CASO NDRANGHETA-JUVE: AGNELLI IN AULA COME TESTIMONE

-

CASO ’NDRANGHETA-JUVE: AGNELLI IN AULA COME TESTIMONE - IL PRESIDENTE DELLA JUVE DOVRÀ COMPARIRE IN TRIBUNALE A TORINO IL 15 MAGGIO NEL PROCESSO SULLE PRESUNTE INFILTRAZIONI DEI CLAN NELLA CURVA BIANCONERA
CASO ’NDRANGHETA-JUVE: AGNELLI IN AULA COME TESTIMONE - IL PRESIDENTE DELLA JUVE...

ENERGIA GRATUITA ORMAI E' REALTA', MA IN ITALIA NESSUNO NE PARLA
ENERGIA GRATUITA ORMAI E' REALTA', MA IN ITALIA NESSUNO NE PARLA

-

LE CONDUTTURE COMUNALI DELLE GRANDI CITTÀ TRASPORTANO ENORMI QUANTITÀ DI ACQUA. PERCHÉ ALLORA NON SFRUTTARE QUESTO FLUSSO PER PRODURRE ENERGIA GRATUITA?
LE CONDUTTURE COMUNALI DELLE GRANDI CITTÀ TRASPORTANO ENORMI QUANTITÀ DI ACQUA....

Alitalia, un baraccone gestito malissimo da SINDACATI, DIPENDENTI RACCOMANDATI E CASTA
Alitalia, un baraccone gestito malissimo da SINDACATI, DIPENDENTI RACCOMANDATI E CASTA

-

ALITALIA COME D'ALTRONDE LA RAI SONO DUE CARROZZONI AFFETTI DALLA SINDROME DELLA DOPPIA ERRE: RACCOMANDATI E ROMANI.
ALITALIA COME D'ALTRONDE LA RAI SONO DUE CARROZZONI AFFETTI DALLA SINDROME DELLA...

Amianto, la strage infinita: 4 MILA MORTI L'ANNO
Amianto, la strage infinita: 4 MILA MORTI L'ANNO

-

Il prossimo 28 aprile si celebra, come ogni anno, la Giornata mondiale contro l’amianto. Nonostante siano passati 25 anni dalla sua messa al bando, nel 1992, l’amianto continua a uccidere.
Il prossimo 28 aprile si celebra, come ogni anno, la Giornata mondiale contro...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati