7 milioni di italiani esposti a rischio frane ed alluvioni

(Napoli)ore 22:40:00 del 30/11/2016 - Categoria: , Ambiente

7 milioni di italiani esposti a rischio frane ed alluvioni

Sono sette milioni gli italiani che ogni giorno si trovano esposti al pericolo di frane o alluvioni. È il dato che emerge dall'ultimo rapporto Ecosistema a rischio di Legambiente.

Sono sette milioni gli italiani che ogni giorno si trovano esposti al pericolo di frane o alluvioni. È il dato che emerge dall'ultimo rapporto Ecosistema a rischio di Legambiente. Il dossier - basandosi sulle amministrazioni che hanno risposto al questionario - mette in evidenza come il 77% di abitazioni siano costruite in aree a rischio, nel 31% dei casi vi si trovano interi quartieri, nel 51% impianti industriali e nel 18% dei Comuni nelle aree a rischio frana sono presenti scuole o ospedali.

In particolare, nelle zone colpite dal maltempo di queste ore, in Piemonte sono 1.131 su 1.206 i Comuni con aree a rischio frana o alluvione, pari al 93% del totale; i residenti in aree pericolose sono oltre 300 mila: 87 mila in aree a pericolosità idraulica elevata e più di 220 mila in aree a pericolosità media. "Sembra assurdo doverne riparlare oggi in piena emergenza - dichiara la presidente di Legambiente Rossella Muroni - ma ancora oggi manca una seria politica di riduzione del rischio.


Nonostante si sia cominciato a destinare risorse per far partire interventi prioritari di messa in sicurezza, l'avvio di una politica di prevenzione complessiva stenta a decollare". Secondo l'associazione ambientalista "solo nel 2015 frane alluvioni hanno causato nel nostro Paese 18 vittime, 1 disperso e 25 feriti con 3.694 persone evacuate o rimaste senzatetto in 19 Regioni"; mentre per l'Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del Cnr "nel periodo 2010-2014 le vittime sono state 145 con 44.528 persone evacuate o senzatetto".

Il tema della fragilità del territorio del nostro Paese, osserva Muroni, "devediventare centrale nella riflessione comune a tutti i livelli di governo del territorio, insieme a quello della prevenzione: occorre fermare il consumo di suolo, programmare azioni di adattamento ai mutamenti climatici e operare per la diffusione di una cultura di convivenza con il rischio".

http://www.repubblica.it/

Autore: Luca

Notizie di oggi
Gail Tverberg: molto presto vivremo una grande DEPRESSIONE ENERGETICA. VIDEO
Gail Tverberg: molto presto vivremo una grande DEPRESSIONE ENERGETICA. VIDEO
(Napoli)
-

Gail Tverberg, una analista dell’energia e studiosa dei problemi del mondo di oggi, questa settimana è tornata a parlarci per rivisitare le prospettive energetiche globali, lanciandoci un giusto monito, ma come dice Gail, il suo è un avvertimento piuttost
Senza energia, non possiamo fare nulla. Gail Tverberg, una analista...

La Pianura Padana? PRIMA IN EUROPA per atmosfera INQUINATA!
La Pianura Padana? PRIMA IN EUROPA per atmosfera INQUINATA!
(Napoli)
-

Tra automobili, riscaldamenti domestici accesi nonostante il caldo tardivo e disastrosi incendi boschivi nelle valli alpine, in ottobre l’intera pianura Padana si è trasformata in una camera a gas.
La Valle del Po ha conquistato il primato di area con l’atmosfera più malsana...

Quelle BESTIE dei nostri politici hanno svenduto l'ADRIATICO condannandolo a morte!
Quelle BESTIE dei nostri politici hanno svenduto l'ADRIATICO condannandolo a morte!
(Napoli)
-

E’ una condanna a morte decretata a tavolino, mentre tante gente se la spassa in riva al mare, nel cuore di un’altra estate anomala, e lacasta dei politicanti italidioti (abominevoli parassiti sociali) al servizio degli interessi stranieri vomita futilità
E’ una condanna a morte decretata a tavolino, mentre tante gente se la spassa in...

Il BUSINESS dietro la RACCOLTA DIFFERENZIATA: solo un metodo di SMALTIMENTO, non la SOLUZIONE!
Il BUSINESS dietro la RACCOLTA DIFFERENZIATA: solo un metodo di SMALTIMENTO, non la SOLUZIONE!
(Napoli)
-

Al comune cittadino basta sapere che il proprio comune ha istituito un servizio di raccolta differenziata per essere contento e sentirsi in pace con l' ambiente, ma questo atteggiamento di fatto produce un doppio danno
Superficialmente e furbescamente (e ingannevolmente) presentata come la...

Bombe ATOMICHE in Italia e nei nostri mari: COME MAI NESSUNO VE LO DICE?
Bombe ATOMICHE in Italia e nei nostri mari: COME MAI NESSUNO VE LO DICE?
(Napoli)
-

CHI DI VOI ERA AL CORRENTE CHE IL NOSTRO BEL PAESE FOSSE UN FORZIERE CONTENENTE LA BELLEZZA DI 90 BOMBE ATOMICHE DELL’ AMERICA?!
CHI DI VOI ERA AL CORRENTE CHE IL NOSTRO BEL PAESE FOSSE UN FORZIERE CONTENENTE...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati