Aborto: meditiamoci su

LA SPEZIA (La Spezia)ore 11:02:00 del 21/12/2014 - Categoria: Curiosità, Denunce, Editoria, Salute, Scienze, Sociale

Aborto: meditiamoci su

Aborto: meditiamoci su | L'analisi di Italiano Sveglia

Se non si hanno le capacità fisiche mentali ed economiche per crescere un bambino non si può pensare di non riconoscerlo al momento della nascita? Anche questo e' sicuramente un gesto estremo e difficile ma quantomeno non verrebbe negato a delle povere creature il diritto di vivere. A volte esistono situazione estreme dove l'aborto sembra essere l'unica via di uscita ma troppo spesso a nostro avviso viene effettuato con troppo facilità e superficialità. Ci auguriamo che la lotta della donna nella rivalsa dei propri diritti non ci abbia portato a perdere di vista i nostri principi civili, religiosi ma soprattutto morali.

Come molte volte capita la verità sta nel mezzo. Non è giusto fare sesso liberamente pensando "tanto poi c'è l'aborto", quindi se una ragazza resta incinta perché "è capitato" secondo noi deve tenere il bambino e al massimo darlo in adozione. In generale però gli italiano vorrebbero che i bimbi venissero dati in adozione, c'è gente che non li vuole ma ci sono moltissime coppie sterili (che quindi si vedono negata la gioia di crescere un figlio) disposte ad adottarli! Inoltre tantissime donne si pentono poi di aver abortito. In generale il nostro consiglio è questo: pensarci bene, al massimo dare il bimbo in adozione. Comunque alla fine la decisione è nelle Mani dei genitori e noi non siamo nessuno per giudicare.

Ci sono tante ragioni che spingono una donna ad abortire e se lo fa non è per passare il tempo. Fare sesso senza precauzioni solo perchè è più bello non solo è da incoscienti, ma implica dei rischi che le persone mature dovrebbero conoscere nel 2014, quasi 2015! La giovane età, la violenza, la malformazione del feto, ma anche il momento sbagliato, sono tutti motivi per l'aborto da non accusare. E accusare senza conoscere è da immaturi.

La donna ha una scelta, la scelta di decidere per sè stessa e per un'altra creatura e una scelta di questo genere non è facile. Per l'adozione? Sarebbe bello se l'Italia funzionasse meglio ma non lo è e la maggior parte dei bambini crescono in case famiglia o affidati a chissà chi solo perchè ricevono soldi. Noi crediamo che quando si può evitare una gravidanza indesiderata, occorre usare il cervello e non solo gli ormoni; purtroppo quando non si può, noi crediamo che la donna abbia il diritto di scegliere, ma mai uccidere un bambino. In quest’ambito c’è un leggerissimo confine tra conquista femminile e omicidio doloso. Meditate.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Cosa successe VERAMENTE nel 2011? Un popolo preso in giro?
Cosa successe VERAMENTE nel 2011? Un popolo preso in giro?
(La Spezia)
-

Trappola del debito: il ruolo di Deutsche Bank
Ora anche la magistratura -prima la Procura di Trani, ora quella di Milano- ha...

La Costituzione Italiana? Anti Cattolica!
La Costituzione Italiana? Anti Cattolica!
(La Spezia)
-

Ricorrono quest'anno, 2018, i 70 anni dall'entrata in vigore della Costituzione repubblicana dell'Italia.
Ricorrono quest'anno, 2018, i 70 anni dall'entrata in vigore della Costituzione...

TUTTI PROMOSSI: LA FINTA SCUOLA CHE SFORNA ASINI DEL FUTURO
TUTTI PROMOSSI: LA FINTA SCUOLA CHE SFORNA ASINI DEL FUTURO
(La Spezia)
-

Bisogna che finalmente qualcuno abbia il coraggio di dirlo!!!
Bisogna che finalmente qualcuno abbia il coraggio di dirlo: in Italia oggi in...

'LA GERMANIA RESPINGERA' I MIGRANTI DAL 1 LUGLIO': NON ERA SALVINI IL PROBLEMA?
'LA GERMANIA RESPINGERA' I MIGRANTI DAL 1 LUGLIO': NON ERA SALVINI IL PROBLEMA?
(La Spezia)
-

La Germania inizierà a respingere i migranti dall'1 luglio se non ci sarà un accordo con i partner europei
MENO MALE CHE ERA SALVINI IL PROBLEMA! - 'LA GERMANIA RESPINGERÀ I MIGRANTI DAL...

La PERVERSIONE della Buona Scuola che tradisce i ragazzi e li abbandona nelle mani delle aziende
La PERVERSIONE della Buona Scuola che tradisce i ragazzi e li abbandona nelle mani delle aziende
(La Spezia)
-

Come trasformare un bambino in un “asset”: un individuo solo al mondo, in lotta contro tutti. E’ l’orrore del neoliberismo, sintetizzato da Margaret Thatcher nel 1980
Come trasformare un bambino in un “asset”: un individuo solo al mondo, in lotta...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati