Ace Combat 7 skies unknown: recensione

(Torino)ore 22:50:00 del 30/09/2018 - Categoria: , Videogames

Ace Combat 7 skies unknown: recensione

Superato quest'ultimo, ci troviamo in una vallata con una natura verdeggiante che si estende a perdita d'occhio sotto di noi, eccezion fatta per qualche montagna o roccia solitaria che formano un intricato canyon.

 

La demo della versione standard del gioco, dopo un breve filmato introduttivo, ci porta sulla schermata di selezione della missione giocabile. Prima di scendere in battaglia ci è stato chiesto di selezionare la tipologia di controllo dell'aereo: si può scegliere tra la modalità facilitata, in cui la virata è attuabile semplicemente con lo spostamento della levetta sinistra del joypad, e quella esperta, che rende il volo molto più realistico ed impegnativo. In quest'ultimo caso, difatti, i due assi sono infatti gestiti in modi completamente separati: così facendo, si ha la sensazione di pilotare davvero all'interno di una cloche, muovendo gli alettoni tramite lo stick sinistro e lo spostamento del velivolo con quello destro. Pronti a partire per la conquista dei cieli, ci spostiamo nell'hangar virtuale in cui possiamo salire a bordo di una delle tipologie di aereo a disposizione per la missione. Un F2, un F14 ed un F35 ci si parano davanti, ognuno con statistiche uniche, da confrontare attentamente prima di dare inizio all'incarico. Dopo aver scelto quali armi secondarie portare a bordo, decolliamo finalmente verso i cieli sconosciuti di Bandai Namco.
Il tempo non è dei migliori, gigantesche nuvole minacciano l'orizzonte ed il finestrino dell'F35, che abbiamo riempito di missili ad alta ricerca, viene bombardato senza sosta da piccole gocce di pioggia mentre attraversiamo il cumulo bianco. Superato quest'ultimo, ci troviamo in una vallata con una natura verdeggiante che si estende a perdita d'occhio sotto di noi, eccezion fatta per qualche montagna o roccia solitaria che formano un intricato canyon.

Seppure la nostra missione sia quella di soccorrere un'unità alleata e provvedere al recupero senza subire danni ingenti tra le file amiche, il senso di libertà che si percepisce in volo prende il sopravvento, facendoci passare buona parte della demo nel tentativo di compiere manovre acrobatiche tra gli spuntoni acuminati del canyon. I controlli, scelti appositamente a difficoltà esperto per poter avere un assaggio più realistico del gioco, si mostrano subito degli ostici avversari per chi, di Ace Combat, non è un vero veterano. L'impressione preliminare, in ogni caso, è che la produzione sia nettamente migliorata nel corso degli anni di sviluppo. La demo, del resto, ha saputo divertirci parecchio, mescolando abilmente la complessità del sistema di controllo e il senso di appagamento garantito da un'azione ben riuscita. Purtroppo, non abbiamo potuto provare il combattimento aereo ma solo alcune battaglie contro postazioni terrestri: dai minuti trascorsi in sua compagnia, comunque, sembra proprio che Ace Combat 7sia riuscito a trovare il giusto equilibrio tra arcade e simulazione che i fan del genere apprezzeranno.

Skies Unknown sarà ambientato nel continente di Usea, già visto in Ace Combat 3 e in Ace Combat 4. Le vicissitudini ruoteranno attorno alla Seconda Guerra Useana, scoppiata nel 2019, dove il giocatore sarà chiamato ad interpretare un pilota della Forza di Autodifesa Aerea, il quale sarà coinvolto in un complesso conflitto, dove non è facile distinguere il bene dal male. Anche perché Trigger, questo il soprannome del pilota, è un pilota accusato di aver ucciso l'ex presidente della nazione, e ora costretto a combattere all'interno di speciali forze armate, formate da soli criminali. Che fungeranno da carne da cannone contro la nuova minaccia.

Il motore grafico su cui gira Ace Combat 7 Skies Unknown è l'Unreal Engine 4 e promette un colpo d'occhio davvero impressionante. Per quanto riguarda il comparto tecnico ci si aspetta tanto dal titolo Bandai Namco. Le musiche sono state composte da Keiki Kobayashi, l'apprezzatissimo autore delle colonna sonora di molti tra i titoli di maggior successo della saga.

I modelli dei velivoli e i paesaggi mozzafiato saranno un contorno perfetto per le adrenaliniche battaglie aree. Grazie alla tecnologia trueSKY le nuvole saranno renderizzate in modo particolare e giocheranno un ruolo fondamentale in molte missioni. Si potrà interagire con loro utilizzandole come nascondigli per rendersi invisibili ai nemici, ma questo avrà un prezzo da pagare, infatti scorazzando per lungo tempo tra le nubi i velivoli subiranno ingenti danni.

Durante i combattimenti le nuvole saranno sia i più preziosi alleati che i peggiori nemici.

Uno dei cambiamenti principali risiede nella dinamicità delle condizioni climatiche. Oltre alle presenza o all'assenza di nuvole, peseranno sul gameplay anche le turbolenze e le tempeste che potrebbero arrivare in momenti decisivi, cambiando le sorti del combattimento. I giocatori dovranno quindi prevedere i fenomeni meteorologici, come i fulmini o la formazione di ghiaccio, che potrebbero causare malfunzionamenti ai sistemi e ridurre la visibilità del pilota. Anche insinuarsi nelle nuvole potrebbe alla lunga farci volare alla cieca, a causa della condensa.

L'adrenalina dovrebbe quindi essere assicurata, per combattimenti tesi, veloci e spettacolari. Esattamente quello che ci si aspetterebbe da questa serie. Il ritorno al passato, oltretutto, dovrebbe garantire un grado di realismo superiore rispetto agli ultimi capitoli, pur rimanendo all'interno dei confini classici della serie, fatti da manovre improbabili, munizioni praticamente infinite e intrecci fantapolitici. Ace Combat 7 Skies Unknown arriverà il 18 gennaio su PS4, Xbox One e PC.

 

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Borderlands 3: guida
Borderlands 3: guida
(Torino)
-

Ciò che infatti è stato chiaro è l'incredibile varietà dei luoghi, che passano da ambientazioni incredibilmente simili alla vecchia Pandora, per arrivare a superfici quasi completamente forestali, e metropoli futuristiche fatte di enormi grattacieli e mir
  ANTEPRIMA BORDERLANDS 3 - Tra le premesse dello sviluppo del terzo capitolo...

Rad: cosa sapere
Rad: cosa sapere
(Torino)
-

Essenzialmente RAD è un hack’n’slash molto incentrato su scontri melee ma con anche un deciso focus sull’esplorazione, vista la presenza di piccoli dungeon sotterranei e della già citata casualità dei livelli che, a ogni rinascita, evita la ripetizione e
  RECENSIONE RAD - Immerso in un’atmosfera post-apocalittica (le RAD del titolo...

Videogames: Hearthstone Salvatori di Udlum
Videogames: Hearthstone Salvatori di Udlum
(Torino)
-

Come per le Missioni già esistenti, queste carte Leggendarie da 1 Mana saranno sempre nella tua mano iniziale e, una volta giocate, potrai vederne il progresso sopra il ritratto del tuo eroe.
  ANTEPRIMA HEARTHSTONE SALVATORI DI UDLUM - La nuova espansione di Hearthstone...

Play Station 5: anteprima e specifiche tecniche
Play Station 5: anteprima e specifiche tecniche
(Torino)
-

PLAYSTATION 5 SPECIFICHE TECNICHE - L'anno 2020 sarà quello di debutto della prossima generazione di console Sony e Microsoft: Playstation 5 per la prima e Project Scarlett, ma avremo sicuramente un nome ufficiale della famiglia Xbox, per la seconda. 
PLAYSTATION 5 SPECIFICHE TECNICHE - L'anno 2020 sarà quello di debutto della...

Recensione Fifa 20 Volta Football
Recensione Fifa 20 Volta Football
(Torino)
-

Le sub-modalità all'interno di questa nuova feature di FIFA 20 offriranno diversi scenari, con combinazioni di regole diverse e una esperienza di gioco tendenzialmente assimilabile già ai primi impatti.
  FIFA 20 VOLTA FOOTBALL ANTEPRIMA - Le meccaniche di gioco di Volta...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati