2000 euro?

(Roma)ore 11:17:00 del 11/10/2016 - Categoria: Denunce, Politica

2000 euro?

Tra i sei a cui è stato revocato l’assego c’è anche Luigi Sidoti ex An che non ha preso bene la notizia.


Questo governo ruba e va tutto bene , i pensionati derubati dalla Fornero prima e da tre anni le loro pensioni sono scese e scendono continuamente , mai in nessun governo scesero le quote pensioni , ladri al governo e la retroattività vale solo se fregano soldi , quindi si riposi , milioni di pensionati sono derubati continuamente e non esiste un organo capace a far rispettare le sentenze.

Ci sono migliaia di italiani che arrivano a fine mese con meno della metà. Si adegui sig. ex AN- Se avesse lavorato al posto di restare stravaccato in comoda poltrona per tanti anni e tutti con lauta busta paga, ora avrebbe una seconda chance.

E ancora: “Il pm aveva chiesto due anni, così mi sarei salvato. Ma i giudici poi mi hanno condannato a 2 anni e 6 mesi. Faccio notare che il documento di Montecitorio è stato approvato nel 2015, un anno dopo la mia condanna, quindi sconto anche la beffa dell’effetto retroattivo”. Infine attacca: “Ho la sospensione della pena, la non menzione nel casellario, però sono senza vitalizio. Che presa in giro”. Insomma a quanto pare Sidoti non ha accettato la revoca del vitalizio e di certo le sue “lamentele” faranno discutere parecchio.

Via il vitalizio a 6 ex deputati over 80 perché condannati a pene superiori a 2 anni. Tra i sei a cui è stato revocato l’assego c’è anche Luigi Sidoti

Tra i sei a cui è stato revocato l’assego c’è anche Luigi Sidoti ex An che non ha preso bene la notizia. E così in un’intervista a Repubblica si sfoga: “Prendevo duemila euro. Una miseria. Rispetto ad altre pensioni certo, comunque non voglio fare lo spocchioso”. Poi parla della sua condanna: “Dovevo costruire un albergo, un appalto da 4 milioni per cui mi chiesero anche il pizzo, invece è finita con una condanna costruita. Non hanno voluto vedere le carte”.

Autore: Sasha

Notizie di oggi
La BELLA VITA Dei Leader Europei a Roma Tra Shopping e Menu' Regale.. INDOVINA CHI PAGA?
La BELLA VITA Dei Leader Europei a Roma Tra Shopping e Menu' Regale.. INDOVINA CHI PAGA?
(Roma)
-

PER ORA, L’IMPRESSIONE È CHE LA RIUNIONE DEI 27 LEADER EUROPEI A ROMA PER CELEBRARE I 60 ANNI DELL’UNIONE EUROPEA E RILANCIARNE IL FUTURO SIA STATA SOPRATTUTTO UN’ALLEGRA SCAMPAGNATA, UN WEEKEND IN GITA (DI LUSSO) TRA MUSEI, SELFIE, BELLEZZE ALL’ARIA APER
Se sarà una giornata storica, lo scopriremo tra qualche mese. PER ORA,...

Banche, la nuova truffa
Banche, la nuova truffa
(Roma)
-

Per rendersi conto di quanto siano radicali le nuove posizioni della Banca d’Inghilterra, considerate il punto di vista convenzionalmente accettato, che continua ad essere alla base di tutti i rispettabili dibattiti della politica.
QUELLA DOSE DI ONESTÀ DELLA BANCA D’INGHILTERRA CHE BUTTA DALLA FINESTRA LE BASI...

L'UE approva il glifosato della Monsanto: CANCEROGENO
L'UE approva il glifosato della Monsanto: CANCEROGENO
(Roma)
-

L’UNIONE EUROPEA AIUTERÀ LA MONSANTO AD AVVELENARCI PER ALTRI 15 ANNI CON UN MICIDIALE DISERBANTE COME IL GLIFOSATO.
L’UNIONE EUROPEA AIUTERÀ LA MONSANTO AD AVVELENARCI PER ALTRI 15 ANNI CON UN...

Virginia Raggi, cosa sapere
Virginia Raggi, cosa sapere
(Roma)
-

E non stiamo dicendo che questa notizia sulla Raggi non andava pubblicata,i giornali fanno bene a pubblicarla,ma vorremmo,a maggior ragione,che pubblicassero anche le notizie dove lo Stato perde ogni anno miliardi di euro che con qualche semplice Raccoman
Quello che A noi fa inc.nnevosire sono i GIORNALAI che con questa vicenda...

La tesi della Madia? UN CLAMOROSO COPIA E INCOLLA! DIFFONDI
La tesi della Madia? UN CLAMOROSO COPIA E INCOLLA! DIFFONDI
(Roma)
-

LA TESI DI DOTTORATO DI MARIANNA MADIA, MINISTRO PER LA SEMPLIFICAZIONE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE NEI GOVERNI GENTILONI E RENZI, NON PARE ESSERE TUTTA FRUTTO DELLA SUA CREATIVITÀ.
LA TESI DI DOTTORATO DI MARIANNA MADIA, MINISTRO PER LA SEMPLIFICAZIONE E...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati