52enne in preda allo sconforto si suicida impiccandosi

(Udine)ore 12:27:00 del 04/07/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce

52enne in preda allo sconforto si suicida impiccandosi

L’uomo di 52 anni che per molto tempo ha svolto con grande professionalità il lavoro di gruista, facendosi apprezzare per capacità, correttezza e precisione, si è tolto la vita nello scantinato della casa dove viveva con la madre

Dramma in Val Resia dove un uomo di 52 anni che per molto tempo ha svolto con grande professionalità il lavoro di gruista, facendosi apprezzare per capacità, correttezza e precisione, si è tolto la vita nello scantinato della casa dove viveva con la madre.

Non abbiamo parole per esprimere tutta l'amarezza che ci lasciano queste notizie. Non siamo in una società; siamo in un'anarchia dove si pensa solo a se stessi. RIP e povera mamma; per lei doveva vivere ! "Viva l'Italia e l'Europa".

L’uomo, lo sapevano tutti in valle, da un bel pezzo aveva perso il lavoro e aveva fatto il possibile per trovare una nuova occupazione, anche non attinente la sua formazione professionale; l’importante era riuscire a percepire uno stipendio e aiutare la madre che vive sola con una piccola pensione. Ma non è riuscito a trovare lavoro.

http://www.italiainmovimento.it/2016/07/02/non-trova-lavoro-52enne-in-preda-allo-sconforto-si-suicida-impiccandosi/

Ma non è riuscito a trovare lavoro. A quel punto, nonostante il suo carattere molto forte, è entrato poco a poco nel tunnel della depressione e non ne è più uscito. Nelle ultime ore la drastica e terribile scelta di farla finita. A trovarlo è stato un amico allertato dalla mamma che non vedeva da ore. In paese la comunità è scossa e si è stretta alla donna.

VAL RESIA (Udine) – L’uomo di 52 anni che per molto tempo ha svolto con grande professionalità il lavoro di gruista, facendosi apprezzare per capacità, correttezza e precisione, si è tolto la vita nello scantinato della casa dove viveva con la madre. L’uomo, lo sapevano tutti in valle, da un bel pezzo aveva perso il lavoro e aveva fatto il possibile per trovare una nuova occupazione, anche non attinente la sua formazione professionale; l’importante era riuscire a percepire uno stipendio e aiutare la madre che vive sola con una piccola pensione.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Il lavoro e' un male sociale: godetevi la vita
Il lavoro e' un male sociale: godetevi la vita
(Udine)
-

Contrariamente ad una idea diffusa ad arte dai centri di condizionamento dello spettacolo moderno, il lavoro non è una catastrofe naturale.
Contrariamente ad una idea diffusa ad arte dai centri di condizionamento dello...

L'uomo e' ormai un lavoratore scemo, povero e che non si ribella
L'uomo e' ormai un lavoratore scemo, povero e che non si ribella
(Udine)
-

L’uomo è un animale adattabile: si adatta anche alle cose che dovrebbe ripudiare. Ci adattiamo a mangiare cibo spazzatura, a respirare veleni, a stare in coda un’ora al mattino in tangenziale per andare al lavoro e un’altra ora la sera per tornare a casa.
L’uomo è un animale adattabile: si adatta anche alle cose che dovrebbe...

Yemen, bombe italiane massacrano IN SILENZIO civili e bambini
Yemen, bombe italiane massacrano IN SILENZIO civili e bambini
(Udine)
-

Bombe italiane fabbricate in Sardegna e assemblate negli Emirati Arabi Uniti uccidono civili, tra cui bambini, in Yemen. Questo è quello che avviene in una guerra per procura, un massacro sotto silenzio.
Bombe italiane fabbricate in Sardegna e assemblate negli Emirati Arabi Uniti...

Sarabanda TRUCCATO: la nostalgia PALESEMENTE costruita a tavolino
Sarabanda TRUCCATO: la nostalgia PALESEMENTE costruita a tavolino
(Udine)
-

Operazione nostalgia di una lentezza disarmante e palesemente costruita a tavolino. Il problema è che tutti, Papi per primo, recitano peggio che a una festa dell'oratorio. Tre ore che potrebbero stare tranquillamente in 45 minuti e una noia insostenibile.
Operazione nostalgia di una lentezza disarmante e palesemente costruita a...

20 milioni di soldi pubblici solo per CONTARE gli immigrati
20 milioni di soldi pubblici solo per CONTARE gli immigrati
(Udine)
-

Anche se ieri si è celebrata la giornata mondiale del rifugiato costoro, in Italia, sfiorano semplicemente il 5%.
Anche se ieri si è celebrata la giornata mondiale del rifugiato costoro, in...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati