(Roma)ore 16:13:00 del 16/11/2018 - Categoria: , Cronaca, Politica

Seggi aperti dalle 8 alle 20 oggi a Roma, dove si votano i due quesiti del referendum "Mobilitiamo Roma" promosso dai Radicali italiani e + Europa. Si tratta del cosiddetto referendum sull'Atac, la municipalizzata dei trasporti che oggi gestisce il servizio e proprio la cui gestione viene messa in discussione dalla consultazione referendaria (che ha comunque un valore puramente consultivo, con quorum fissato al 33 per cento degli aventi diritto al voto). I due quesiti chiedono infatti ai cittadini romani:
“Volete voi che Roma Capitale affidi tutti i servizi relativi al trasporto pubblico locale di superficie e sotterraneo ovvero su gomma e rotaia mediante gare pubbliche, anche ad una pluralità di gestori e garantendo forme di concorrenza comparativa, nel rispetto della disciplina vigente a tutela della salvaguardia e della ricollocazione dei lavoratori nella fase di ristrutturazione del servizio?”
“Volete voi che Roma Capitale, fermi restando i servizi relativi al trasporto pubblico locale di superficie e sotterraneo ovvero su gomma e rotaia comunque affidati, favorisca e promuova altresì l’esercizio di trasporti collettivi non di linea in ambito locale a imprese operanti in concorrenza?”
Affluenza e polemiche


Le urne si sono chiuse alle ore 20: i dati definitivi dell'affluenza hanno rivelato che soltanto il 16,38% degli aventi diritto al voto si è recato alle urne. Non raggiunto, dunque, il quorum, fissato al 33%. Alle 16 l'affluenza, secondo quanto reso noto dal Comune di Roma, si attesta al 9 per cento. Dei 2.367.636 aventi diritto si sono recati alle urne oltre 211mila cittadini: il record di affluenza spetta finora ai residenti nel II Municipio della Capitale con il 14,2 per cento, mentre l'affluenza più bassa si registra nel VI Municipio, col 5 per cento. L'affluenza alle urne potrebbe però essere stata influenzata anche da alcuni problemi segnalati da cittadini e stigmatizzati dal radicale Riccardo Magi, tra i promotori del referendum: alcuni avrebbero infatti segnalato – come documentato dalla pagina Facebook di Mobilitiamo Roma – di non aver potuto votare in quanto sprovvisti della tessera elettorale, che però non è necessaria per chi è iscritto alle liste elettorali per partecipare al referendum, come tra l'altro scritto in una circolare inviata ai presidenti di seggio. "Non poter esercitare regolarmente il loro diritto di voto è un fatto gravissimo", ha detto Riccardo Magi, che ha sottolineato anche come molti seggi siano inaccessibili ai disabili e altri siano stati spostati: "Posto che documenteremo tutte le violazioni di cui avremo notizia – ha aggiunto Magi al quotidiano "La Repubblica", – per utilizzarle già da domani in ogni sede opportuna, invitiamo l'Amministrazione a intervenire subito, già dai prossimi minuti, per evitare che si compia uno scempio senza precedenti dei diritti fondamentali dei cittadini. Ne va, letteralmente, della democrazia".

Da: QUI

 

Autore: Luca

Notizie di oggi
1 Italiano su 2 scontento e PESSIMISTA sul futuro
1 Italiano su 2 scontento e PESSIMISTA sul futuro
(Roma)
-

Italiani e risparmi: il 54% è pessimista sul futuro, fondo pensione la copertura più gettonata
Aumento delle tasse, costo della vita, pensioni basse, precarietà del lavoro....

Terremoto Emilia, colpa delle trivelle?
Terremoto Emilia, colpa delle trivelle?
(Roma)
-

Terremoto in Emilia: 27 morti, nel maggio 2012, per colpa di operazioni imprudenti, a caccia di “shale oil” nel sottosuolo?
Terremoto in Emilia: 27 morti, nel maggio 2012, per colpa di operazioni...

Governo Gialloverde: in TROPPI stanno barando
Governo Gialloverde: in TROPPI stanno barando
(Roma)
-

Viviamo strani giorni, cantava Battiato. Prendi l’Italia: in soli cinque anni ha voltato le spalle al conducator Renzi, trionfatore alle europee con il 40%, per dare una chance all’alieno governo gialloverde.
Viviamo strani giorni, cantava Battiato. Prendi l’Italia: in soli cinque anni ha...

Pignoramento e Decreto Semplificazioni: cosa cambia
Pignoramento e Decreto Semplificazioni: cosa cambia
(Roma)
-

Il decreto Semplificazioni, diventato legge, cambia le regole del pignoramento di immobili. Il debitore che vive nella casa dovrà andarsene solo dopo il decreto di trasferimento.
Il decreto Semplificazioni, diventato ormai legge, prevede una modifica...

Elezioni Abruzzo: trionfo Lega e Centrodestra, crollo dei 5 stelle
Elezioni Abruzzo: trionfo Lega e Centrodestra, crollo dei 5 stelle
(Roma)
-

Il trionfo del centrodestra e della Lega in Abruzzo: il governatore è Marco Marsilio, candidato di Fratelli d'Italia, vince con quasi il 50% dei voti ma il successo è soprattutto di Matteo Salvini, perché il Carroccio diventa il primo partito in regione c
Il trionfo del centrodestra e della Lega in Abruzzo: il governatore è Marco...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati