A 79 anni vivo con 350 euro di pensione, MANGIO UNA SOLA VOLTA AL GIORNO

(Milano)ore 08:09:00 del 24/12/2016 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Economia

A 79 anni vivo con 350 euro di pensione, MANGIO UNA SOLA VOLTA AL GIORNO

Carla (nome di fantasia) è una pensionata parmigiana che, dopo una vita di lavoro, ora ha perso tutto e affida le sue speranze alla preghiera e a qualche amica che ogni tanto va a casa sua e le prepara la cena.

La povertà non parla solo straniero. Molti italiani a Parma e provincia si trovano in una condizione di grave ristrettezza economica che li porta a mettersi in fila alla mensa della Caritas, ad andare in stazione a ricevere il pacco con i generi alimentari di Pane e Vita e a cercare un posto dove dormire, all’aperto. Ma c’è anche chi, pur avendo un tetto sopra la testa, fa fatica a mettere insieme il pranzo con la cena. Anzi, sceglie per necessità di effettuare un solo pranzo durante la giornata. Tra i mendicanti in giro per la città avevamo trovato alcuni italiani, tra cui anche anziani.°.°

Carla (nome di fantasia) è una pensionata parmigiana che, dopo una vita di lavoro, ora ha perso tutto e affida le sue speranze alla preghiera e a qualche amica che ogni tanto va a casa sua e le prepara la cena. La storia di Carla è come quella di tante altre: 79 anni, una vita da casalinga alle spalle: “E’ stato un lavoro dignitoso e utile che ho svolto con rispetto per tutta la vita” ci racconta. Poi, le prime difficoltà economiche, la morte del marito “che ha lavorato per quarant’anni prima come agricoltore e poi all’Anas”, la morte dell’unico figlio e la solitudine.

Carla, la tua pensione di permette di sopravvivere? “Con una pensione di 350 euro non mi permette di mangiare due volte al giorno. A parte alcuni debiti che mi ritrovo a dover pagare e che incidono su una parte del mio stipendio, per il resto ci sono le spese della casa, del riscaldamento e delle bollette. In questo devo farci rientrare anche il cibo ed è sempre più difficile. Alcune amiche mi vengono a trovare e ceniamo insieme, così il cibo lo portano loro. E’ un accordo tacito: non ce lo siamo mai detto ma loro conoscono la mia situazione”.

 Nelle scorse settimane abbiamo trattato il tema di chi, per necessità, ruba cibo nei supermercati. Tu cosa ne pensi? “Devo ammettere che io qualche cosa l’ho pure rubata, perchè non sapevo come fare. Il prosciutto non me lo posso permettere ed è capitato che lo prendessi senza pagarlo. Non penso che possa incidere sugli affari del supermercato e sul futuro dei dipendenti. Io, in alternativa, non avrei potuto mangiare, nemmeno una volta al giorno”.

Riesci, durante la giornata, a fare i pasti regolarmente? “Solitamente mangio una volta al giorno, ogni tanto riesco a fare sia il pranzo che la cena. Ormai mi sono abituata, quando era ancora vivo andavo spesso da mio figlio, che mi ospitava volentieri. Era un tesoro ma poi se n’è andato a causa di un incidente stradale e mi è caduto il mondo addosso. E’ successo dieci anni fa: mi ricordo ancora la disperazione che provai. Lui lavorava come ambulante nei mercati: il suo camion si è scontrato frontalmente con un’auto e lui è morto dopo una settimana di coma in ospedale”.

http://www.tuttonews360.com/

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
25 aprile: liberati, ma da chi? Sono 72 anni che viviamo sotto LADRI, DELINQUENTI E POLITICI CORROTTI
25 aprile: liberati, ma da chi? Sono 72 anni che viviamo sotto LADRI, DELINQUENTI E POLITICI CORROTTI
(Milano)
-

E’ da quel 25 Aprile 1945 che l’Italia vive sotto la prigionia di ladri, delinquenti, affamatori di popoli, di politici corrotti e arraffoni ingordi.
E’ da quel 25 Aprile 1945 che l’Italia vive sotto la prigionia di ladri,...

Tumore al cervello per uso del cellulare: prima sentenza
Tumore al cervello per uso del cellulare: prima sentenza
(Milano)
-

Gli era venuto un cancro perché usava il telefonino per lavoro, per più di tre ore al giorno per 15 anni e adesso l'Inail è stata condannata a pagare la rendita perpetua per il danno sul lavoro subito da un dipendente Telecom.  
Gli era venuto un cancro perché usava il telefonino per lavoro, per più di tre...

Siem Pilot: la nave che porta i migranti in Italia. VIDEO SHOCK
Siem Pilot: la nave che porta i migranti in Italia. VIDEO SHOCK
(Milano)
-

QUESTA L’INCREDIBILE ATTIVITÀ DELLA NAVE SIEM PILOT, CHE PORTA I MIGRANTI DALLE COSTE LIBICHE ALLE COSTE ITALIANE, CAMPANE, SICILIANE E SOPRATTUTTO SARDE.
QUESTA L’INCREDIBILE ATTIVITÀ DELLA NAVE SIEM PILOT, CHE PORTA I MIGRANTI DALLE...

LA SCHIAVITU' SILENZIOSA ALL'INTERNO DEI CENTRI COMMERCIALI
LA SCHIAVITU' SILENZIOSA ALL'INTERNO DEI CENTRI COMMERCIALI
(Milano)
-

I centri commerciali aperti con regolarità la domenica e i festivi sono certamente una comodità, ma a quale prezzo? Sicuramente, oltre alla crisi dei piccoli esercenti, a farne le spese sono i lavoratori delle grandi catene, costretti a rinunciare alla pr
E il settimo giorno si riposò, ma mai di  domenica o nei festivi I centri...

L'uso del gas in Siria? Una bufala costruita ad arte per attaccare Turchia e Russia!
L'uso del gas in Siria? Una bufala costruita ad arte per attaccare Turchia e Russia!
(Milano)
-

Ieri, l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche ha respinto la proposta di Russia e Iran di aprire un’indagine sul presunto attacco con armi chimiche in Siria. Da ricerche preliminari risulta che l’Organizzazione per la proibizione delle ar
Ieri, l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche ha respinto la...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati