10 PERSONE TOSSICHE DA CUI DOVREMMO STARE ALLA LARGA

(Roma)ore 08:34:00 del 02/09/2016 - Categoria: Curiosità, Sociale

10 PERSONE TOSSICHE DA CUI DOVREMMO STARE ALLA LARGA

A volte ci capita di confrontarci con persone tossiche che tendono allo scontro, che approfittano della bontà altrui o che esagerano con le critiche e i giudizi.

A volte ci capita di confrontarci con persone tossiche che tendono allo scontro, che approfittano della bontà altrui o che esagerano con le critiche e i giudizi.

 Se siamo delle persone molto sensibili, cerchiamo di autodifenderci. In ogni caso, prendiamo sempre la vita con molta ironia. Il senso dell’umorismo e il sorriso ci aiuteranno a sopravvivere anche di fronte alle persone più difficili con cui confrontarci e, soprattutto, a spiazzarle.

Alcuni di voi potrebbero ritrovarsi tutti i giorni a contatto con persone non molto gradevoli. Provate a comprendere se il loro modo di comportarsi è solo una maschera che nasconde un carattere decisamente migliore.

Valutate voi quando è davvero il caso di tagliare i ponti con alcune persone ‘tossiche’ che sono eventualmente presenti nella vostra vita. Tenete conto anche del vostro atteggiamento verso gli altri: se sarete positivi è più probabile che attirerete persone più simili a voi e con cui sarà più semplice andare d’accordo.

1) Il pessimista

Il pessimista non solo vedono tutto nero ma, purtroppo, a volte tendono a sminuire e a non accettare la vostra eventuale situazione di felicità. Se non vi sentite a vostro agio accanto alle persone pessimiste,non siete obbligati a frequentarle. Ma potreste tentare di contagiarle con il vostro ottimismo.

2) L’invidioso

Le persone invidiose provano un grande astio per le buone qualità, il successo, le situazioni positive e le buone occasioni che capitano agli altri, oltre che per gli oggetti che posseggono o per le persone che le circondano, tanto da giungere adodiare la felicità altrui. Forse vorrebbero essere al vostro posto piuttosto che nei propri panni?

3) Il manipolatore

Le persone con scarsa autostima e con una personalità debole e passiva potrebbero trovarsi facilmente vittime di un manipolatore, cioè di una persona che tende a tenere le fila della vita degli altri, inducendo in loro un certo tipo di comportamento e tentando di convincerli con i propri discorsi attentamente struttuati. Fate attenzione e prendete le decisioni sempre e solo con la vostra testa.

4) Il criticone

La vita del criticone è costellata di giudizi negativi e distruttivi sempre pronti da esprimere sulle persone e le situazioni che lo circondano. Non è mai contento degli altri e forse non lo è nemmeno di se stesso. I suoi continui giudizi lo trascinano verso il basso e peggiorano la situazione, soprattutto quando inizia a riconoscere che ciò che vede negli altri non è altro che una serie dei propri difetti.

5) L’opportunista

Nella vita dovremmo impegnarci al massimo per aiutare chi ha davvero bisogno di noi, ma dovremmo cercare di stare alla larga dagli opportunisti. L’opportunista tende ad approfittare di circostanze e situazioni favorevoli, ma sparisce nei momenti difficili e quando dovrebbe essere il suo turno per aiutare gli altri

6) L’egocentrico

Le persone egocentriche tendono a pensare solo a se stesse e a porsi al centro dell’attenzione a discapito degli altri. La situazione peggiore si presenta quando un egocentrico provi a brillare sminuendo il lavoro o le caratteristiche delle persone che lo circondano. Se vi accorgerete del suo trucco, imparerete a misurare quale sia davvero il suo valore.

7) L’incoerente

Non è di certo semplice essere sempre coerenti, in ogni aspetto della vita, ma alcune persone non compiono nemmeno un minimo sforzo per diventarlo, anzi, ne approfittano. E qui nascono i problemi. Meglio non dare troppa importanza alle persone che vi tormentano con i loro consigli non richiesti ma che non sono i primi a seguirli.

8) L’arrogante

Le persone arroganti tendono a prevaricare gli altri in qualsiasi situazione e all’interno di ogni discussione, anche quando si tratta di confrontarsi su una banale tematica quotidiana, come la lista della spesa. Di fronte alle persone arroganti fatevi forza, attingete alla vostra autostima e fate valere la vostra opinione e i vostri diritti.

9) L’iracondo

L’iracondo ha dentro di sé un quantitativo tendente all’infinito di rabbia repressa. In più, qualsiasi situazione complicata da risolvere può essere causa di nuova rabbia. E’ giusto sfogare la propria rabbia, ma non si dovrebbero mai colpire persone che non meritano davvero di diventare un capro espiatorio.

10) Il vittimista

Il vittimista è una persona incline ad assumere l’atteggiamento della vittima. Pensa di essere il bersaglio di qualsiasi tipo di sfortuna. Attenzione: ad un certo punto potrebbe iniziare ad additarvi come la causa dei suoi guai, anche se vi conoscete appena. Fa di tutto per evitare di assumersi le responsabilità delle proprie azioni e gli altri, nella sua visione, diventano la causa di tutti i mali.

Nella vostra vita avete a che fare con persone di questo tipo? Come vi comportate?

Autore: Carla

Notizie di oggi
Questi mostri non fi fermano neanche davanti ai bambini: RIMPATRIO SUBITO?
Questi mostri non fi fermano neanche davanti ai bambini: RIMPATRIO SUBITO?
(Roma)
-

Sono solo degli animali,puntano a famiglie e bambini,che sono senza protezione e non si possono difendere.
Sono solo degli animali,puntano a famiglie e bambini,che sono senza protezione e...

Milano capitale dei SINGLE - sempre piu' persone fanno questa scelta di vita
Milano capitale dei SINGLE - sempre piu' persone fanno questa scelta di vita
(Roma)
-

CENT’ANNI DI SINGLETUDINE – GLI 'SCIOLTI' AUMENTANO MA SONO SEMPRE MOBBIZZATI: SOCIALMENTE E PERFINO DAL FISCO.
CENT’ANNI DI SINGLETUDINE – GLI 'SCIOLTI' AUMENTANO MA SONO SEMPRE MOBBIZZATI:...


(Roma)
-


“VADO SOLO CON RUSSI E ARABI: SONO PIU' RICCHI E PULITI DEGLI ITALIANI" - IL...

Terrorismo: chi ha iniziato la guerra? NOI
Terrorismo: chi ha iniziato la guerra? NOI
(Roma)
-

Siamo fottuti. L’hanno capito. Siamo fottuti perché un terrorismo così, in inglese si chiama Retail Terrorism (terrorismo alla spicciolata), non lo fermi. Più bombardiamo quei mondi, più loro porteranno la guerra da noi. Il terrorismo nasce dalle nostre b
Siamo fottuti. L’hanno capito. Siamo fottuti perché un terrorismo così, in...

Il carcere uccide: la situazione drammatica delle galere italiane
Il carcere uccide: la situazione drammatica delle galere italiane
(Roma)
-

Carmelo Mortari aveva 58 anni. Lo hanno trovato in una pozza di sangue nella sua cella di Rebibbia, reparto G9, lo scorso 25 marzo. Si è tagliato la gola ed è morto lentamente, dissanguato.
Prigionieri e suicidi: così il carcere uccide Carmelo Mortari aveva 58 anni. Lo...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati