A scuola si STUDIANO I VIDEOGIOCHI come Alternanza scuola lavoro!

(Torino)ore 13:03:00 del 21/02/2019 - Categoria: , Tecnologia

A scuola si STUDIANO I VIDEOGIOCHI come Alternanza scuola lavoro!

ITIS Galileo Galilei di Roma, videogiochi come alternanza scuola lavoro - Quest'anno l'alternanza scuola lavoro diventa un gioco.

ITIS Galileo Galilei di Roma, videogiochi come alternanza scuola lavoro - Quest'anno l'alternanza scuola lavoro diventa un gioco. Anzi, un videogioco. L'Istituto Tecnico Industriale Statale Galileo Galilei di Roma, grazie a un protocollo d'intesa siglato con AIV (Accademia Italiana Videogiochi) attiverà, già a partire da questo gennaio, tre percorsi di alternanza scuola-lavoro dedicati al mondo del gaming: Programmazione, Grafica 3D e Game Design.

L'Istituto romano e l'Accademia fondata nel 2004 da Luca De Dominicis avviano così la loro collaborazione nell'ambito delle tecnologie per l'interattività e i videogiochi, proponendo un percorso triennale ad alta professionalizzazione. Infatti, per la realizzazione di questo ambizioso progetto, AIV investirà più di un milione di euro a fondo perduto per i 180 studenti (60 per ognuno dei tre corsi disponibili) che seguiranno il triennio e che potranno così accedere direttamente al secondo anno di Accademia, con l'obiettivo di completare un percorso formativo ad alto tasso di occupazione.

ITIS Galileo Galilei di Roma, videogiochi come alternanza scuola lavoro - "Un'iniziativa - spiega Luca De Dominicis - che si ripeterà a ogni nuovo anno. Vogliamo dare ai giovani d'oggi la possibilità di avvicinarsi a un settore estremamente redditizio, con enormi sbocchi professionali. Basti pensare che i' 80% dei nostri programmatori trovano lavoro prima della fine del terzo anno di corso. Attraverso lezioni settimanali, tenute dai docenti dell'Accademia, acquisiranno le basi del mestiere. Si tratta di un'occasione formativa unica in un mercato che, solo quest'anno, ha registrato nel nostro Paese un giro d'affari superiore a 1,5 miliardi di euro."

Al termine del ciclo di studio, l’alunno acquisirà maggiore coscienza del percorso da intraprendere per diventare programmatore, grafico 3D oppure level designer, così da scegliere o meno di restare nel settore videoludico, con un quadro completo delle opportunità che il mercato realmente riserva.

ITIS Galileo Galilei di Roma, videogiochi come alternanza scuola lavoro - Quadro completo che si concretizza, come ci spiega De Dominicis: “In corsi divisi tra lezioni frontali multidisciplinari e lavoro individuale, alternando moduli teorici a prove pratiche. E una volta ottenuto il diploma, i ragazzi potranno accedere direttamente al secondo anno dell’Accademia.”

In linea generale i giovani che si approcciano al mondo lavorativo del videogioco si rendono conto della complessità dei diversi processi di creazione, ma come ricorda De Dominicis: “Non possono avere una reale idea delle difficoltà e della grande mole di lavoro che c’è dietro un videogioco. Per un videogame di fascia internazionale si possono impiegare 200 o 300 professionisti per 2 o 3 anni di sviluppo. Le competenze sono quelle impiegate nel mondo del cinema ma a queste si uniscono la complessità della matematica, della fisica e del game design.”

Le competenze tecniche sono ovviamente indispensabili per la creazione e lo sviluppo dei prodotti videoludici, ma come sottolinea spesso Dario Migliavacca, Managing Director di Ubisoft Studios Milan, sviluppare professionalità è l’unico modo per creare un circolo virtuoso di conoscenza che resti sul territorio e ne attragga altra dall’estero. E non solo skill tecniche come ci dice Luca De Dominicis: “Esiste una richiesta sempre maggiore di abilità legate al settore del marketing. Proprio per questo abbiamo in programma di attivare due nuovi corsi in Business Management e Comunicazione.

Essendo il settore dei videogiochi legato strettamente a quello dell’innovazione, i possibili sbocchi professionali, con l’avvento di tecnologie sempre più sofisticate, non potrà che aumentare, per questo motivo il progetto di alternanza scuola-lavoro, proposto dall’Istituto Tecnico Industriale Statale Galileo Galilei con l’Accademia Italiana dei Videogiochi, è un laboratorio da monitorare con interesse.

 

Autore: Samuele

Notizie di oggi
ATP Finals 2019 in TV e in streaming: come vederle
ATP Finals 2019 in TV e in streaming: come vederle
(Torino)
-

Berrettini - Djokovic è il primo match delle ATP Finals 2019 di tennis. Ecco come vedere l'incontro in TV e in streaming
COME VEDERE LE ATP FINALS 2019 IN STREAMING - A 41 anni dall’ultima volta, un...

Amazon: Black Friday, Cyber Monday e Xmas San Babila, date e segreti per risparmiare
Amazon: Black Friday, Cyber Monday e Xmas San Babila, date e segreti per risparmiare
(Torino)
-

Mancano oramai pochi giorni al Black Friday e al Cyber Monday e Amazon si sta preparando per affrontare nel migliore dei modi le due festività dedicate ai grandi sconti
Mancano oramai pochi giorni al Black Friday e al Cyber Monday e Amazon si sta...

Bimbi: smartphone riducono abilita' cognitive modificando il cervello
Bimbi: smartphone riducono abilita' cognitive modificando il cervello
(Torino)
-

Uno studio dell’università di Austin, in Texas, ha rivelato per esempio che la semplice presenza dello smartphone vicino a noi riduce la nostra capacità cognitiva anche del 20%
I DANNI DEGLI SMARTPHONE SUI BAMBINI - I bambini che trascorrono più tempo...

Xiaomi: ecco le prime smart tv a prezzi popolari
Xiaomi: ecco le prime smart tv a prezzi popolari
(Torino)
-

Xiaomi rafforza ulteriormente la propria presenza nel mercato televisori (risale solo a ieri il lancio dei Mi TV 5 e 5 Pro in Cina), annunciando una rinnovata serie Mi TV 4 che sarà disponibile anche in Italia a partire dal 2020.
XIAOMI SMART TV A PREZZI ECONOMICI IN ARRIVO - Dopo aver sconquassato il mercato...

Tim, Vodafone e Wind: addio ai tagli di ricarica da 5 e 10 euro
Tim, Vodafone e Wind: addio ai tagli di ricarica da 5 e 10 euro
(Torino)
-

ADDIO AI TAGLI DI RICARICA DA 5 E 10 EURO - In queste ultime ore, i nuovi tagli di Ricarica Special da 5 euro e da 10 euro sono disponibili anche sul sito ufficiale di Wind e sull’app MyWind oltre che nei punti vendita dell’operatore, Tabacchi, ricevitori
ADDIO AI TAGLI DI RICARICA DA 5 E 10 EURO - In queste ultime ore, i nuovi tagli...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati