200.000 morti l'anno a causa dei pesticidi nel cibo

(Bari)ore 18:45:00 del 06/05/2017 - Categoria: , Denunce, Salute, Sociale

200.000 morti l'anno a causa dei pesticidi nel cibo

I PESTICIDI UTILIZZATI PER AUMENTARE LA PRODUZIONE AGRICOLA PER UNA POPOLAZIONE IN CRESCITA A DISCAPITO DELLA SALUTE DELLA STESSA, CAUSANO 200.000 MORTI L’ANNO.

I PESTICIDI UTILIZZATI PER AUMENTARE LA PRODUZIONE AGRICOLA PER UNA POPOLAZIONE IN CRESCITA A DISCAPITO DELLA SALUTE DELLA STESSA, CAUSANO 200.000 MORTI L’ANNO.

LA DIAGNOSI È DI AVVELENAMENTO ACUTO.
Lo sostiene un rapporto dei relatori speciali dell’Onu per il diritto al cibo, Hilal Elver, e per le sostanze tossiche, Baskut Tuncak, presentato al Consiglio per i Diritti umani delle Nazioni Unite, in cui chiedono un nuovo trattato internazionale per regolare ed eliminare progressivamente l’uso di pesticidi tossici in agricoltura.

Ci si chiede come mai però, si sia aspettato tanti anni per giungere a questa conclusione, un pò come accadde negli anni 70 con l’amianto.

“L’uso eccessivo di pesticidi è molto pericoloso per la salute umana e per l’ambiente, ed è fuorviante affermare che i pesticidi sono vitali per garantire la sicurezza alimentare”,è quanto detto dai due relatori dell’Onu al Consiglio per i diritti umani a Ginevra.


I pesticidi causano 200.000 morti all’anno nel mondo per avvelenamento acuto.

I due relatori speciali delle Nazioni Unite puntano anche il dito contro le tecniche di marketing aggressive e senza etica dell’agroindustria, che nega la pericolosità e gli impatti di alcuni pesticidi.

L’industria chimica attribuisce invece la colpa dei danni all’uso improprio che ne fanno gli agricoltori,  e spende enormi quantità di denaro per corrompere i politici ed insabbiare le evidenze scientifiche.

Nell’Era oscura del Dio Denaro la nostra salute è costantemente sotto attacco, e spetta solo a noi scegliere di mangiare sano, il cibo avvelenato è una nostra scelta, poiché oggi preferiamo frutta e verdura bella e perfetta invece che sana, e per arrivare al prodotto “perfetto”, bello e appariscente bisogna sapere che dietro c’è un trattamento intensivo dello stesso.

Da: Jeda

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Dieta Intelligente del Dottor Calabrese
Dieta Intelligente del Dottor Calabrese
(Bari)
-

L’estate è ormai lontana: siamo a metà Settembre, quanti di voi si erano ripromessi di iniziare una dieta, ma non lo hanno ancora fatto?  
L’estate è ormai lontana: siamo a metà Settembre, quanti di voi si erano...

IPNODITTATURA: Ti ipnotizzano per orientarti dove vuole il potere.
IPNODITTATURA: Ti ipnotizzano per orientarti dove vuole il potere.
(Bari)
-

Ogni giorno inconsapevolmente subiamo una vera programmazione dall’ esterno con il fine di mutare e orientare le nostre scelte, i nostri gusti, le nostre opinioni, la nostra anima.
OGNI GIORNO INCONSAPEVOLMENTE SUBIAMO UNA IPNODITTATURA DI MASSA CON IL FINE DI...

Gia' a scuola ci obbligano a stare ZITTI SENZA PENSARE.
Gia' a scuola ci obbligano a stare ZITTI SENZA PENSARE.
(Bari)
-

Le scuole pubbliche si stanno convertendo velocemente in centri di indottrinamento.Insegnano a pensare senza discostarsi da ciò che è stabilito.
Le scuole pubbliche si stanno convertendo velocemente in centri di...

Vi ricordate questo cellulare? Costava 2 milioni di lire!!!
Vi ricordate questo cellulare? Costava 2 milioni di lire!!!
(Bari)
-

Il nuovo iPhone X costerà più di 1.000 euro. Per la precisione, il modello da 64 GB avrà un prezzo di 1.189 euro, mentre quello da 256 GB salirà fino a 1.349 euro.
Il nuovo iPhone X costerà più di 1.000 euro. Per la precisione, il modello da 64...

Sala (indagato per EXPO) graziato dai PG: a cosa serve ancora la Giustizia?
Sala (indagato per EXPO) graziato dai PG: a cosa serve ancora la Giustizia?
(Bari)
-

Continua la persecuzione o la sfortuna per il PD. Questa magistratura non ha altro da fare che prendersela con un partito in cui quasi ogni giorno qualcuno è coinvolto in giri di malaffare.
Continua la persecuzione o la sfortuna per il PD. Questa magistratura non ha...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati