(Torino)ore 15:07:00 del 27/02/2017 - Categoria: , Scienze

IMMAGINATE un lontano "cugino" del nostro Sistema Solare, popolato da pianeti grandi più o meno come la nostra Terra. Alcuni di questi mondi alieni potrebbero persino ospitare forme di vita, magari così evolute da viaggiare da un pianeta all'altro a bordo di sofisticate navette spaziali. Un'ambientazione che sembra essere uscita dalla penna di Isaac Asimov o di un altro autore di fantascienza. Ma ancora una volta la realtà supera la fantasia, e rende reali anche gli scenari più futuristici. Perché, alieni e navicelle a parte, questo sistema planetario esiste davvero, e si trova a meno di 40 anni luce da noi. Trappist-1, una stella nana rossa nella costellazione dell'Acquario, ha infatti un corteo di ben sette pianeti simili alla Terra. Un risultato attesissimo da giorni  dopo l'annuncio della Nasa di una imminente conferenza stampa sui pianeti extrasolari.

Scoperta fatta da ricercatori del Belgio - La straordinaria scoperta, pubblicata su Nature, si deve ad un gruppo internazionale coordinato dall'università belga di Liegi. I pianeti ruotano intorno alla stella Trappist-1, molto più piccola e debole del nostro Sole. "E' un sistema planetario eccezionale, non solo perché i suoi pianeti sono così numerosi, ma perché hanno tutti dimensioni sorprendentemente simili a quelle della Terra", spiega il coordinatore della ricerca, Michael Gillon.


Usato il telescopio Trappist - Utilizzando il telescopio Trappist, installato in Cile presso lo European Southern Observatory (Eso), i ricercatori hanno scoperto che tre dei sette pianeti dei Trappist-1 si trovano nella zona abitabile, cioè alla distanza ottimale dalla stella per avere acqua allo stato liquido. Potrebbero quindi ospitare oceani e, potenzialmente, la vita. I sei pianeti più vicini alla stella sono paragonabili alla Terra per dimensioni e temperatura, hanno probabilmente una composizione rocciosa e si trovano in una zona in cui la temperatura è compresa fra zero e 100 gradi.

Una stellina rispetto al sole - Il 'sole' di questo sistema planetario, Trappist-1, è una vecchia conoscenza per gli astronomi: era stato scoperto nel maggio 2016 insieme ai tre pianeti che si trovano nella fascia abitabile. Trappist-1, nella costellazione dell'Acquario, è una stella nana ultrafredda, con una massa pari all'8% della nostra stella. In termini stellari quindi è molto piccola, solo un po' più grande di Giove.

Gli astronomi ritengono che queste stelle nane possano ospitare molti pianeti di dimensione terrestre in orbite molto strette, rendendoli quindi promettenti obiettivi per la caccia alla vita extraterrestre, ma Trappist-1 è il primo di questi sistemi a essere stato scoperto.

Autore: Luca

Notizie di oggi
La Fisica conferma: i Mondi Paralleli potrebbero ESISTERE DAVVERO
La Fisica conferma: i Mondi Paralleli potrebbero ESISTERE DAVVERO
(Torino)
-

Secondo uno studio pubblicato sul Physical Review X , potrebbero esserci molti universi differenti che interagiscono tra loro, che spiegherebbero anche il misterioso mondo della quantistica.
Secondo uno studio pubblicato sul Physical Review X , potrebbero esserci molti...

Senza Zucchero per 1 anno: effetti MIRACOLOSI su pelle, salute e dieta!
Senza Zucchero per 1 anno: effetti MIRACOLOSI su pelle, salute e dieta!
(Torino)
-

Lo zucchero è onnipresente nel nostro cibo, nelle bevande e si nasconde addirittura in molti prodotti salati. E’ presente nel 60% dei prodotti del supermercato ma sempre più studi dimostrano che è estremamente dannoso per la salute.
Lo zucchero è onnipresente nel nostro cibo, nelle bevande e si nasconde...

Uragano Harvey: trovata Creatura MOSTRUOSA sulla spiaggia. Cosa cavolo e'?
Uragano Harvey: trovata Creatura MOSTRUOSA sulla spiaggia. Cosa cavolo e'?
(Torino)
-

L’utente Twitter Preeti Desai ha trovato un pesce in decomposizione su una spiaggia in Texas e ha chiesto aiuto sul social network per identificarlo.
1. UNO DEI LASCITI DELL'URAGANO HARVEY IN TEXAS E' QUESTA CREATURA APPARSA SULLA...

300 neonati morti in Italia ogni anno: 1 su 1000. La verita' sul SIDS
300 neonati morti in Italia ogni anno: 1 su 1000. La verita' sul SIDS
(Torino)
-

Morti bianche: 300 neonati ogni anno, in Italia, muoiono “in culla”. Uno su mille. Si chiama Sids, sindrome da morte infantile improvvisa (Sudden Infant Death Syndrome).
Morti bianche: 300 neonati ogni anno, in Italia, muoiono “in culla”. Uno su...

Ecco la Tecnica 4, 7, 8 per addormentarsi in soli 60 secondi!
Ecco la Tecnica 4, 7, 8 per addormentarsi in soli 60 secondi!
(Torino)
-

L’insonnia è un problema molto comune, soprattutto nei periodi di stress. Uno scienziato di Harvard ha però trovato la soluzione
L’insonnia è un problema molto comune, soprattutto nei periodi di stress. Uno...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati